Prestiti a tasso di interesse negativo: come funzionano, offerte e simulazione

Una rivoluzione è in atto nel mondo del credito al consumo e corrisponde al nome di prestiti con tasso di interesse negativo. Una formula del tutto nuova che cambierà il modo di guardare i finanziamenti da parte dei consumatori e che permetterà un ipotetico risparmio sugli interessi pagati di cifre comprese tra i 300 e i 500 milioni di euro. Se fino a oggi riuscire ad ottenere un prestito con tasso zero risultava essere il traguardo auspicabile dai consumatori che necessitavano di liquidità, lo scopo per il futuro sarà quello di ottenere l’erogazione di finanziamenti con tasso di interesse negativo in modo tale da restituire all’istituto di credito meno di quanto si è ricevuto. L’interessante iniziativa che riguarda i prestiti personali, per cui è possibile richiedere la somma di denaro desiderata senza dover specificare la finalità di utilizzo, è limitata nel tempo. Di conseguenza, per prendere parte a questa rivoluzione del credito al consumo occorre informarsi fin da subito sul funzionamento dei prestiti a tasso negativo, quali sono le offerte e dove procedere con una simulazione.

Come funzionano i prestiti con tasso di interesse negativo

Le regole tradizionali relative ai finanziamenti sono superate se si parla di prestiti con tassi di interesse negativi. Il vecchio modo di intendere la richiesta di liquidità ad una finanziaria o ad una banca cambierà radicalmente in questa fase in cui la nuova iniziativa è messa alla prova nella nostra penisola. Finora, la sperimentazione è avvenuta in pochi paesi esteri tra cui  Giappone, Svizzera e Germania. La Germania, nello specifico, ha vissuto pochi mesi fa interessanti esperienze relative proprio ai prestiti con tassi negativi che hanno portato ad ipotizzare lo spostamento di tanti consumatori dai canali “offline” a quelli telematici per ricercare una riduzione media dei tassi applicati tra lo 0,5% e l’1%.

Pochi paesi, dunque, si sono lasciati coinvolgere, per il momento, dalla nuova visione del credito al consumo. L’Italia vuole vedere se e come cambierà durante la “puntata pilota” la richiesta dei prestiti personali introducendo il tasso di interesse negativo fino al prossimo 30 novembre 2018. Durante questo lasso di tempo, i finanziamenti saranno indicizzati con il tasso Taeg del -1%. Parliamo del Tasso Annuo Effettivo Globale, il segnalatore che ci consentirà di conoscere il costo effettivo totale del prestito personale. Essendo negativo, il consumatore restituirà meno della somma ricevuta attraverso l’erogazione. Ad esempio, chiedendo alla finanziaria 1.000,00 euro se ne restituiranno 989,00 tramite piano di ammortamento con rate mensili anche se nella pratica, per motivi contabili, la cifra accreditata sul conto sarà di 1.054,00 euro (43,00 euro sono previsti per ripagare gli interesse e 11,00 euro sono il capitale aggiuntivo.

Abbiamo parlato di finanziaria. Durante il periodo in cui l’iniziativa sarà in prova, i consumatori potranno rivolgersi esclusivamente a Younited Credit sul sito facile.it. Sarà il solo canale che consentirà di provare i prestiti con tassi di interesse negativi e di far conoscere la nuova formula ai consumatori in modo tale da far creare una personale opinioni sulla nuova faccia dei crediti al consumo. L’obiettivo, per tutti, è il risparmio di denaro approfittando delle promozioni e delle migliori possibilità offerte dal web. Attualmente, gli importi richiedibili per un rimborso con l’applicazione di tassi di interesse negativi si presentano in tagli da 1.000,00 euro e il periodo massimo di restituzione del prestito è di 24 mesi.

Analizzando i requisiti necessari per poter ottenere l’erogazione della nuova e rivoluzionaria tipologia di finanziamenti, scopriamo che sono quelli richiesti per i classici prestiti. Possono avanzare la domanda solamente i lavoratori dipendenti, i lavoratori autonomi, i pensionati e i liberi professionisti, tutte tipologie di lavoratori che hanno un reddito dimostrabili. A differenza dei tradizionali finanziamenti, sono esclusi tutti coloro che hanno avuto disguidi finanziari, che non presentano un reddito dimostrabile o che non hanno una situazione finanziaria solida e provata. Non è prevista la possibilità di presentare un garante o qualsiasi altra forma di garanzia, chi non rientra nelle categorie citate dovrà rinunciare all’idea di richiedere un prestito a tasso negativo ed aspettare che, forse, qualcosa cambi se al progetto pilota dovesse seguire un’affermazione della rivoluzione all’interno del mondo del credito al consumo.

Dove trovare le offerte di prestiti personali con tasso di interesse negativo

Il cicerone che consentirà agli utenti di rapportarsi per primi e fino al 30 novembre con i prestiti personali a tassi di interesse negativi è la piattaforma digitale di credito Younited Credit alla quale si potrà accedere tramite il sito www.facile.it. Il portale citato è tra i più noti sul web per ricercare e scoprire le migliori offerte di finanziamento e non solo presenti online. Gli utenti lo utilizzano per confrontare preventivi e scegliere comodamente da casa la soluzione più idonea alle proprie esigenze. Dallo scorso 22 ottobre fino alla fine di novembre, poi, sarà la porta di accesso verso la rivoluzione del credito al consumo. Il sito, infatti, consente di connettersi con la Digital Credit Platform attiva in Francia dal 2011 e che nel giro di pochi anni è diventata leader di mercato in tutta Europa. Parliamo di Younited Credit, l’unica piattaforma a livello mondiale ad avere una competa licenza bancaria che è stata rilasciata dalla Banca di Francia e che ha validità in tutto il nostro continente.

Perché fidarsi di Younited Credit durante il periodo di prova dell’iniziativa di prestito personale a tasso negativo? E’ in atto una rivoluzione, chi meglio di un sito che ha come obiettivo quello di rivoluzionare il settore dei finanziamenti non finalizzati poteva farsi porta voce di un’idea che capovolge la visione avuta fino a questo momento del credito al consumo? Fino ad oggi, ribadiamo, il consumatore chiedeva una somma in prestito per restituirne una più elevata o al massimo equivalente (grazie ai prestiti a tasso 0). Con i tassi di interesse negativi la cifra da restituire sarà inferiore a quella richiesta portando ad un possibile risparmio dei tassi che va dai 300 ai 500 milioni di euro.

Younited Credit si è presa la responsabilità di mostrare agli italiani questa nuova possibilità mantenendo il sistema di MarketPlace del credito, la formula per cui un insieme di investitori eroga direttamente prestiti in sicurezza, con affidabilità e in maniera trasparente e veloce. Precedentemente, abbiamo già approfondito le offerte disponibili attualmente sulla piattaforma digitale di credito. Tagli da mille euro rimborsabili in due anni, richiedibili solamente da specifiche tipologie di lavoratori senza dover specificare la motivazione che determina la richiesta di liquidità. Il Taeg applicato sarà del -1%. Procediamo ora con una simulazione delle rate mensili previste dal piano di ammortamento del prestito legato a questa interessante e rivoluzionaria offerta.

Simulazione delle rate mensili per un prestito di 1000 euro con tasso negativo

La prima porta di accesso al prestito con tasso negativo è il sito www.facile.it. Dopo aver effettuato la connessione, occorrerà selezionare “Prestiti” e poi “Prestiti Personali” tra l’elenco di servizi che appariranno sullo schermo per poter entrare nella pagina di simulazione dell’iniziativa di nostro interesse che, ricordiamo, terminerà il 30 novembre 2018. L’occhio cadrà subito sull’esclusiva offerta proposta, ricevi 1.000,00 euro e ridai 990,00 euro. Leggendo nel dettaglio le caratteristiche della promozione si scopre che l’offerta originaria è di mille euro da rimborsare in 24 mesi con rate da 43,46 euro con Tan al 3,77% e Taeg fisso al 3,84%. Dove è il nostro tasso di interesse negativo? Continuiamo a leggere e appuriamo come Younited Credit propone un cashback di 54,03 euro liquidato in aggiunta al finanziamento riservato ai primi 200 clienti finanziati tramite la piattaforma digitale di credito. Solamente chi riceverà il cashback potrà ottenere il prestito di mille euro con Taeg al -1% e Tan al 3,77% e rimborsare, così, 989,01 euro e non 1.043,04.

Volendo rientrare tra i 200 clienti che potranno vivere personalmente la prova dell’iniziativa di prestito a tasso di interesse negativo, bisognerà accedere immediatamente al sito facile.it, seguire la procedura indicata e cliccare sulla dicitura “Procedi online” per diventare un rivoluzionario. Non resta altro da fare che segnalare la documentazione che occorrerà presentare per ottenere il prestito desiderato. Il consumatore dovrà mostrare una copia fronte/retro di un documento di identità in corso di validità e del codice fiscale o la tessera sanitaria, un documento che attesti il reddito tra le ultime due buste paga per i lavoratori dipendenti, gli ultimi due cedolini della pensione per i pensionati e l’ultimo modello Unico con ricevuta di presentazione e il modello F24 per i liberi professionisti, e, infine, tra i documenti richiesti troviamo un documento della propria banca che attesti il codice IBAN e BIC.