Spese Mediche 730 2022: calcolo rimborso modello precompilato e congiunto

Il modello 730 precompilato on line per le spese mediche sarà scaricabile nel 2022 e prevede nuove detrazioni. Siamo qui per darvi il maggior numero di informazioni sul calcolo del rimborso, per una maggiore precisione nel conteggio.

L’Agenzia delle Entrate dovrebbe aver già ricevuto i resoconti delle spese individuali di ogni singolo cittadino inviate da farmacie, parafarmacie e professionisti del settore sanitario. Nell’articolo vedremo come procedere al calcolo del rimborso delle spese mediche attraverso il 730 e chi ha i requisiti per poter utilizzare il modello precompilato congiunto.

Come calcolare il rimborso delle spese mediche nel 730

Il modello 730 precompilato del 2022, utile anche per i servizi al cittadino Inps online, conterrà un maggior numero di dettagli e sarà più accurato e completo per quanto concerne la sezione relativa alle spese mediche. L’elevata accuratezza dei dati dipende da una trasmissione diretta tra farmacie, parafarmacie, ottici, infermieri, psicologi, radiologi e l’Agenzia delle Entrate. Entro lo scorso 28 febbraio, infatti, tutti gli operatori sanitari e i medici hanno dovuto dare comunicazione delle spese sanitarie e mediche sostenute dai singoli contribuenti nello scorso anno, il 2016.

Sul modello precompilato, le sezioni riguardanti le spese sostenute per visite specialistiche, medicinali, visite psicologiche, veterinarie o per l’acquisto di occhiali da vista saranno già compilate con la somma per cui è previsto il rimborso. Come si calcola l’importo esatto che verrà rimborsato?

Le spese mediche riconosciute dalla legge determinano una detrazione pari al 19% Irpef.  Questa detrazione si calcola applicando il 19% alla somma totale delle spese del contribuente, incluse quelle del coniuge, dei familiari a carico o dell’assistenza a disabile. La franchigia viene scontata di 129,11 euro. Facilitiamo la comprensione del calcolo con un esempio. Se l’importo delle spese mediche riportato sul 730 precompilato è di 1.200 euro, bisognerà sottrarre, a tale cifra, i 129,11 euro della franchigia. Si prosegue trovando il 19 % del risultato (1.070,89 euro) che nel nostro caso è di 171,34 euro. Questo è l’importo che si otterrà come rimborso delle spese mediche.

In relazione alle spese mediche dell’anno 2016, il tetto massimo per il quale è prevista la detrazione per i familiari non a carico è di 6.197,48 euro. Se tale somma venisse superata arrivando fino a 15.493,71 euro, il rimborso avverrà attraverso una dilatazione della detrazione in 4 quote annuali che presenteranno il medesimo importo.

Modello 730 precompilato congiunto: come calcolare le spese mediche

I coniugi possono presentare un modello 730 2022, precompilato o non, congiunto. Significa compilare una sola dichiarazione dei redditi nella quale risultino i dati relativi ad entrambi i coniugi e ai familiari a carico. Anche il 730 precompilato congiunto può essere scaricato e compilato online tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate oppure potrà essere compilato in un patronato, Caf o dal commercialista.

Il modello 730 congiunto si può presentare solo se la coppia è sposata nel momento in cui viene presentata la dichiarazione. Inoltre devono sussistere i requisiti, da parte di almeno uno dei due coniugi, per poter utilizzare il 730. Il coniuge dichiarante deve specificare la scelta di adoperare il 730 congiunto barrando l’apposita casella presente sulla prima pagina del modello.

Per il calcolo delle spese mediche, in caso di modello 730 precompilato congiunto occorre tener presente che per le fatture sanitarie intestate ai figli, ambedue i coniugi hanno diritto alla detrazione del 19%. Qualora non si volessero ripartire le spese al 50%, andrà specificato sul documento mentre, se la fattura medica è intestata ad uno solo dei genitori, il 19% spetta solo all’intestatario.

Anche nel caso del 730 precompilato congiunto i dati saranno già riportati sul modello. Un controllo per verificarne l’esattezza è preferibile perciò è bene conservare accuratamente scontrini parlanti, parcelle e ricevute. Ogni documento fiscale, per rientrare nei termini di legge della detrazione, deve obbligatoriamente riportare il codice fiscale, la natura o il tipo di prestazione e la qualità/quantità dei prodotti comprati. Se ci si dovesse accorgere di qualche errore, modificare il modello precompilato è semplice grazie alle istruzioni messe a disposizione sul sito web infoprecompilata.agenziaentrate.gov.it.

Accedendo alla dichiarazione dei redditi precompilata relativa alle spese effettuate nel 2016 sarà possibile per il contribuente visualizzare l’elenco delle spese mediche effettuate da lui stesso o dal familiare a carico, con il relativo rimborso.