Quotazione Poste Italiane 2020: previsioni azioni e grafico andamento

Quotazione in Borsa di Poste Italiane Spa nel 2020 a Piazza Affari (Milano), con previsioni sull’andamento e grafico delle azioni più valore aggiornato ad oggi.

>>> CLICCA QUI E INVESTI IN AZIONI DI POSTE ITALIANE IN MODO SICURO CON 24OPTION <<<

Poste Italiane è una società quotata in Borsa e fa parte dell’indice principale della borsa, ovvero il FTSE Mib. La sua quotazione ha visto in questo anno una fluttuazione non eccessiva, che ha raggiunto il minimo in febbraio per poi risalire e mantenersi relativamente stabile. I minimi storici sono stati causati dalle voci relative alle crisi economiche delle banche, crisi che, nata a causa del profondo rosso di Monte Paschi, ha poi trascinato dietro di sé quasi tutti i titoli del settore. Vediamo ora come mai è bene concentrare il nostro interesse su queste azioni, magari dopo aver letto il nostro interessante articolo su Poste Vita Soluzione Flessibile, altro prodotto della stessa società.

Poste Italiane, quotazione societaria e andamento in Borsa a Piazza Affari

Una quotazione al ribasso che ha attirato l’attenzione degli investitori. Ma cerchiamo insieme di capire quale sia la situazione attuale di Poste Italiane e soprattutto quale possa essere il suo trend nel medio periodo. Capire questo può permettere di comprendere se un investimento in azioni di Poste Italiane possa essere una buona idea o un passo azzardato.

La società Poste Italiane da tempo non può essere definita solamente come un gruppo che offre servizi postali, in quanto ad essi ha affiancato prodotti bancari e assicurativi, come ad esempio le obbligazioni Plain Vanilla. I servizi postali incidono infatti sulla società solamente per un 14%, mentre il 17% riguarda i prodotti finanziari e il restante è occupato dai prodotti assicurativi. Al momento della quotazione in Borsa del gruppo, il ricavato dai servizi postali era in lieve calo e i servizi finanziari erano stabili. Il ramo assicurativo poteva invece essere definito il settore principe, quello che permetteva la crescita della società.

Nel 2020, dopo più di un anno dalla collocazione la situazione è rimasta più o meno stabile, con il titolo che veleggiava intorno ai 6,9 euro. Una situazione positiva all’interno della società che si scontra, però, con i problemi relativi al comparto finanziario italiano. Le problematiche che stanno affrontando vari gruppi bancari italiani, sull’orlo della crisi e che necessitano di aiuti, porta instabilità anche in coloro che non hanno problemi interni. A metà anno infatti è stato registrato un aumento anomalo dei volumi di acquisto dei titoli di Poste Italiane, che ha portato a rimbalzi tecnici del titolo difficili da prevedere.

Il titolo di Poste Italiane, partito da una quotazione di 6,7 euro in ottobre 2015, oggi si attesta sui 6,19 euro. Nell’arco dell’anno trascorso ha visto due picchi negativi corrispondenti al 9 febbraio 2016, quando ha toccato quota 5,17 euro, e recentemente, il 7 luglio 2016 quando il titolo aveva un valore di 5,72 euro. Nell’arco dell’anno si è comunque mantenuto piuttosto stabile, con un picco positivo di 7,18 euro toccato l’8 dicembre 2015. Vediamo ora il grafico storico aggiornato delle azioni di Poste Italiane.

grafico-azioni-poste-italiane

Investire in azioni Poste Italiane, conviene? Ecco come comprare titoli

Alla luce di quanto detto finora, possiamo affermare che un investimento in titoli azionari di Poste Italiane può essere un buon investimento, ma solo se si è capaci di seguire il titolo e sfruttare gli alti e bassi nel breve periodo. Infatti, essendo quotato anche da poco e non avendo un vero storico di rendimento, non è un titolo su cui poter ragionare in termini più ampi.

>>> AZIONI POSTE ITALIANE SU 24OPTION: CLICCA QUI E RICEVI SUBITO IL TUO BONUS <<<

Un investitore, se vuole, può sfruttare le interferenze che incidono sull’andamento della quotazione dall’esterno, guadagnando appunto con l’acquisto e la compravendita delle azioni in brevissimo tempo, Senza sperare però di vedere enormi guadagni in quanto comunque in un anno abbiamo visto un andamento, seppur con qualche piccola eccezione, molto costante e che anche nei momenti di crisi del mercato finanziario ha saputo tenere.

Una certezza dovuta alla solidità del gruppo Poste Italiane e alla fiducia che i suoi clienti continuano ad accordagli, con una grossa fetta di piccoli investitori che ancora affidano i propri risparmi alla posta per il senso si sicurezza che ancora riesce a trasmettere. Per cui chi vuole può provare ad investire, consapevole comunque che il guadagno potrebbe essere eccessivamente limitato per un investimento azionario. Attualmente, investire in Poste Italiane online è possibile grazie a 24Option, che autorizza acquisti legali e sicuri di azioni di ogni genere.