Impresa in un giorno SUAP 2022: portale gov, scia, modulistica, ROC, come registrarsi, accreditamento

SUAP (Impresa in un giorno) è l’acronimo di Sportello unico per le Attività produttive, una rete di sportelli per le imprese creato con le finalità di aiutare gli imprenditori nell’avvio di una attività economica, di semplificare la gestione amministrativa e di fornire tutte le informazioni utili per le Agenzie delle Imprese.

In ogni comune italiano è presente un SUAP per collegare imprese e istituzioni pubbliche e risolvere le pratiche di apertura e gestione di un’azienda. La modalità di funzionamento dello Sportello è interamente telematica ma recandosi presso la sede fisica del proprio comune è possibile usufruire dei servizi di uno sportello burocratico come luogo di consulenza in cui semplificare gli adempimenti. Il portale di riferimento è www.impresainungiorno.gov.it. Accedendo a questo sito sarà possibile trovare l’indirizzo del proprio ufficio territoriale a cui rivolgersi oppure si potrà scegliere una funzione precisa per avviare una pratica e seguire la sua evoluzione online. Conosciamo meglio, dunque, il portale governativo approfondendo le info sulla modulistica, la scia, il ROC e la procedura per registrarsi allo sportello nel 2022.

Impresa in un giorno SUAP: ecco il portale gov 2022

Il portale www.impresainungiorno.gov.it nasce accanto al progetto “Impresa in un giorno”. La volontà è quella di aiutare le imprese e gli imprenditori, le pubbliche amministrazioni e le Agenzie per le Imprese. Nella Home Page del portale si notano immediatamente le tre sezioni di riferimento e si possono scoprire velocemente le funzionalità che lo Sportello si propone. La prima sezione si rivolge a imprenditori che intendono avviare una propria attività e a imprenditori già in possesso di un’impresa ma che desiderano modificarla. Attraverso il portale è possibile entrare in contatto con lo Sportello unico per le Attività Produttive del proprio comune di appartenenza in modo tale da poter disporre del procedimento telematico per avviare l’attività desiderata o per svolgere qualsiasi altro adempimento si voglia previsto nel ciclo di vita dell’impresa di cui si è titolari.

Tra le attività che si possono gestire con “impresa in un giorno” troviamo tutti i procedimenti relativi all’esercizio di attività produttive e riguardanti prestazioni di servizi quali azioni di localizzazione, trasformazione, realizzazione, ristrutturazione, riconversione, ampliamento, cessazione o trasferimento della propria attività. La risposta all’imprenditore avverrà tempestivamente e la procedura potrà svolgersi interamente online avendo sotto controllo costantemente le fasi della procedura e vedendo applicati i processi front-office per il ricevimento delle pratiche dell’utente che riguardano le attività produttive e gli elaborati tecnici.

Le modalità telematiche seguite dal portale dello SUAP garantiscono, poi, il collegamento costante tra le attività necessarie per la costituzione dell’impresa e permetteranno di effettuare online i pagamenti dei diritti, degli oneri e delle imposte relative all’espletamento delle pratiche.

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive presenta, come accennato, una sezione dedicata alle PA che possono utilizzare il portale e, di conseguenza, lo Sportello come strumento di semplificazione amministrativa che a sua volta utilizza ulteriori strumenti che permettono di semplificare le operazioni come la SCIA (di cui parleremo tra poco), il silenzio assenso, la conferenza dei servizi o l’accordo tra amministrazioni e privati). Nella sezione si potranno trovare l’Agenda Pubblica Amministrazione, le convenzioni, i servizi per i SUAP, il Fascicolo d’impresa, il riordino normativo e l’interscambio con Registro Imprese.

La terza sezione di impresainungiorno.gov, invece, contiene utili informazioni per le Agenzie delle imprese, in particolar modo per l’accreditamento. In questa sezione si potrà scoprire l’elenco delle Agenzie per le Imprese Accreditate, le Istruzioni per l’accreditamento, l’Agenda Agenzie e leggere approfondimenti sull’argomento.

Scia, accreditamento e ROC per Impresa in un giorno SUAP

La Scia, segnalazione certificata di inizio attività, è un istituto fondamentale nel momento in cui si ha intenzione di costituire un’impresa. Si tratta di una dichiarazione che permette all’imprenditore di iniziare, trasformare, modificare o cessare la propria attività produttiva o di prestazione di servizi evitando l’attesa di verifiche e controlli preliminari da parte degli enti competenti. Per Legge, la scia si può presentare al SUAP allegandola ad una pratica di Comunicazione Unica che verrà inoltrata, poi, alla Camera di Commercio territorialmente competente. In seguito all’inoltro, la Camera di Commercio invierà subito la segnalazione al SUAP competente e rilascerà una ricevuta con la distinta delle operazioni che sono state svolte che sarà valida per l’impresa per avviare l’attività e per il decorso dei tempi del procedimento.

Se lo Sportello competente è gestito da un Comune Accreditato la SCIA verrà inviata tramite PEC mentre qualora si trattasse di SUAP camerale la scia verrà depositata automaticamente sulla “scrivania virtuale” del Comune di competenza. E’ possibile che l’impresa voglia inviare la scia contestualmente alla pratica di Comunicazione Unica. In questo caso, la Segnalazione certificata di inizio attività andrebbe compilata esclusivamente attraverso gli strumenti di front-office del portale impresainungiorno.gov, consultando l’help center in caso di difficoltà. Il servizio front-office corrisponde al nome di ComunicaStarWeb e la sezione da compilare è denominata “Invio Scia”. La Camera di Commercio dovrà accettare telematicamente la pratica mentre il soggetto competente resta lo SUAP. Di conseguenza, l’impresa dovrà continuare a rivolgersi al SUAP per richiedere informazioni e assistenza, accertare i contenuti della pratica, l’iter procedurale, gli atti e i documenti ricevuti e necessari per lo Sportello Unico per le Attività Produttive.

Gli effetti della scia sono immediati, l’imprenditore potrà avviare o cessare l’attività di impresa immediatamente dalla data in cui verrà presentata la dichiarazione. Gli accertamenti avverranno nei 60 giorni successivi dal ricevimento della pratica e se i controlli avranno esiti negativi verrà emesso immediatamente il divieto di prosecuzione delle attività.

Un altro aspetto da approfondire dell’Impresa in un giorno, riguarda l’accreditamento e la relativa procedura da seguire. Lo Sportello unico per le Attività produttive ha, tra gli altri, l’obiettivo di consentire alle Agenzie per le imprese interessate di scoprire in anticipo l’iter da seguire e i requisiti che sono richiesti per attivare la procedura di accreditamento. Sul portale è possibile reperire un fac-simile del modulo per la domanda di accreditamento e le relative spiegazioni per una corretta compilazione.

L’istanza per l’accreditamento ha un costo stabilito dal decreto 31 marzo 2011 che varia dai 1.000 ai 2.000 euro a seconda del servizio specifico. Per procedere telematicamente occorrerà controllare che la Carta Nazionale dei Servizi sia inserita per poter iniziare la procedura dal portale impresainungiorno.gov.

Tra i servizi online del portale troviamo AGCOM con al suo interno i servizi ROC dedicati al rappresentante di impresa o ad una persona fisica. Parliamo del Registro degli operatori di comunicazione che ha come finalità quella di garantire trasparenza e pubblicità agli assetti proprietari, di vedere applicate le norme riguardanti la disciplina anti-concentrazione, tutelare il pluralismo informativo e far rispettare i limiti di partecipazione di  società estere. L’accesso ai servizi ROC, come detto, si attua attraverso AGCOM, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. L’autorità competente ha disposto l’integrazione degli adempimenti relativi al Registro degli operatori di comunicazione tra quelli che erano già esposti nel portale di Impresa in un giorno, sito gestito da Unioncamere. Per poter accedere agli adempimenti occorrerà essere in possesso della Carta Nazionale dei Servizi. Il CNS è un documento di identità elettronico che viene rilasciato da una Pubblica Amministrazione sotto forma di smart card o di chiavetta Usb insieme ad un PIN. Per accedere agli adempimenti riguardanti il ROC, occorrerà configurare la propria CNS seguendo le istruzioni che l’ente rilascerà per poi configurare il proprio profilo all’interno del portale SUAP impresainungiorno.gov.

Modulistica e registrazione al portale SUAP Impresa in un giorno

Le ultime informazioni che forniremo sul portale impresainungiorno.gov riguardano l’accesso alla modulistica e la registrazione allo SUAP. Per quanto riguarda il primo aspetto, nel portale è possibile accedere alla modulistica unificata relativa alle attività commerciali ed assimilate e all’edilizia. Sono a disposizione degli utenti i moduli da compilare relativi all’operazione di proprio interesse che si desidera compiere, se previsti dall’operazione stessa. Si trova il Modulo di Scheda Anagrafica, il modulo Media e Grande struttura in vendita, il modulo Spacci Interni, il modulo Unico Cessazioni, il modulo Permesso di Costruire e tanti altri.

Per poter accedere ai servizi dello Sportello Unico delle Attività Produttive, però, occorre come primo passaggio registrarsi al sito. Muovendo il cursore verso il basso della home page si troverà la voce “Help Desk” che contiene la sezione denominata “Procedura di Autenticazione”. Cliccando su tale voce, si aprirà una pagina che richiederà di scaricare Adobe Flash Reader per continuare con l’operazione. La registrazione potrà avvenire anche accedendo al sistema tramite la voce “Accedi ai servizi”. L’utente potrà scegliere se accedere con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, o con la Carta Nazionale dei Servizi. Solo dopo aver associato una delle due identità si potrà procedere con la registrazione sul portale impresainungiorno.gov. Gli accessi successivi saranno più veloci. Basterà inserire dove richiesto l’username e la password create in fase di registrazione per entrare nel mondo dei servizi dello SUAP, lo Sportello Unico per le Attività Produttive.