Quotazione Argento Usato Oggi 2019: prezzo in tempo reale al grammo

Un buon modo per guadagnare qualcosa è vendere il proprio argento usato in base alla quotazione di mercato attuale. Importante, quindi, sapere la quotazione dell’argento usato oggi, in questo 2019, cercando di capire quale possa essere il prezzo in tempo reale al grammo. Dopo aver dato uno sguardo al valore dell’oro usato, andiamo a scoprire il prezzo dell’argento.

Valore Argento Usato 2019: consigli sul prezzo oggi

Prima di vendere è necessario capire alcune cose fondamentali relative a questo tipo di contrattazione, prima di affidarsi al primo che capita e vendere senza essere pienamente consapevoli di ciò che stiamo vendendo e soprattutto se stiamo vendendo alla quotazione adeguata al nostro prodotto. Infatti, come capita con l’oro, non è possibile fare affidamento alla quotazione che è possibile trovare facilmente online e relativa non solo all’argento nuovo, ma anche puro. Per cui, cerchiamo insieme di capire come sapere cosa stiamo vendendo e in che modo possiamo avere un’idea della quotazione giusta per l’argento in nostro possesso.

Il primo consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di verificare che quello che possedete sia davvero argento, in quanto in questo caso deve recare una marchiatura che indica il tipo di argento, che può essere 925 o 800. Questo marchio è fondamentale per capire il tipo di metallo e valutarne quindi a dovere la quotazione. Oltre a trovare il  marchio, possiamo fare una piccola azione molto semplice per capire se quello che abbiamo è argento oppure un manufatto di alcun valore. Basta avvicinare l’oggetto ad una calamita, nel caso in cui non si attacca alla calamita allora abbiamo davanti a noi argento di un certo valore, in caso contrario rinunciate e venderlo. Ricordiamo inoltre che molto spesso le posate d’argento di un certo valore sono solo al 92,5% di argento, il restante 7,5% è fatto di rame che così ne fa una lega resistente. Valutare bene tutti i vari fattori che possono far sì che il nostro argento non sia puro, ma che comunque sia di valore, ci permette di comprendere la quotazione da considerare prima di vendere.

Quotazione Argento Usato: qual è quella giusta?

Dopo aver compreso se abbiamo argento da poter vendere e di che tipo, è giunto il momento d considerare bene la quotazione. Per prima cosa è necessario vedere l’andamento di mercato dell’argento, avendo bene a mente che la quotazione varia giornalmente e di solito è relativa all’argento puro ovvero argento 999, mentre se siamo fortunati quello in nostro possesso è 925. Comunque, l’attuale quotazione dell’argento è pari a 15,76 euro ad oncia, che equivale a 505,09 euro al chilo e, di conseguenza, 0,51 euro al grammo. Dopo aver visto la quotazione giornaliera dell’argento, fatevi due conti in base alla vostra tipologia di argento (se il vostro è argento 925, dovete decurtare da quella quotazione un 7,5% per avvicinarvi alla quotazione del vostro).

Vendita Argento Usato: dove e a chi rivolgersi?

Alcuni consigli, non affidatevi a piccoli venditori poco affidabili, puntate sempre a grandi gioiellieri o grandi marchi nel campo. E diffidate anche di chi pubblicizza quotazioni eccessive rispetto ai livelli di mercato. Ricordatevi di pesare i vostri oggetti prima di recarvi a venderli e farvi due conti in merito a quanto potete ricavare. Ricordate anche, però, che non potete aspettarvi le quotazioni di mercato nel rivendere, in quanto chi acquista deve supportare delle spese e guadagnare, per cui mettete in considerazione anche questi fattori. Non pretendete troppo, ma puntate al giusto guadagno. Inoltre, se potete aspettare, aspettate che la quotazione sia adeguata e che il guadagno possa essere quello che vi aspettate dalla vendita. Se non potete aspettare, e non sapete come capire il valore del vostro argento, prima di vendere fartelo valutare da un esperto e poi provvedete alla vendita alla quotazione giusta per il vostro argento.

Quotazione Argento Usato 800 al grammo oggi

Come già accennato in precedenza, il prezzo dell’argento, esattamente come accade come l’oro e tutti gli altri metalli preziosi, viene fissato solitamente con un valore al grammo che fa riferimento in particolare all’argento puro. Sul mercato, però, è molto difficile riuscire a trovare un vero e proprio argento puro, in quanto l’argento stesso quando viene lavorato viene combinato con altri tipi di metalli in lega. In commercio, uno degli argenti più presenti e venduti è l’Argento 800, ovvero una lega che contiene ottocento parti di argento puro su mille (mentre le altre duecento sono di rame). Questo particolare tipo di argento viene usato solitamente per i gioielli e per i monili. Ma non solo. Viene anche usato per le posate e i vassoi d’argento, ma pure per le cornici e i manufatti. Ma non solo. Buona parte dei gioielli più antichi e commerciali sono composti proprio da questo specifico metallo.

Per quanto riguarda la valutazione di questo argento, come già descritto in precedenza, essa varia in base alla quantità di argento puro contenuto effettivamente all’interno della lega. Un altro fattore che viene tenuto in considerazione in relazione alla valutazione è quello della quotazione in borsa. In altre parole, la quotazione dell’argento pure viene stabilito dai mercati. Dunque, esattamente come accade per l’oro, il valore dell’argento, di qualsiasi tipo, può variare di giorno in giorno: quindi, a seconda del periodo, la valutazione di un oggetto in argento può avere sia un valore maggiore che minore. Ovviamente, il valore può variare anche in base alla purezza dell’oggetto in argento in questione: è normale, dunque, che ad esempio un argento 800 abbia un valore minore rispetto ad un argento 925.

La quotazione dell’Argento 800, in questo momento, è pari a 0,27 euro al grammo. Ma come già detto in più di una occasione, questa quotazione varia di giorno in giorno e dunque prima di effettuare un investimento (o una cessione) di questo genere di argento è consigliabile consultare quello che è il reale valore in quel preciso momento.

Quotazione Argento 925 Usato al grammo oggi

Un altro genere di argento è quello 925, una lega che contiene per l’appunto 925 parti di argento puro su mille. Come l’Argento 800, anche il 925 è un metallo molto comune in commercio, in quanto viene utilizzato per i gioielli, le posate, vassoi, soprammobili e oggetti di corredo con cornici d’argento. In particolar modo, quasi la totalità della gioielleria dell’argenteria inglese è composta proprio dall’Argento 925.  Entrando maggiormente nello specifico, l’Argento 925 viene estratto direttamente da filoni di argentite. Questo particolare tipo di metallo viene definito anche come Argento Sterling o Sterling Standard.

Prima di procedere con l’acquisto o la vendita di un oggetto composto da Argento 925, il consiglio (valido anche per tutti gli altri metalli preziosi) è quello di tenere sempre sott’occhio e aggiornarsi quotidianamente sulla quotazione dell’argento al grammo. Le oscillazioni delle borse, infatti, danno la possibilità di acquistare un oggetto di argento 925 ad un prezzo basso ovviamente se la quotazione è bassa. Viceversa, quando invece le quotazioni si alzano è arrivato il momento adatto per vendere l’oggetto in argento: in questo modo, infatti, si riesce a vendere meglio l’oggetto e guadagnare sulla transazione.

Questo genere di argento viene venduto spesso e volentieri all’interno dei negozi di Compro Oro/Argento, in quanto è proprio questo materiale a comporre buona parte dei gioielli d’argento. Ci sono diversi passaggi da effettuare nel momento in cui si vuole calcolare la quotazione di un Argento 925. In primo luogo, ci si deve accertare che l’oggetto in questione sia a tutti gli effetti composto da un reale argento 925. Per avere questa certezza, è necessario cercare un punzone (che è un piccolo segno, poco visibile, presente su un punto dell’argenteria). Il secondo passaggio da eseguire è quello di andare a controllare la quotazione in tempo reale dell’argento: per fare ciò, il consiglio è quello di consultare su internet i siti che riportano le quotazioni ufficiali in base al fixing della Borsa di Londra. Infine, l’ultimo passaggio è quello di effettuare il calcolo della quotazione dell’argento a seconda di quello che è il suo titolo.

Come già accennato in precedenza, più è alto è il valore della purezza dell’argento e di conseguenza più sarà alta anche la quotazione. Dunque per questo motivo, la quotazione dell’Argento 925 sarà sempre superiore a quella dell’Argento 800. Detto ciò, in questo momento il valore dell’Argento 925 è pari a 0,29 euro al grammo.