Calcolo Interessi Moratori: formula, come calcolare in Excel, guida Studio Andreani e Cataldi

Ci faremo aiutare dalla guida dello Studio Andreani e dello studio Cataldi per capire come procedere al calcolo degli interessi moratori. Gli interessi di mora riguardano le transazioni commerciali in cui i debitori hanno accumulato un ritardo nel pagamento del debito. Non rispettare il contratto stipulato con il fornitore di beni e servizi comporta, dunque, il pagamento di interessi con un saggio completo di maggiorazione pari all’8%, previsto per il secondo semestre del 2022. Si tratta di un tasso decisamente superiore rispetto a quello legale volto a scoraggiare da parte del cliente l’inadempimento contrattuale. I rapporti commerciali a cui viene applicato tale tasso sono quelli in essere a partire dal 1° gennaio 2013 mentre per le transazioni commerciali precedenti alla data indicata vale il tasso di interesse applicato in precedenza, con una maggiorazione di 7 punti percentuali rispetto al tasso BCE. Vediamo, ora, come procedere al calcolo online degli interessi in Excel dei moratori.

Guida con formula dello Studio Andreani per il calcolo degli interessi dei moratori in Excel

Una applicazione di facile utilizzo si trova sul portale www.avvocatoandreani.it per procedere con il calcolo degli interessi di mora tenendo conto dell’attuazione delle direttive 2000/35/CE e 2011/7/UE “Lotta contro i ritardati pagamenti nelle transazioni commerciali”. All’interno del form, l’utente dovrà inserire l’importo da corrispondere e la data di inizio e la data di fine rapporto ed indicare se la transazione è avvenuta entro il 31 dicembre 2012. Inoltre, occorrerà inserire la maggiorazione e la percentuale corrispondente qualora si tratti di prodotti agricoli e agroalimentari. Nei contratti che presentano come oggetto questi prodotti, infatti, il saggio degli interessi di mora viene maggiorato di 4 punti percentuali e risulta inderogabile. Per le merci deteriorabili il corrispettivo andrà pagato entro trenta giorni mentre per le altri merci si arriva a sessanta giorni a partire dall’ultimo giorno del mese in cui si è ricevuta la fattura.

Una volta inseriti tutti i dati richiesti dallo Studio Andreani, basterà selezionare “Calcola” per scoprire gli interessi moratori. La formula utilizzata per il calcolo è

I= D x S x N / 36.500

dove D è l’importo dovuto, S è il tasso di mora, N il numero dei giorni di maturazione degli interessi e 36.500 il numero dei giorni che compongono l’anno civile moltiplicato 100. La guida dello Studio Andreani informa che il denominatore rimane valido anche per gli anni bisestili dato che si tratta di interessi calcolati giornalmente. Se così non fosse, gli interessi giornalieri risulterebbero più basso durante gli anni bisestili creando una disparità nel calcolo in base al periodo di riferimento.

E’ possibile richiedere online l’utilizzo di Excel per visualizzare il calcolo degli interessi moratori. I fogli di lavoro indicheranno l’elenco dei saggi di riferimento BCE comprensive di maggiorazioni (che potranno essere modificabili in vista di variazioni future) e permetteranno di inserire i dati delle fatture scadute ed insolute al fine di conoscere l’ammontare degli interessi di mora.

La guida dello Studio Cataldi per il calcolo degli interessi di mora

Lo strumento di calcolo degli interessi moratori online è a messo disposizione degli utenti dallo Studio Cataldi sul sito www.studiocataldi.it. La procedura da seguire è la stessa indicata per il form presente nel portale dello studio Andreani. Occorrerà inserire importo, data di inizio e fine del contratto, eventuali maggiorazioni per prodotti agricoli e agro alimentari e selezionare “Calcola gli interessi moratori”.

All’interno del portale è possibile, poi, visualizzare una tabella illustrativa degli interessi di mora dal 2002 fino al 2022. Ad ogni periodo corrisponde un tasso BCE, la maggiorazione di 7 punti percentuali prima del 2012 e di 8 punti percentuali dopo il 31 dicembre 2012 e il totale della somma degli interessi. Il tasso BCE, nominato più volte nel nostro articolo, è fondamentale in quanto serve per mantenere la stabilità finanziaria all’interno dell’Eurozona della moneta europea. Nel corso del tempo, il tasso in questione è andato a diminuire sempre di più, arrivando oggi a presentare un valore dello 0%.

Questo significa che se, per esempio, nel periodo tra il 1 luglio 2011 e il 31 dicembre 2012 il totale degli interessi di mora risultava 8,25% (1,25% tasso BCE + 7,00% maggiorazione), nel periodo attuale compreso tra il 1 luglio 2022 e il 31 dicembre 2022 si andrà a pagare meno interessi totali pari all’8% nonostante la maggiorazione sia di 8 punti percentuali (0,00% tasso BCE + 8,00% maggiorazione).

Dopo aver approfondito la formula del calcolo degli interessi di mora e come procedere utilizzando Excel e l’aiuto offerto dallo Studio Andreani e Cataldi, è il momento di effettuare il calcolo e scoprire la somma completa di interessi da pagare per saldare il debito.