Assicurazione a rate mensili per auto e moto, anche senza busta paga: preventivo e come funziona

Stipulare un’assicurazione per auto e moto a rate mensili, anche senza presentare una busta paga, quali compagnie prevedono questa possibilità? La modalità di pagamento protagonista del nostro articolo è un interessante alternativa alla rata semestrale dato che, la polizza a rate, agevola le famiglie nella gestione del bilancio familiare. Gli importi delle assicurazioni per le auto, per le moto e i veicoli in generale presentano costi onerosi. Poterli distribuire con pagamenti rateali durante tutto il corso dell’anno è una soluzione invitante e richiesta da un numero sempre maggiore di utenti. Vedremo, allora, come funziona la polizza a rate e come effettuare un preventivo presso alcune delle compagnie assicurative più note e convenienti, come Allianz e Unipol.

Un ulteriore punto che toccheremo è la possibilità di stipulare l’assicurazione a rate mensili per auto e moto anche senza presentare una busta paga. E’ noto come i grandi istituti cerchino di venire incontro alle esigenze dei cittadini trovando soluzioni alternative al soddisfacimento di un requisito importante come la busta paga. In articoli precedenti, abbiamo visto come poter vedere, ad esempio, erogato un prestito mostrando garanzie differenti ma ugualmente accettabili da banche e finanziarie. Per quanto riguarda le compagnie assicurative, invece, esiste l’eventualità di vedere accettata la richiesta di polizza a rate senza essere in possesso di una busta paga che attesti il reddito?

Come funzionano le polizze auto e moto a rate mensili senza busta paga

Prima di addentrarci in esempi esemplificativi approfondendo le polizze che si possono stipulare presso diverse compagnie assicurative, è bene capire cosa sono e come funzionano le assicurazioni a rate mensili. Ormai da qualche anno questa soluzione viene proposta ai clienti andando a sostituire il pagamento del premio in una sola soluzione annuale oppure in due soluzioni semestrali aggiungendo una maggiorazione sull’importo della polizza. Dilazionare il pagamento in un arco temporale più lungo, significa ottenere rate più gestibili al pari di un prestito. Come quest’ultimo, le rate verranno pagate ad un istituto di credito che provvederà a saldare il debito con la compagnia scelta.

La finanziaria verserà in un’unica soluzione il denaro alla compagnia presso la quale si è stipulata la polizza auto e moto a rate mensili, mentre l’intestatario provvederà a pagare ogni mese gli importi dovuti alla finanziaria stessa. Per questo motivo, trattandosi di un vero e proprio finanziamento, tra i documenti richiesti per procedere con il contratto è presente la busta paga, garanzia di entrate sicure e regolari oppure della dichiarazione dei redditi per i lavoratori autonomi. La banca, la finanziaria e, di conseguenza,  la compagnia assicurativa valuteranno altre garanzie per poter accontentare il cliente che è senza busta paga ma che richiede la polizza con la dilazione del pagamento. Verranno eseguiti, sicuramente, dei controlli sulla posizione economica dei richiedenti e si valuteranno alternative, come entrate regolari dovute, ad esempio, al pagamento di un affitto da parte di terzi oppure la presenza di garante. Sussistendo ulteriori garanzie, il livello di rischio scenderebbe accorciando la distanza dal momento della stipula dell’assicurazione auto e moto a rate mensili. Vediamo, ora, quali sono le soluzioni previste da due note compagnie assicurative, Unipol e Allianz.

Assicurazione a rate mensili per auto e moto Unipol a rate mensili

Unipol presenta tra i suoi servizi una interessante iniziativa che prevede la rateizzazione dei premi delle polizze consentendo un finanziamento per ripagare il debito. Parliamo di un prodotto finanziario a tasso zero, dove il cliente restituisce esattamente l’importo che viene finanziato e che corrisponde precisamente al premio semestrale o annuale dell’assicurazione auto e moto. Gli oneri finanziari e le spese dovute all’operazione di finanziamento risultano a carico di Unipol e l’istituto che eroga il prestito è Finitalia.

Per poter sottoscrivere la polizza a rate mensili, occorre avvalersi di uno strumento tecnico denominato My Cash Card. Si tratta di una carta di credito rateale di tipo virtuale che  è valida solamente all’interno del Gruppo Unipol. Il cliente dovrà acconsentire e firmare tutta la documentazione necessaria che dà il mandato irrevocabile a Finetalia che potrà esercitare in caso di sinistri danni o riscatti di polizze vita con conseguente inadempimento da parte dell’intestatario della finanziaria e dell’assicurazione. Una volta consegnati i documenti e ricevuta l’approvazione della finanziaria, l’importo verrà erogato in tempo reale sulla My Cash Card. La somma della linea di credito non potrà superare i 2.500 euro per i soggetti privati e i 5.000 euro per le Piccole e Medie Imprese. Il richiedente sarà libero di gestire il denaro e la rateizzazione come meglio crede, in qualunque momento dell’anno. Finitalia, poi, attiva delle garanzie integrative gratuite per l’estinzione del debito residuo in caso sopravvenga un decesso o un infortunio. Tali garanzie sono operanti unicamente fino al settantesimo anno di età del titolare della My Cash Card. L’età massima per richiedere un finanziamento Finitalia è di 85 anni. Inoltre, esistono limitazioni relative all’erogazione del prestito per polizze per cui sono stati denunciati dei sinistri.

Nel momento in cui la richiesta di prestito viene accettata, dopo aver mostrato la busta paga o le garanzie alternative accennate in precedenza, Finitalia provvederà a pagare l’intero premio polizza alla compagnia assicurativa. Il cliente, invece, comincerà a rimborsare a rate mensili il prestito a partire dal mese successivo alla sottoscrizione del contratto. L’importo della rata rimarrà costante per tutta la durata del prestito. Per cifre che vanno dai 150,00 ai 240,00 euro, Finitalia prevede il rimborso in 5 rate fisse mensili. Oltre i 240,00 euro il rimborso dovrà avvenire in 10 rate fisse mensili.

Dopo aver capito come funziona stipulare un’assicurazione auto e moto a rate mensili da Unipol, scopriamo come richiedere un preventivo gratuito. Grazie al tasso zero e all’importo fisso della rata mensile è facile calcolare un preventivo. Per esempio, un premio totale di 500,00 euro potrà essere rimborsato in 10 rate da 50 euro con Tan 0 e nessun costo di commissione aggiuntiva. Per ulteriori prove, è possibile utilizzare il simulatore presente sul sito www.unipolsai.it, salvarlo e bloccarlo gratuitamente per 60 giorni. Per essere sicuri che la polizza per auto e moto a rate mensili che si intende stipulare sia inclusa nella promozione a tasso 0 (attiva fino al 31 dicembre 2022) basterà recarsi in una agenzia Unipol della propria città.

Preventivo assicurazione auto e moto Allianz a rate mensili

Allianz è una nota compagnia assicurativa per auto e moto che offre come soluzione il pagamento della polizza a rate. In passato Allianz Ras è stato il prodotto in promozione per un determinato periodo di tempo, poi si è passati a Nuova R4, l’assicurazione che premia chi guida con prudenza. Unendo il Bonus Malus tradizionale ad un risparmio per la franchigia personalizzata, il titolare gestirà con più facilità la polizza. In più, un’opzione che permette di pagare il premio in rate mensili con un aggravio del 7% sul totale da pagare consentirà un’ulteriore personalizzazione dilazionando il pagamento nel tempo.

Per calcolare un ipotetico preventivo per la propria auto o moto e scoprire l’importo del premio da pagare basta accedere al portale www.allianz.it, nella sezione assicurazione auto/moto, e inserire nell’apposito form targa del veicolo e data di nascita del proprietario. Le informazioni che successivamente verranno richieste saranno i dati del veicolo (da estrapolare dalla carta di circolazione o dai documenti necessari per la circolazione), la classe bonus/malus e la “sinistrosità pregressa” presente nell’attestato di rischio e la data di scadenza annuale della polizza. Attraverso il simulatore online è possibile consultare, scaricare e stampare tutta la documentazione utile e consultare gli aggiornamenti del fascicolo informativo, quando presenti. Nel caso in cui non si fosse in possesso di una busta paga da mostrare come requisito, è consigliabile recarsi in una filiale Allianz per trovare la soluzione adatta alle proprie esigenze.

Genialloyd: offerta per polizza auto e moto a rate mensili

Un’assicurazione per auto e moto che tiene conto delle esigenze dei clienti e cerca di offrire la giusta opportunità di risparmio e sicurezza alla guida è Genialloyd. Tariffe vantaggiose e polizze personalizzate vengono affiancate dalla possibilità di pagare a rate il premio. La compagnia sta preparando in questo periodo la miglior formula di rateizzazione, nel giro di poche settimane potremo fornirvi ulteriori informazioni. Per il momento, per avere un’idea del costo del premio è possibile approfittare del calcolatore online del sito www.genialloyd.it, inserendo targa dell’auto o della moto e data di nascita del proprietario.

Assicurazione Direct Line auto e moto a rate mensili

Fino al 28 febbraio, sarà attiva, infine, la promozione di Direct Line che consente di  acquistare la nuova assicurazione auto o moto a rate. L’importo della polizza si dilazionerà in 10 rate a tasso zero. L’acquisto potrà avvenire anche online, attraverso il portale www.directline.it. Basterà selezionare “10 x 0%” nella pagina di “Acquisto”, inserire tutti i dati richiesti per richiedere il finanziamento e aspettare l’esito che arriverà direttamente online. La stipula della nuova assicurazione dovrà avvenire qualche giorno prima della scadenza della vecchia polizza. La finanziaria che erogherà il prestito è Findomestic e la procedura avverrà completamente online grazie alla firma digitale e alla possibilità di caricare telematicamente i documenti da esibire (copia fronte e retro di un documento di identità in corso di validità, la copia fronte e retro del codice fiscale o della tessera sanitaria, la copia del documento di reddito  come la busta paga o di eventuali altre garanzie e il codice IBAN del conto corrente bancario o postale). L’importo massimo finanziabile è di 1.500 euro.