Bando Concorso Scuola 2021: requisiti necessari

Vediamo il bando del Concorso Scuola per il 2021, con i requisiti necessari per candidarsi. Come al solito, anche nel 2021 sono tutti in attesa dei bandi di concorso per titoli ed esami per il reclutamento del personale docente da destinare alla scuola dell’infanzia, quella primaria e quella secondaria di primo e secondo grado; gli avvisi includono anche le procedure per l’impiego del personale di sostegno per tutti i gradi. Vediamo nei dettagli chi può partecipare al concorso e come si svolgeranno le selezioni.

Bando Concorso Scuola 2021

Partiamo dai numeri dello scorso anno, per capire come verrà strutturato il concorso scuola 2021. Grazie all’ultimo concorso scuola, sono stati 63.712 i nuovi docenti assunti, cifra che comprende anche i 6.101 insegnanti di sostegno volti ad incrementare il personale scolastico. Il grado che dovrà accogliere più insegnanti è quello della scuola primaria, con poco più di 21 mila nuovi incarichi, seguito dal secondo grado della scuola secondaria, dove si prevedono 18.255 assunzioni. Sono invece 506 i posti riservati ai neo-assunti per l’insegnamento dell’italiano come lingua straniera, una nuova classe di concorso inserita dal MIUR. Il concorso si colloca nella strategia della “Buona Scuola”, che intende assumere 180 mila nuovi docenti entro il 2021.

Saranno le regioni settentrionali quelle che dovranno assorbire il maggior numero di nuovi insegnanti: in cima alla lista spicca la Lombardia, con più di 11 mila nuovi posti, seguita dal Veneto e dal Piemonte. Relativamente alle aree disciplinari, i neo-insegnanti delle materie letterarie, storico e geografiche saranno più di 9000, mentre i docenti che andranno ad insegnare fisica e matematica saranno 5.541. Un dato curioso: in fondo alla lista, si possono notare i 4 posti assegnati ai docenti di lingua slovena, riservati ai candidati che parteciperanno ad un bando autonomo della regione del Friuli Venezia Giulia.

Per quanto riguarda le condizioni di partecipazione, il concorso è destinato esclusivamente ai candidati in possesso del  titolo  di  abilitazione  all’insegnamento (si veda l’articolo 3 dei rispettivi bandi, alla sezione “requisiti di ammissione”), eccezion fatta per chi ha conseguito il diploma magistrale entro l’anno scolastico 2001-2002, categoria che potrà partecipare alle selezioni per i posti della scuola primaria. Chi non è quindi in possesso dell’abilitazione  (a parte quest’ultimo caso) non potrà accedere al concorso, anche se ha conseguito di una laurea in Scienze dell’Educazione o della Formazione. Chi intende candidarsi ai posti per il sostegno, dovrà inoltre possedere la relativa specializzazione.

Requisiti selezione Concorso Scuola 2021

Diversamente dal precedente concorso, che prevedeva un primo test preselettivo da affrontare al computer, caratterizzato dalla presenza di quesiti di cultura generale, logico-matematici e in lingua straniera, quest’anno si inizierà direttamente con una prova sempre digitale, ma con otto domande aperte alle quali si risponderà in forma scritta entro 150 minuti. Questa prima fase intende valutare le competenze globali dei candidati (incluse quelle in lingua straniera) evitando un approccio nozionistico e concentrandosi sulla valutazione delle conoscenze didattiche e metodologiche.

Il test iniziale sarà seguito da un esame orale della durata di 45 minuti, che comprende una lezione simulata ed un colloquio con la commissione. Il punteggio totale contemplerà anche la valutazione dei titoli in possesso dei candidati, come specializzazioni, certificati ed esperienze pregresse.

I candidati potranno presentare la loro domanda di partecipazione esclusivamente online attraverso il sito ufficiale del MIUR. Nell’apposito sito internet verranno indicate le date di scadenza per le candidature e si dovranno inserire tutti i dati personali e professionali, tenendo in considerazione che sarà possibile candidarsi solo per una regione. Il Ministero ha predisposto un numero telefonico che consente di ricevere assistenza per la fase della compilazione online: si potrà chiamare il 080.9267603 tutti i giorni feriali nella fascia dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.