Cessione del Quinto dello Stipendio Unicredit 2020: requisiti e preventivo

La cessione del quinto dello stipendio di Unicredit, attiva nel 2020, è una delle possibilità di prestito fornite da uno dei più grandi gruppi bancari italiani. Cerchiamo di capire insieme a chi è indirizzato, quali requisiti è necessario avere per poter inoltrare la pratica e se esiste la possibilità di calcolare in autonomia un preventivo in modo da poter avere un’idea della cifra che si può richiedere, e quale potrebbe essere la rata da restituire ogni mese. Inoltre, vedremo quali caratteristiche ha questo prestito, se esistono delle possibile flessibilità associate e che tipo di agevolazioni eventuali possono esserci per quanto riguarda il tasso di interesse applicato al piano di ammortamento per la restituzione del capitale ottenuto.

>>> CLICCA QUI E CALCOLA GRATIS LA RATA DEI MIGLIORI PRESTITI <<<

Cessione del Quinto con Unicredit: requisiti

Tra le possibilità di finanziamento proposte da Unicredit, la cessione del quinto è quella che, in un certo senso, garantisce tranquillità e nessun obbligo di specificare il motivo della richiesta. Inoltre non è necessario nessuna garanzia aggiuntiva per poter avere liquidità anche molto alte, infatti i dipendenti pubblici possono richiedere fino a 72 mila euro con questa modalità, mentre i dipendenti del settore privato possono arrivare a cifre pari a 47 mila euro.

Un pensionato INPS (abbiamo visto di recente alcuni approfondimenti sui finanziamenti Inpdap), addirittura, sfruttando la convenzione esistente tra l’ente pensionistico ed Unicredit, può arrivare a richiedere cifre fino a 69 mila euro. Ovviamente queste cifre sono relative, in quanto nel momento in cui si parla di cessione del quinto, la cifra richiedibile è direttamente proporzionale alla cifra del proprio stipendio netto mensile che può essere ceduta, quindi dipende molto dal proprio reddito.

Come funziona la Cessione del Quinto Unicredit: documenti e pratiche

Per poter accedere alla Cessione del Quinto con Unicredit farsi rilasciare una documentazione attestante la cifra massima che può essere decurtata dallo stipendio o dalla pensione ogni mese. Sulla base di esso è possibile calcolare la cifre da concedere e il piano di ammortamento. In seguito il rimborso viene effettuato con rimborso diretto tramite l’ente o la società che paga lo stipendio o la pensione.

Le durate minime di questo tipo di prestiti sono 24 mesi, la durata massima invece sono 120 mesi. La cifra massima da poter decurtare dallo stipendio, come dice il nome stesso, è il quinto di quanto viene percepito al netto. Sono comprese nel contratto le coperture assicurative previste dall’attuale normativa in vigore a carico della banca. Di sicuro è un buon modo per poter dare una garanzia all’istituto bancario e avere pochi rischi di non vedersi approvata la richiesta di finanziamento.

Preventivo Unicredit Cessione del Quinto: calcolo rata online

In chiusura segnaliamo che purtroppo Unicredit non permette di calcolare online un preventivo di questo tipo di prestiti, ma permette di fissare un appuntamento in filiale compilando il form disponibile sul sito.

>>> CLICCA QUI E FAI UN PREVENTIVO GRATIS DEI MIGLIORI PRESTITI <<<

Per quanto riguarda la volontà di avere un’idea di questo tipo di finanziamento e dei tassi che possono essere applicati, Unicredit mette un esempio nella sezione del sito dedicata a questo tipo di prestito. In questo esempio vediamo che pagando una rata mensile di 300 euro per 120 mensilità, si ottiene una liquidità di 26632,38 euro con un totale da restituire pari a 36 mila euro.

I tassi considerati nell’esempio sono un TAN fisso del 5,30% e un TAEG fisso del 6,51%. Questo esempio, però, e questi tassi fanno parte di una promozione dedicata ai dipendenti pubblici e statali che compileranno il form per avere informazioni o un appuntamento fino al prossimo 31 marzo. I tempi che il sito indica per avere una risposta alla richiesta di informazioni o di un appuntamento, sono molto brevi, si parla infatti di 4 ore nei giorni lavorativi per avere un preventivo personalizzato e una consulenza personalizzata. Nel momento in cui si ottiene il preventivo specifico per il proprio profilo è poi possibile valutare se conviene o meno.