Prestito BancoPosta 2022: opinioni, calcolo rata, requisiti e interessi

Il Prestito Bancoposta è un sistema semplice e veloce, il più comune tra i prestiti di Poste Italiane. Vediamo insieme le opinioni, il calcolo rata, i requisiti e gli interessi.

Prestito BancoPosta 2022: opinioni e requisiti

>>> CLICCA QUI E SCOPRI I MIGLIORI PRESTITI DI OGGI: PREVENTIVO GRATIS <<<

Come primo aspetto da tenere in considerazione, vediamo quali sono i requisiti minimi per richiedere un prestito personale con Bancoposta. La prima cosa da comprendere è che questa delicata operazione non si potrà fare online, come accade in altre finanziarie, ma bisognerà recarsi fisicamente nell’ufficio postale più vicino al vostro domicilio.

Una volta fatto questo, si dovranno presentare diversi documenti, il primo dei quali è un documento che vi identifichi inequivocabilmente. Dovrete presentare, quindi, documenti quali la patente, la carta d’identità, il passaporto o il porto d’armi, se ne siete in possesso. Oltre a questo, servirà anche la tessera sanitaria che oramai ha sostituito in tutto e per tutto il codice fiscale.

Dopo aver dimostrato la vostra identità, sarà necessario rendere noto alla Posta che avete un reddito, se siete ancora dei lavoratori, oppure se percepite mensilmente una pensione, se avete smesso di lavorare. Queste informazioni sono indispensabili, dato che servono alla posta da garanzia nel caso che il pagamento tardi ad arrivare o decidiate di avvalervi della cosiddetta cessione del quinto. Per dimostrare che percepite reddito dovrete portare il CUD dell’anno precedente più le ultime sei buste paga: così facendo certificherete in maniera inequivocabile che percepite denaro. Anche se siete stranieri, non dovete affatto preoccuparvi: con Bancoposta potrete lo stesso avere un finanziamento. L’importante è che siate residenti in Italia da almeno 12 mesi e che siate in possesso di un regolare permesso di soggiorno.

Le opinioni al riguardo sono tutte estremamente positive. Un primo punto decisamente a favore dei prestiti Bancoposta è che Poste Italiane ha pensato a diversificare per ogni singola situazione un determinato prestito. D’altronde questo è più che giusto: ognuno di noi può richiedere un finanziamento per una specifica necessità ed è giusto che le condizioni siano diversificate.

Poste Italiane, infatti, mette a disposizione: Prestito Bancoposta, Prestito Bancoposta flessibile, Prestito Bancoposta consolidamento, Prestito Bancoposta ristrutturazione casa, Prestito Bancoposta acquisto casa. In ogni singola situazione specifica, il cittadino avrà a disposizione un finanziamento fatto apposta per lui, nei suoi più sinceri interessi.

Ma la diversificazione non è il solo punto a favore di questi finanziamenti. Anche i tassi d’interesse, come vedremo meglio in seguito, sono davvero interessanti e si pongono come tra i più appetibili del mercato. Non solo, anche la tanto temuta burocrazia italiana in questo caso non è lenta, anzi; se i documenti sopra elencati sono tutti in regola, passerà pochissimo tempo dalla richiesta al finanziamento sul proprio conto. Sarà tutto estremamente semplice e rapido.

Preventivo Prestito BancoPosta: calcolo rata e interessi

Ma veniamo subito a un esempio concreto, per vedere a quale cifra e a quali interessi un privato cittadino può andare incontro se richiede un prestito Bancoposta. Poniamo il caso che si decida l’opzione consolidamento, utile per estinguere diverse situazioni debitorie extra richiedendo un ulteriore finanziamento. In pratica, è un debito che estingue un debito. Se la somma è di 18.000,00 euro, le rate mensili saranno di 265,70 euro, per una durata di 90 mesi.

>>> PREVENTIVO PRESTITI ONLINE: CLICCA QUI E CALCOLA GRATIS LA RATA <<<

Gli interessi saranno di 5,91 euro e, in più, si dovranno affrontare le classiche spese per l’apertura pratica. Nello specifico, avremo 16 euro per l’imposta sostitutiva/bollo e altri 16 euro per gli interessi di bollo sulle comunicazioni periodiche. Alla fine, l’importo da restituire alla Posta sarà di 23.945,00 euro.

Questo è un rapido calcolo su un’opzione molto comune come quella del consolidamento prestiti ma recandosi sul sito web delle poste si potranno compiere anche diverse altre simulazioni in base alla somma che intenderete richiedere.