Bonus Disoccupati 2021: come ottenere dall’Inps, requisiti e importo del sussidio

Oggi ci occuperemo del bonus disoccupati attivo in questo 2021 e rivolto alle persone prive di impiego retribuito. Vedremo come ottenere l’aiuto dall’Inps, i requisiti necessari per richiedere il bonus e a quanto ammonta l’importo del sussidio.

Prende il nome di Naspi (Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego) l’indennità volta a reinserire nel mondo del lavoro i lavoratori che hanno perso la loro occupazione. Lo Stato ha introdotto nel 2021 delle novità che agevolano ulteriormente un ritorno al lavoro dei disoccupati, introducendo sanzioni destinate a chi si dimostra poco collaborativo con gli istituti che si occupano della ricerca di un nuovo impiego. Il bonus ha il duplice scopo di sostenere economicamente chi si trova privo di un lavoro e di incentivo al ricollocamento. Entriamo nei dettagli e scopriamo le caratteristiche dell’indennità per i disoccupati.

Requisiti necessari per richiedere il Bonus Disoccupati 2021

Chi può richiedere il Bonus disoccupati 2021 tramite i servizi Inps Online? La risposta è il punto nevralgico dell’argomento da noi affrontato. L’indennità è richiedibile dai lavoratori dipendenti che hanno perso senza volerlo la propria occupazione. Sono inclusi i soci lavoratori di cooperative detentori di un rapporto di lavoro subordinato, gli apprendisti, i dipendenti della Pubblica Amministrazione assunti con contratto a tempo determinato e il personale artistico con lavoro subordinato.

Non sono inclusi i dipendenti a tempo indeterminato facenti parte delle pubbliche amministrazioni, gli operai agricoli sia a tempo determinato che indeterminato, i lavoratori extracomunitari con permesso di soggiorno per un lavoro stagionale, i lavoratori che hanno maturato le prerogative per il pensionamento di vecchiaia o anticipato, i lavoratori titolari di assegno ordinario di invalidità.

Il bonus non può essere richiesto nel caso in cui la causa della fine del rapporto di lavoro sia da riscontrare in una risoluzione consensuale o per dimissioni. Come requisito necessario per richiedere il bonus disoccupati troviamo, poi, l’aver percepito almeno 13 settimane di retribuzione nei quattro anni precedenti alla richiesta dell’indennità e aver lavorato minimo 30 giorni nell’ultimo anno. Il calcolo non riguarda le ore di lavoro ma la presenza concreta sul luogo di lavoro.

Importo del sussidio di disoccupazione 2021

Il calcolo dell’importo del sussidio per disoccupati va effettuato sul 75% relativo alla media mensile degli ultimi 4 anni. In ogni caso, l’indennità non può superare i 1.195 euro, importo stabilito annualmente in base alla variazione dell’Indice Istat. Nel caso accadesse, al 75% andrebbe sommato il 25% della differenza  tra la retribuzione media mensile e l’importo stabilito dalla legge. Dopo il quarto mese di utilizzo del bonus, l’indennità subirà una riduzione mensile del 3%.

L’erogazione viene effettuata per un numero di settimane equivalente alla metà delle settimane totali per le quali si è corrisposto un contributo degli ultimi quattro anni e per un massimo di due anni. Inizia in tempi diversi a seconda dell’inoltro della domanda e della motivazione della richiesta. Nello specifico, l’indennità spetta dall’ottavo giorno successivo alla data in cui è terminato il rapporto di lavoro qualora la domanda sia stata presentata entro l’ottavo giorno.

Dal giorno immediatamente successivo alla presentazione della richiesta, se viene presentata dopo l’ottavo giorno successivo al licenziamento (condizione necessaria è quella di rimanere entro i termini di legge), dall’ottavo giorno successivo alla fine del periodo di maternità, malattia, infortunio sul lavoro/malattia professionale o preavviso solo se la domanda è presentata entro l’ottavo giorno oppure dal giorno successivo alla presentazione della domanda nel caso venisse presentata dopo l’ottavo giorno rientrando nei termini di legge. Infine, l’indennità spetta a partire dal trentottesimo giorno successivo al licenziamento per giusta causa presentando la richiesta entro il trentottesimo giorno e dal giorno successivo alla presentazione della domanda presentandola oltre il trentottesimo giorno successivo al licenziamento.

Come fare domanda all’Inps per il bonus disoccupati 2021?

Per potere inoltrare la domanda per ottenere la Naspi, il disoccupato dovrà, prima di tutto, accedere al portale nazionale delle politiche del lavoro e dichiarare l’immediata disponibilità a svolgere una attività occupazionale e a partecipare alle misure politiche stabilite in collaborazione con i centri per l’impiego. Solo successivamente si potrà inoltrare la richiesta del Bonus Disoccupati 2021. Entro 15 giorni il disoccupato dovrà recarsi presso un centro per l’impiego e stipulare il patto di servizio personalizzato.

La compilazione della domanda deve avvenire telematicamente tramite il sito ufficiale dell’Inps, dove si possono, inoltre, trovare tutte le informazioni utili riguardanti la Naspi, entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto lavorativo. Un modo alternativo è chiamare il Contact Center gratuitamente al numero 803 164 (chiamando da rete fissa) oppure allo 06 164 164 da rete mobile. Infine, il disoccupato licenziato senza un valido motivo può recarsi presso un patronato o un intermediario dell’Inps e usufruire dei servizi telematici per inoltrare la richiesta del Bonus Disoccupati.