Finanziamento auto senza busta paga: come richiederlo?

E’ possibile richiedere un finanziamento auto senza presentare la busta paga? La richiesta di una importante somma di denaro potrebbe essere accettata qualora il cliente non presentasse un documento che attesti il reddito solo se a supporto della domanda intervengono ulteriori garanzie. Le tipologie di persone che difficilmente possono mostrare una busta paga sono le casalinghe, i disoccupati, gli inoccupati, gli studenti, i giovani imprenditori e i lavoratori autonomi. Le banche, nel 2022, non erogano liquidità se non hanno la certezza che il debito possa venire saldato però vengono incontro alle esigenze di chi non dispone della busta paga creando differenti soluzioni.

>>> CLICCA QUI E FAI UN PREVENTIVO GRATUITO DI FINANZIAMENTO ONLINE <<<

Acquistare un’auto, nuova o usata, è una necessità che prima o poi si presenta a tutte le persone. Non sempre si ha la disponibilità immediata della cifra occorrente per procedere all’acquisto, perciò molti utenti si rivolgono alle banche e alle finanziarie. Il requisito primario per vedere accettata la richiesta di finanziamento è la presentazione, come detto, della busta paga o di un documento che attesti il reddito. Soddisfacendo tale esigenza, nell’arco di 48 ore il richiedente potrebbe vedere erogato il prestito, come spiegato in un articolo precedente. In caso contrario, la procedura si prolungherà e, sicuramente, il richiedente sarà tenuto a mostrare documentazione aggiuntiva e altre garanzie. Scopriamo quali.

Come richiedere il finanziamento auto senza busta paga?

Finanziamenti e prestiti personali sono tra i servizi più richiesti agli istituti di credito. Le banche, di conseguenza, si sono adeguate a questo aumento della domanda variando l’offerta per cercare di non scontentare alcun cliente, nei limiti del possibile. L’erogazione di una somma di denaro non può avvenire basandosi sulla fiducia ma deve essere sostenuta da garanzie valide che permettano alla banca di non assumersi un rischio elevato. Perciò, se l’intenzione del cliente è domandare il finanziamento auto a tasso zero o con tassi personalizzati, senza avere nessun documento ad avvallare la richiesta è meglio non perdere tempo e rimandare l’acquisto dell’auto a momenti migliori. Come documento non intendiamo necessariamente la busta paga. Gli istituti di credito tendono infatti a differenziare i requisiti in base alle tipologie di persone precedentemente elencate.

I lavoratori autonomi, ad esempio, possono mostrare il Modello Unico, il documento di dichiarazione dei redditi, per dimostrare entrate costanti e la possibilità di procedere con il rimborso della liquidità erogata. Le banche solitamente tendono a chiedere il Modello Unico degli ultimi tre anni per accettare con più facilità la domanda di finanziamento. Seguendo questa modalità, possono presentare richiesta di prestito anche i giovani imprenditori che non hanno un contratto da lavoro dipendente e le cui entrate sono non prevedibili o regolari.

Acquisto di un’auto con prestito senza busta paga per casalinghe, studenti e disoccupati

Passiamo ad altre tipologie di persone che non possono presentare la busta paga al momento della domanda di finanziamento per l’acquisto di un’auto. Casalinghe, studenti e disoccupati dovranno dimostrare differenti garanzie che attestino la presenza di entrate regolari sul proprio conto corrente. L’erogazione sarà effettuabile se il richiedente dimostra di essere in possesso di un guadagno mensile che deriva, ad esempio, perché proprietario di un immobile dato in affitto a terze persone. Ricavi che fungono da garanzie possono essere, poi, quelli scaturiti da investimenti fortunati di capitali che consentono di avere un’entrata fissa e sicura oppure somme di denaro che si ottengono in caso di divorzio dall’ex coniuge sotto forma di assegni di mantenimento.

Qualora il richiedente sia in possesso di una (o più) garanzie mostrate, sarà necessario dimostrarlo all’istituto di credito presso cui si vuole sottoscrivere il finanziamento mostrando gli estratti conto e altri documenti che accertino che si resterà in possesso di queste entrate regolari per tutta la durata del finanziamento. Certe del pagamento del rimborso, le banche non avranno problemi ad accettare la domanda di prestito ed a erogare la somma desiderata.

>>> PREVENTIVO DI FINANZIAMENTO IMMEDIATO E GRATUITO: CLICCA QUI <<<

Ulteriori modalità per ottenere liquidità per acquistare un’auto senza mostrare la busta paga sono la presenza di un garante e l’accensione di una ipoteca. Nel primo caso, una terza figura che presenti i requisiti necessari per dimostrare la possibilità di pagare le rate al posto dell’intestatario del prestito qualora quest’ultimo fosse impossibilitato, funge da garanzia per la banca che provvederà ad erogare la somma richiesta.

Nel secondo caso, infine, il richiedente proprietario di un immobile può decidere di accendere un’ipoteca sulla casa e usarla come garanzia. La banca, forte del fatto che in caso di mancato pagamento può prendersi l’immobile, accetterà la richiesta. Da sottolineare, però, che quest’ultima soluzione vale solo se la richiesta avanzata riguarda cifre importanti che possano equiparare il valore di una casa.