Quotazione Lingotto d’oro 2019: quanto vale oggi e storico lingotto 24 carati 999, 5, 10 e 100 grammi

I lingotti d’oro sono l’obiettivo di molti investitori che desiderano tramutare parte del proprio capitale nel bene rifugio per eccellenza.

L’oro è considerato un porto sicuro durante periodi economici difficili, come la storia insegna. Questo metallo prezioso ha superato anni di cambiamenti geo-politici, finanziari, tecnologici e di natura sociale senza mai cedere il passo e restando un punto fermo per gli investitori. Inoltre, parliamo di un metallo che si trova in natura e le cui scorte prima o poi diminuiranno con la conseguenza di un aumento costante del suo valore. Esistono vari modi per investire in oro, due diverse strategie che pongono al centro dell’interesse degli investitori da una parte l’oro finanziario e dall’altra parte l’oro fisico. Oggi porremo l’accento sull’oro fisico e nello specifico sull’acquisto di lingotti d’oro. Scopriremo quanto vale e qual è il valore storico del lingotto d’oro 24 carati da 5, 10 e 100 grammi.

Quotazione in tempo reale del lingotto d’oro 24 carati, 5, 10 e 100 grammi

Un investimento che miri a tutelare i propri risparmi dall’inflazione e da pericolosi cambiamenti finanziari, sociali e politici deve includere nel proprio portafoglio l’acquisto di un lingotto d’oro. Naturalmente, prima di procedere con l’investimento sarà necessario conoscere le varie pezzature e il valore ad esse associato. Esistono differenti misure per i lingotti, dai più piccoli ai più grandi non solo fisicamente ma anche economicamente. La quotazione di un lingotto dipenderà dalla dimensione, dal peso e dalle caratteristiche presentate ma in ogni caso farà riferimento alla quotazione dell’oro in tempo reale. Tale valore si potrà conoscere tramite i grafici finanziari che si trovano facilmente anche online.

Nel momento in cui l’articolo viene scritto, la quotazione dell’oro si attesta sui 37,16 euro al grammo (con un rialzo di + 0,59 dall’ultima chiusura) e sui 1298,39 dollari per oncia (con un rialzo dello 0.89 rispetto la chiusura precedente). Tali cifre cosa significano rapportate alla volontà di investire acquistando lingotti d’oro? Come detto in precedenza, i lingotti presentano differenti pesi. Il lingotto d’oro di nostro interesse corrisponde a 24 carati, fatto di 999 parti di oro (contro le 750 parti del lingotto 18 carati). Significa che il 99,9% del lingotto è oro e lo 0,01% è costituito da un’altro metallo. La taratura in questione è quella maggiormente ricercata dagli investitori e che è destinata solamente a chi desidera spendere cifre importanti.

La misura più piccola è di 1 grammo poi, passando per 5, 10, 100 e 500 grammi si arriva fino ad un peso di mille grammi. Per avere un’idea della quotazione di oggi, vi mettiamo a conoscenza del fatto che un lingotto d’oro di 5 grammi potrebbe essere acquistato con 223,80 euro, un lingotto da 10 grammi con 414,60 euro e quello da 100 grammi con 3.869,00 euro.

Valore storico del lingotto d’oro

Per poter decidere se conviene investire o meno, e non parliamo solo dell’oro, un bravo investitore non si deve limitare a conoscere la quotazione in tempo reale del bene o dell’azione che intende acquistare. Di fondamentale importanza è l’approfondimento del valore storico dell’oro, nel nostro caso, per scoprire come il bene rifugio per eccellenza ha affrontato periodi difficili e periodi finanziari più stabili.

Andando a ritroso di poco, il 2017 ha visto segnare una salita dei prezzi dell’oro e di conseguenza anche dei lingotti d’oro di circa il 15% nel giro di 14 mesi. Questo rialzo ha favorito gli investitori anche se i risultati per i trader europei sono stati più contenuti a causa dell’apprezzamento dell’euro al dollaro. Spostiamoci, ora, in un arco temporale maggiore arrivando fino al 2003. Qual è stato l’andamento dell’oro in 15 anni? Le statistiche hanno riportato come l’oro abbia avuto una crescita media annuale del 9% che continua ancora oggi. In 15 anni, le performance negative sono state registrate solo in quattro anni. Le performance positive possono essere associate al grande periodo di instabilità economica che ha attraversato non solo l’Italia ma tante altre nazioni. Per affrontare una crisi importante, gli investitori hanno puntato su un bene rifugio che difficilmente delude facendo aumentare il valore dell’oro stesso. L’obiettivi principale, come detto, è stato il lingotto d’oro, facile da acquistare e caratterizzato da una quotazione favorevole, migliore per esempio, dei gioielli in oro. Quest’ultimi, infatti, presentano un valore di acquisto decisamente più alto di quanto costerebbe acquistare lo stesso quantitativo di oro in un lingotto.

Previsioni Lingotto d’Oro 2019: notizie sul valore futuro

Cosa si evince dallo storico riguardo le quotazioni future del lingotto d’oro? Il London Billion Market ipotizza una crescita del prezzo nel 2019 rispetto l’anno precedente con il raggiungimento di 1.311,00 dollari per oncia. UBS ha sottolineato che, così come nel 2018, anche nell’anno in corso le banche si getteranno sull’acquisto di oro fisico con quotazioni dubbie a causa delle incertezze di mercato. Questo pensiero è sostenuto anche da Natixis anche se, in ultimo, ipotizza un aumento della quotazione fino a 1.350,00 dollari per oncia.