New Formula Posta Valore 2021, rendimento e quotazione

New Formula Posta Valore 2021 è un prodotto di “investimento” di Poste Italiane, nello specifico va definito come un contratto di assicurazione sulla vita multiramo con partecipazione agli utili e unit linked. Semplificando si può dire che questo prodotto è un prodotto misto, che combina le caratteristiche di un prodotto assicurativo (con partecipazione agli utili) a quelle tipiche di un prodotto finanziario definito unit linked. Per cui è come se il proprio capitale fosse diviso a metà e investito in due diversi fondi. Uno, quello assicurativo, sicuro e garantito, l’altro, quello più finanziario, comportante i rischi propri di un investimento.

L’investimento New Formula Posta Valore fa parte del ramo Poste Vita, per il quale già abbiamo visto in passato prodotti come Soluzione Flessibile di Poste Italiane (clicca qui per saperne di più) e Postapresente Cedola.

New Formula Posta Valore 2021

New Formula Posta Valore è un prodotto che prevede il versamento di un capitale in un’unica soluzione. L’importo minimo dell’investimento è 2.500 euro. La durata del contratto è fissa e determinata in 20 anni. Non è possibile per l’investitore scegliere una diversa durata dell’investimento. Dopo sei mesi dalla sottoscrizione è possibile per il contraente effettuare versamenti aggiuntivi sul fondo. Tali versamenti devono essere almeno di 500 euro. Al termine del contratto, il beneficiario avrà diritto alla liquidazione del capitale raggiunto in quel momento dall’investimento. Infatti il premio versato viene ripartito equamente tra la gestione separata e il fondo index linked (50% nell’una e 50% nell’altra). Per questo motivo, al termine, il capitale liquidato sarà dato dal controvalore delle quote al momento della scadenza per il 50% investito in unit linked, mentre il 50% del capitale investito nella gestione separata verrà liquidato in base al rendimento negli anni della gestione stessa, al netto dei costi previsti. Anche in caso di morte si avrà tale differenziazione, ovvero il capitale investito nel fondo di investimento verrà liquidato ai beneficiari in base al controvalore delle quote, mentre l’altra metà verrà liquidata con un incremento variabile in base al momento del decesso.

Se avviene nel primo anno di polizza si avranno indietro i propri soldi maggiorati dei costi supportati, dal secondo anno in poi invece si avrà un incremento del capitale in base all’età dell’assicurato (da un 1% ad un 35%). I rischi effettivamente supportati dal cliente sono quindi relativi alla parte del proprio capitale investita in quote del fondo di investimento. Non vengono offerte garanzie di rendimento per cui il prodotto potrebbe liquidare al termine un capitale inferiore a quello versato, ma è uno dei rischi contemplati in ogni investimento vero e proprio. Anzi, in questo caso si ha almeno la certezza di metà del capitale, in quanto investito in una gestione separata. I rischi sono quindi distribuiti in modo tale da poter supportare una remota possibilità di perdita, o almeno limitata. L’importante è essere consapevoli del tipo di prodotto che si sta sottoscrivendo.

Rendimenti e quotazione Posta Valore

Ricordiamo che questo investimento divide il capitale in due diversi tipi di investimento, una gestione separata e un fondo di investimento. La gestione separata ha avuto negli ultimi 5 anni un rendimento abbastanza costante. Dal 2011 al 2015 i rendimenti sono stati tra un minimo del 3,61% e un massimo del 4,19%. Tali rendimenti devono essere considerati lordi, in quanto Poste Italiane trattiene un 1% sul rendimento della gestione. Per cui ai clienti negli ultimi 5 anni sono stati riconosciuti rendimenti approssimativamente intorno ad un 3% netto, nettamente superiori ai tassi di inflazione e sicuramente più costanti dei titoli di stato.

Il fondo di investimento invece è di recente costituzione, è denominato Poste Vita Stategia Diversivìficata e non ha ad oggi uno storico dei rendimenti. È comunque considerato da contratto un fondo a rischio medio-basso e la quotazione ad oggi è ancora quella di collocazione per cui andrebbe rivista almeno tra un anno per avere un’idea del rendimento. Chiunque decide di investire dovrebbe comunque considerare l’investimento in un periodo di almeno 7 anni, necessari a valutarlo davvero. Il prodotto è comunque valido per tutti coloro che non vogliono correre troppi rischi, ma vogliono comunque provare a fare un investimento un pochino più “spinto”.