Prestito Finamico 5×5: i prestiti personali Banco di Sardegna 2019

Finamico 5×5 è il nome del prestito personale messo a disposizione dal Banco di Sardegna per chi intende ottenere delle somme di denaro da restituire nel medio periodo. Si tratta di una soluzione interessante caratterizzata da tassi convenienti. Vediamo da vicino i dettagli di questa linea di prestito, analizzando anche gli altri finanziamenti offerti dall’istituto di credito.

>>> CLICCA QUI E CONFRONTA GRATIS I MIGLIORI PRESTITI ONLINE <<<

Prestiti Personali Finamico 5×5 Banco Sardegna

Come suggerisce lo slogan ideato dalla banca (“la regola del 5”), il prestito personale Finamico ruota interno ai valori del 5: la somma minima che può essere richiesta è pari a 5000 euro, mentre quella massima non può superare i 50 mila euro. L’orizzonte temporale di restituzione del capitale è di 5 anni, con rate che presentano un TAN (ossia il tasso d’interesse nominale) del 5% e un TAEG (il tasso effettivo, indice del costo complessivo del finanziamento) di 5,55%.

In base a queste caratteristiche, se si ottiene un prestito di 10 mila euro da rimborsare in 5 anni, si andrà incontro a dei costi pari a 1423 euro, che comprendono 1323 euro di interessi ai quali si aggiungono 100 euro di spese istruttorie. Il piano di ammortamento prevede quindi il pagamento di rate mensili a tasso fisso di 188,71 ciascuna per 60 mensilità.

Maggiori informazioni sul finanziamento potranno essere reperite nel sito internet ufficiale dell’istituto, che consente anche di calcolare velocemente il preventivo dei costi, o nelle filiali della banca.

Mutui Banco di Sardegna

Il Banco di Sardegna, oltre alla promozione di Finamico 5×5, propone diverse soluzioni adatte alle diverse esigenze dei richiedenti. Particolarmente ricca è l’offerta dei mutui per la casa (in passato avevamo già visto le proposte di Findomestic), associati a differenti modalità di tasso. Il “Mutuo Facile” è disponibile sia ad un tasso variabile (che può quindi cambiare a seconda delle condizioni del mercato dei prestiti) che ad un tasso fisso, mentre il “Mutuo Aperto” presenta una combinazione delle due soluzioni: i primi tra anni si pagherà una percentuale fissa, che potrà essere sostituita successivamente da un ammortamento a tasso variabile.

Per quanto riguarda il TAN, questo è del 2,23% se variabile, mentre sale a 3,76% se fisso. È bene tuttavia considerare che questi valori sono suscettibili di variazioni, in quanto i fogli informativi della banca si riferiscono alle promozioni già scadute e non includono le eventuali spese istruttorie, né i costi delle polizze assicurative sul finanziamento. Osservando comunque gli andamenti finanziari attuali, è anche possibile che questi tassi, una volta aggiornati, risultino inferiori a quelli indicati, in virtù delle recenti disposizioni della Banca Centrale Europea sul costo del denaro. L’offerta di questa gamma di prodotti si completa con Mutuo Facile BCE (con un tasso che ricalca i valori segnalati dall’istituto di Francoforte), Blindato (con un limite massimo e minimo definito alla sottoscrizione del contratto) e Stabile (che consente di usufruire dei vantaggi di un tasso fisso, pur tenendo la porta aperta ad un tasso variabile).

Prestiti Personali Banco di Sardegna: calcolo rata online

>>> PER SAPERNE DI PIU’ SU PRESTITO FINAMICO: SCOPRI I MIGLIORI TASSI DI OGGI SUI PRESTITI PERSONALI <<<

Oltre ai finanziamenti concessi per chi intende acquistare, costruire o ristrutturare il proprio immobile o effettuare investimenti nel settore edilizio (come garantito dalla linea di credito di “Mutuo Classico”), il Bando di Sardegna offre anche  “FinEnergia Pulita”: si tratta di un prestito erogato specificamente per la progettazione e la realizzazione di impianti dedicati alla produzione di fonti energetiche alternative (come pannelli solari) e strutture per il risparmio energetico.

A questa linea è affiancata la possibilità di accedere al Fondo Kyoto, istituito a seguito dell’omonimo protocollo: imprese private, enti pubblici e soggetti singoli potranno ricevere dei finanziamenti a tasso agevolato dello 0,5% per una durata dai 3 ai 15 anni per implementare progetti di efficientamento energetico, protezione ambientale e gestione forestale.