Finanziamento senza busta paga 2019: come richiedere con Compass, Agos e Findomestic

Esistono modalità per poter richiedere un finanziamento senza busta paga e sperare che venga erogato. I requisiti che un istituto di credito pone come indispensabili per erogare il denaro desiderato sono necessari per fornire le giuste credenziali e diminuire al minimo il rischio di insolvenza.

La busta paga è un elemento che agevolerà notevolmente la buona riuscita della domanda di liquidità fornendo solide garanzie relative alla solidità economica del richiedente. Nel caso in cui, invece, l’interessato al finanziamento non sia in possesso di un reddito fisso legato al documento di reddito citato, la banca o la finanziaria avrebbero bisogno di informazioni e di documentazione aggiuntiva per valutare la domanda di prestito. L’assenza di busta paga, oltre che allungare i tempi di decisione dell’istituto di credito, limiterà la somma che si potrà richiedere e farà aumentare i tassi di interesse applicati sulle rate mensili. Nonostante queste complicanze si potrà comunque richiedere il finanziamento mostrando garanzie alternative alla busta paga. Vediamo come procedere con Compass, Agos e Findomestic nel 2019.

Compass finanziamento senza busta paga 2019

E’ possibile rivolgersi a Compass per richiedere un finanziamento senza essere in possesso della busta paga? Un lavoratore che non è dipendente e, di conseguenza, non può mostrare il documento di reddito più importante per la finanziaria ha altre strade da percorrere per sperare di ottenere la liquidità necessaria. Compass, infatti, ha creato soluzioni pensate appositamente per la tipologia di lavoratori privi di busta paga, formula personalizzabili ed interessanti che prevedono la figura di un garante. Non sono accettate proposte che mostrano come garanzia beni immobili o altre fonti di reddito. La condizione per ottenere un prestito da Compass senza documento di reddito è unicamente il garante. Parliamo di una terza persona con una solidità economica che lo supporti e che si faccia carico del pagamento delle rate del richiedente qualora non risulti più in grado di saldare il debito. La finanziaria prima di decidere se concedere il prestito o meno valuterà attentamente l’affidabilità creditizia del garante e controllerà che non sia mai stato segnalato come cattivo pagatore al CRIF, la Centrale dei Rischi.

Affiancati dalla figura di un garante sarà possibile inoltrare la richiesta di un prestito dopo aver visionato le proposte di Compass e aver effettuato il calcolo di un preventivo online. I prodotti tra cui scegliere per avere flessibilità sono Ottimo, Jump e Total Flex. Ottimo è il prestito personale che consente di costruire personalmente la migliore combinazione tra durata, importo e rata del finanziamento in base alle proprie esigenze. Come già accennato, il fatto di non mostrare la busta paga non consentirà probabilmente di procedere con la richiesta di cifre elevate come 30 mila euro (massimo importo richiedibile da chi ha la busta paga) ma la figura del garante sarà sicuramente un punto a favore del richiedente per ottenere la cifra desiderata.

Tra i documenti di reddito accettati per richiedere questo finanziamento non c’è solo la busta paga ma troviamo l’ultima dichiarazione dei redditi per i lavoratori autonomi e l’ultimo cedolino della pensione per i pensionati. Esistono, dunque, modalità alternative per il finanziamento Ottimo così come per Jump, il prestito che consente di saltare una rata senza costi aggiuntivi e spostarla alla fine del piano di ammortamento e Total Flex, la soluzione che unisce alla possibilità di saltare una rata quella di modificare l’importo della rata mensile.

Per poter richiedere un prestito da Compass occorrerà presentare un documento di identità in corso di validità, la figura di un garante in mancanza di busta paga o di altro documento di reddito, avere un’età compresa tra 18 e 75 anni e la residenza in Italia da minimo un anno per i cittadini stranieri. La tempistica legata all’erogazione del denaro varierà in base alle garanzie mostrate mentre la modalità di erogazione è uguale per tutti, tramite bonifico bancario o assegno.

Finanziamenti senza busta paga: ecco come risponde Agos Ducato a questa esigenza

L’assenza di busta paga non deve far demordere dal proposito di richiedere un prestito. Sfruttando garanzie differenti dal documento di reddito è possibile ottenere la liquidità necessaria anche da Agos Ducato. La finanziaria, infatti, ha creato prodotti specifici riservati a coloro che non hanno uno stipendio o un reddito dimostrabile. Ci riferiamo al prestito a Casalinghe, al Prestito Senza Garanzie, al Prestito ai Disoccupati e al Prestito Senza Reddito. Diverse formule con un obiettivo comune, aiutare chi necessita di liquidità ma è privo di busta paga. Condizione necessaria, anche in questo caso, è la presenza di garanzie alternative.

Agos annovera tra le garanzie accettabili l’essere proprietari di un immobile, ad esempio, in modo tale da poter apporre un’ipoteca sul bene da riscuotere in caso di mancato pagamento delle rate. Si tratterebbe di un’ipoteca parziale, dato che il valore dell’immobile sarà sicuramente superiore alla somma richiesta, che potrebbe risultare non soddisfacente perché difficilmente riscuotibile per l’istituto di credito qualora l’importo da erogare risulti troppo basso. Un’altra garanzia che permetterà di ottenere il desiderato finanziamento è la figura di un garante che accetti di subentrare nel pagamento mensile in caso di insolvenza del richiedente. Agos, poi, accetta anche la presenza della polizza sulla vita per far diminuire la percezione di rischio e rendere gli accordi più favorevoli al richiedente.

La somma richiedibile per ottenere un prestito senza busta paga ma supportati da altre forme di garanzia è, nella maggior parte dei casi, di massimo 5.000,00 euro. Il piano di ammortamento prevede rate costanti per l’intera durata del contratto e tasso fisso o variabile. Soluzioni particolari sono poi consentite per richieste di denaro avanzate da giovani disoccupati, in prevalenza studenti che hanno bisogno di denaro per continuare gli studi. Sono i Prestiti D’Onore che riservano offerte speciali per gli universitari e le loro famiglie.

I prestiti senza busta paga di Findomestic, ecco le caratteristiche

Findomestic, come Agos Ducato e Compass, propone prestiti specifici per chi non ha un reddito a supporto della richiesta di finanziamento. Come le altre due finanziarie richiederà garanzie per poter valutare seriamente la richiesta e calcolare il rischio del richiedente. Findomestic ascolta le esigenze di tutti, non solo di lavoratori dipendenti con uno stipendio fisso e dimostrabile, e propone soluzioni personalizzabili in base alle caratteristiche di chi necessita di un finanziamento. Un contratto chiaro, trasparente, caratterizzerà il rapporto che si verrà a creare tra finanziaria e cliente con in più la riduzione dei costi. I prestiti senza busta paga prevedono zero spese di incasso, zero spese di istruttoria, zero spese di gestione delle rate e l’assenza di imposta di bollo o costi aggiuntivi per le comunicazioni periodiche. Questa riduzione dei costi abbatte il Taeg e porta la rata mensile a cifre sostenibili per il richiedente. Inoltre, passati sei mesi dal pagamento della prima rata, è possibile rimodulare l’importo mensile in base alle esigenze che potrebbero cambiare nel tempo.

Per poter richiedere un prestito senza busta paga occorrerà essere un lavoratore atipico con contratti di collaborazione occasionale, continuativa o coordinata, un lavoratore part-time, uno studente di età compresa tra i 18 e i 35 anni, un disoccupato, un lavoratore in nero in possesso di reddito ma non di busta paga o una casalinga. Queste tipologie di persone per ottenere la liquidità necessaria per affrontare una spesa improvvisa, per dedicarsi una vacanza o sostenere le spese di una cerimonia, devono necessariamente mostrare delle garanzie. Sono accettate la figura di un garante e l’ipoteca su un immobile di proprietà oppure la dimostrazione di una fonte di reddito derivante dal possesso di un immobile in affitto o il possesso di titoli mobili che producono un reddito costante e sicuro almeno fino alla fine del finanziamento.

I requisiti per richiedere a Findomestic il prestito senza busta paga ma con il supporto di una valida garanzia, sono un’età compresa tra i 18 e i 75 anni, la residenza in Italia e il possesso di un conto corrente. La richiesta si può inoltrare online inviando la documentazione tramite scanner. I documenti richiesti sono un documento di identità in corso di validità, il codice fiscale e il documento di reddito proprio o del garante o comunque la rendita finanziaria fissa che fungerà da garanzia.

Findomestic non fissa un importo massimo richiedibile da chi non è in possesso di busta paga. La cifra erogabile verrà decisa di volta in volta sulla base delle credenziali e delle garanzie mostrate dal richiedente. Stesso discorso per la tempistica con cui si otterrà una risposta alla domanda di finanziamento.

In conclusione, le possibilità per richiedere un prestito senza busta paga sono molteplici (ricordiamo oltre quelle citate il prestito con cambiali o con rendite alternative) e previste da diverse finanziarie come Compass, Agos e Findomestic. Ogni proposta ha le sue caratteristiche e prevederà un piano di ammortamento creato su misura in base alle esigenze del richiedente, alle garanzie che mostrerà e all’affidabilità creditizia, sua o del garante. Pochi passaggi e anche chi non ha una busta paga potrà ottenere l’erogazione del finanziamento direttamente sul proprio conto corrente.