Consolidamento Debiti 2022: mutuo e prestito per cattivi pagatori, ecco i migliori finanziamenti

Quali sono i migliori finanziamenti per Consolidamento Debiti 2022? E’ possibile per i cattivi pagatori approfittare di questa comoda e conveniente soluzione? Risponderemo a queste domande chiarendo, così, punti importanti relativi ad un argomento che tocca l’interesse di molte famiglie, gravate da prestiti e mutui con rate sempre più difficili da sostenere.

>>> CLICCA QUI E SCOPRI IL MIGLIOR PRESTITO: PREVENTIVO GRATIS <<<

In un momento di crisi generale, il consolidamento debiti offre l’opportunità di alleggerire il peso di più piani di ammortamento accorpandoli  in una rata unica di importo mensile inferiore. Le conseguenze sono un prolungamento dei tempi per procedere al rimborso e un tasso di interesse simile oppure inferiore al precedente. In questo modo, l’estinzione del debito diventa più sostenibile e sicuramente meglio gestibile da parte delle famiglie interessate incidendo di meno sul portafoglio. Occorre, però, tenere in considerazione alcuni fattori determinanti per un esito positivo della richiesta del consolidamento. Fattori che raramente includono la presenza di cattivi pagatori come tipologia di persone per cui è possibile ipotizzare che il prestito o mutuo venga concesso. Approfondiamo inizialmente questo concetto prima di passare in rassegna i migliori finanziamenti previsti per il 2022.

Consolidamento Debiti 2022 per cattivi pagatori

Ogni banca e istituto di credito che annovera tra i suoi prodotti prestiti e mutui prende in considerazione, prima di decidere se erogare o meno la somma richiesta, i fattori di rischio legati al richiedente. Solitamente, coloro che presentano, affiancata alla domanda di liquidità, un reddito o una pensione regolare che assicuri un rapporto soddisfacente tra entrate mensili e sostenibilità della rata non incorreranno in particolari problematiche legate all’erogazione della somma desiderata.

Coloro che, invece, si presenteranno come cattivi pagatori potrebbero subire immediatamente bruschi rifiuti e nel migliore dei casi, seguire un iter lungo che prevede la presenza di una ricca e dettagliata documentazione e vedere, comunque, rifiutata la propria richiesta. L’unica possibilità per ovviare a queste problematiche è presentare alla banca o all’istituto di credito, fin da subito, delle solide garanzie quali la figura di un garante o la volontà di accettare le cambiali come forma di pagamento.

Forte di queste garanzie, il richiedente potrà tentare di inoltrare domanda per il consolidamento debiti a diverse banche sperando di ottenere la liquidità necessaria. Ricordiamo che, per poter erogare il finanziamento, ogni banca dovrà procedere con i conteggi estintivi (i calcoli del debito residuo che bisogna rimborsare ai creditori originari). Solo dopo averli calcolati si potrà procedere con lo stabilire il nuovo importo che è possibile ricevere e la rata da pagare. Scopriamo, ora, quali sono i migliori finanziamenti previsti per il 2022.

CreditExpress Compact è il prestito Consolidamento Debiti di Unicredit

Iniziamo con il presentare CreditExpress Compact di Unicredit, il prestito che permette di estinguere i precedenti prestiti. E’ possibile, infatti, sostituire uno o più finanziamenti già in essere sia con la banca Unicredit sia con altre banche o finanziarie e avere una sola rata e un solo riferimento. L’importo richiedibile varia dai 3 mila ai 50 mila euro, ed è prevista anche la possibilità di richiedere una liquidità aggiuntiva, per una durata che varia dai 36 ai 120 mesi con l’applicazione del tasso fisso. Nello specifico, il TAN unico è del 10,40% mentre il TAEG massimo è del 12,30%.

Per esempio, è possibile richiedere 15 mila euro e rimborsali con 84 mensilità da 252,13 euro (Taeg 11,36%). In più, è possibile richiedere l’attivazione della polizza facoltativa Vita/Danni Creditor Protection. In questo modo si tutelerà la capacità di rimborso del prestito in caso di eventi definitivi o temporanei come la perdita dell’impiego. Per poter avanzare la richiesta di consolidamento debiti con Unicredit occorre fissare un appuntamento (anche telematicamente attraverso il sito www.unicredit.it) e recarsi in una filiale.

Unica di Compass: un prestito personale per Consolidamento Debiti

Compass offre l’opportunità di realizzare  nuovi progetti o di ottenere nuova liquidità a chi ha già altri finanziamenti in corso. Il prestito di consolidamento del debito si chiama Unica e permette di  gestire tutto in un’unica rata mensile raggruppando i propri finanziamenti e ottenendo, così, il vantaggio di avere un solo impegno al mese. I tempi rapidi di erogazione sono rapidi per coloro che non presentano elevati fattori di rischio, e gli importi richiedibili arrivano ad un massimo di 30.000 euro.

Possono richiedere Unica tutti i residenti in Italia, con età compresa tra 18 e 70 anni, che presentano un documento di identità valido, il codice fiscale (oppure tessera sanitaria regionale, c.d. carta dei servizi), l’ultima busta paga per i lavoratori dipendenti, l’ultima dichiarazione dei redditi per i lavoratori autonomi e l’ultimo cedolino della pensione per pensionati. L’erogazione avverrà tramite bonifico bancario o assegno mentre il rimborso potrà avvenire con addebito automatico in conto corrente bancario o postale oppure tramite bollettini.

E’ possibile optare per soluzioni personalizzate che vengono incontro alle esigenze dei clienti. Perciò, il cattivo pagatore in possesso di garanzie potrebbe provare direttamente a contattare Compass e cercare di accedere al consolidamento debiti.

Prestito BancoPosta Consolidamento con un’unica soluzione per tutti i pagamenti

Prestito BancoPosta Consolidamento riunisce i prestiti precedenti in un unico impegno mensile. In questo modo si semplificano le scadenze oppure si richiede nuova liquidità per soddisfare nuovi bisogni. L’importo minimo richiedibile è di 3 mila euro mentre quello massimo è di 50 mila euro. La durata del rimborso varia da un minimo di 24 fino ad un massimo di 96 mesi.

Possono richiedere Prestito BancoPosta Consolidamento solamente i titolari di Conto BancoPosta e i titolari di Libretto di Risparmio Postale. Nel primo caso è possibile chiedere un importo entro i 50 mila euro e vederlo direttamente erogato in un’unica soluzione con accredito diretto sul conto BancoPosta intestato al richiedente. Nel secondo caso, non è possibile richiedere più di 30 mila euro e il finanziamento verrà erogato con accredito diretto su conto corrente bancario, su Postepay Evolution oppure in contanti presso lo sportello dell’ufficio postale.

È possibile, inoltre, sottoscrivere una copertura assicurativa facoltativa per tutelare il richiedente e la sua famiglia e sostenere i progetti diminuendo le preoccupazioni.

Agos Ducato e la sua formula di Consolidamento Debiti

Raggruppare tutti i finanziamenti in un unico importo è possibile anche da Agos. Tra i vantaggi troviamo il pagamento di una sola rata al mese, la possibilità di usufruire di un tasso Tan unico e fisso per tutta la durata del finanziamento, l’opportunità di scegliere il rimborso con addebito automatico in conto corrente e di optare per un prestito flessibile che consente di saltare una rata posticipandone il pagamento e di modificarne l’importo. Inoltre, il richiedente si relazionerà con una finanziaria nota per la serietà e affidabilità.

L’importo desiderato dovrà essere compreso tra i 500 euro e i 30.000 euro e i tempi di rimborso possono essere anche molto lunghi, fino a 120 mesi. E’ possibile, poi, richiedere una somma aggiuntiva. La domanda di consolidamento può essere avanzata online attraverso il sito www.agos.it, dove è possibile anche simulare un ipotetico piano di ammortamento. L’esempio che vi proponiamo non corrisponderà precisamente all’importo finale, dato che occorrerà aggiungere dati ed elementi personali relativi ai precedenti prestiti, ma serve a scopo indicativo.  Si potrà procedere con il rimborso di 10.000 euro con 84 rate mensili da 143,70 euro con TAN fisso al 4,91% e TAEG al 6,17%.

Saldarate di IBL Banca, il prestito di consolidamento per ordinare i conti

Il Prestito Consolidamento di IBL Banca permette l’estinzione dei finanziamenti in corso e la possibilità di stipulare un nuovo prestito a condizioni più vantaggiose. Scaldarate consente di eliminare prestiti precedenti e di richiedere nuova liquidità ottenendo una rata più leggera, unica e ad un tasso più basso. Rata e tassi sono fissi per tutta la durata del rimborso, personalizzabili in base alle esigenze del richiedente e comprensivi di tutte le spese. Non è richiesta alcuna garanzia ipotecaria e IBL Banca valuterà le richieste di chi ha avuto precedenti disguidi finanziari.

L’estinzione dei precedenti finanziamenti è completamente gratuita e richiedere Scaldarate è semplice e veloce. E’ possibile avanzare la richiesta sia telematicamente, sul sito www.iblbanca.it, che in filiale. A disposizione degli utenti che necessitano di informazioni e delucidazioni, la banca propone un numero verde, l’800-919090.

Servizio Monorata di Intesa Sanpaolo per consolidamento debiti

Concludiamo la nostra rassegna dei migliori finanziamenti di consolidamento debiti, a cui anche un cattivo pagatore può cercare di accedere se in possesso di solide garanzie, scoprendo il Servizio Monorata di Intesa Sanpaolo. Un servizio che riunisce i finanziamenti che si stanno pagando, anche con altre banche o società finanziarie, in un unico prestito per semplificare la gestione delle spese.

>>> PRESTITI IMMEDIATI PER TUTTI: CLICCA QUI E FAI UN PREVENTIVO GRATIS ONLINE <<<

Le caratteristiche riprendono quelle viste per i precedenti prestiti. Rata più leggera, tassi più convenienti, risparmio sulle spese di gestione di più prestiti e valutazione rapida del prestito (24 ore per sapere l’esito positivo o negativo della richiesta). L’importo massimo richiedibile è di 75 mila euro e la durata del rimborso non può superare i 10 anni.

In più, è possibile aggiungere una polizza che tuteli dall’imprevedibilità di alcuni eventi, approfittare dell’opzione “posticipo rate” (spostando le scadenze della rata in caso di necessità) e “cambio rate” (modificando l’importo delle rate nel corso del finanziamento). Per quanto riguarda l’erogazione del prestito/mutuo i tempi del Servizio Monorata varieranno in base al numero di vecchi finanziamenti che il richiedente ha la necessità di riunire in un unico prestito. Recandosi in una filiale Intesa San Paolo, si otterrà, comunque, l’assistenza di cui si ha bisogno per l’estinzione dei precedenti finanziamenti e per tutta la durata del prestito.