Netflix Gratis 2018: come vedere senza carta di credito da iPhone, Android e Chrome

Il quesito a cui cercheremo di rispondere nel nostro articolo di oggi è legato alla possibilità di vedere gratis Netflix senza carta di credito da iPhone, Android e Chrome.

Netflix è una piattaforma che permette di fruire di molti contenuti multimediali di intrattenimento come serie tv, film, documentari e show in maniera completamente legale e in streaming, su Internet. I contenuti sono, dunque, visionabili in qualsiasi momento della giornata e periodicamente cambiano e si moltiplicano. Questa piattaforma consente, poi, di scegliere, durante la visione di un programma, se optare per la lingua italiana oppure per un’altra lingua straniera disponibile, con o senza sottotitoli. Netflix si presenta, quindi, come un servizio interessante, pratico e utile che, naturalmente è a pagamento. E’ previsto un abbonamento mensile, senza vincoli contrattuali, che si può disdire in qualunque momento. Ciò che interessa a noi, oggi, non sono i costi legati alla piattaforma ma la possibilità di poter vedere gratis i contenuti disponibili.

E’ possibile vedere gratis Netflix nel 2018?

Come già detto, per vedere i contenuti della piattaforma di streaming ricca di contenuti e prodotti occorre sottoscrivere un abbonamento che prevede un costo mensile per accedere alla visione della serie tv preferita, del film per passare la serata in compagnia degli amici o dello show per divertirsi e liberare la mente. E’ possibile, però, riuscire a vedere legalmente e gratuitamente i contenuti di Netlix approfittando della prova gratuita che la piattaforma offre.

Per trenta giorni si avrà l’opportunità di visionare i programmi quando si vuole e senza pagare alcun abbonamento. Allo scadere del mese, però, si dovrà compiere una scelta, sottoscrivere l’abbonamento mensile o terminare la visione dei contenuti. Non è possibile, legalmente, guardare i programmi illimitatamente. Per poter usufruire della prova gratuita occorrerà procedere con la registrazione al sito www.netflix.com, inserendo nome e indirizzo e-mail e creando una password che servirà per gli accessi successivi. Occorrerà selezionare, poi, il piano desiderato e l’opzione di pagamento preferita. Il piano e il metodo di pagamento devono essere inseriti per evitare scomode interruzioni del servizio una volta terminato il periodo di prova. Netflix invierà una richiesta di verifica e autorizzazione alla banca o istituto di credito indicato ma non addebiterà alcuna somma fino a che si supereranno i trenta giorni di visione gratuita. Qualora dopo il periodo di prova non si scelga di attivare l’abbonamento non verrà addebitato nessun importo. Un incaricato contatterà il cliente prima del termine del periodo di prova gratuito per ascoltare le sue intenzioni  ed eventualmente procedere con la disdetta della registrazione.

Per poter sottoscrivere un abbonamento e avviare una prova di trenta giorni per vedere i contenuti di Netflix gratuitamente è richiesto di indicare i dati della carta di credito ma non è un passaggio indispensabile. Esistono, infatti, altre possibilità che ora vi mostreremo.

Come vedere Netflix senza carta di credito su Android, iPhone e Chrome

Netflix permette di guardare legalmente in streaming su internet film, serie tv e tanto altro perché la piattaforma è ottimizzata per consentire un utilizzo attraverso browser desktop su pc con Chrome ma non è l’unica possibilità. I contenuti, infatti, sono visionabili anche su dispositivi Android e iPhone. Ciò di cui si necessita è una connessione ad internet, un minimo di banda con velocità 0,5 Mbps anche se la banda consigliata è con velocità di almeno 1,5 Mbps che aumenta fino a 3 Mbps per la definizione standard, a 5 Mbps per l’alta definizione e 25 Mbps per l’ultra HD.

Per poter usufruire del periodo di prova gratis su qualunque dispositivo abbiamo visto come sia necessario procedere con la registrazione e scegliere il metodo di pagamento preferito. E’ possibile scegliere la carta di credito ma qualora si preferisse non divulgare online i dati della propria carta oppure non si disponesse della carta stessa, sarebbe consentito scegliere delle alternative.

Una prima opzione è una carta prepagata appartenente al circuito Visa o Mastercard, sistema di pagamento preferito da un numero elevato di utenti. Al pari della carta prepagata troviamo il possesso di un conto PayPal e delle carte regalo Netflix. Quest’ultime, se regalate, consentono a chi le riceve di pagare un abbonamento oppure, qualora ci siano i requisiti, di richiedere i trenta giorni di prova gratis. Riscattare il buono è semplice, occorre accedere al sito netflix.com/redeem e inserire il codice di 11 cifre che si troverà grattando con una monetina la pellicola argentata sul retro della carta ricevuta. Non appena effettuata la procedura, si potrà fin da subito iniziare a guardare i contenuti di Netflix senza pagare nulla e senza mostrare la carta di credito.

Scegliere un metodo alternativo alla carta di credito piuttosto che un altro è una decisione legata alle esigenze e alle disponibilità del cliente. L’unica informazione che è consigliabile conoscere è che utilizzando PayPal nel caso in cui non ci fosse credito, il servizio non verrebbe subito sospeso ma si andrebbe in saldo negativo mentre utilizzando la carta regalo Netflix il servizio verrebbe immediatamente sospeso in caso di mancanza di credito per poi riattivarsi in seguito ad una ricarica o all’attivazione di un nuovo abbonamento. La ricarica si potrà effettuare inserendo online il codice e sono previsti tagli differenti rispetto un normale abbonamento. Le carte regalo sono, infatti, da 15,00, 25,00 e 50,00 euro mentre pagando con la carta di credito o con le altre soluzioni alternative i costi dell’abbonamento saranno di 7,99 euro (piano base), 10,99 euro (piano standard) e 13,99 euro (piano Premium).

Se la vostra scelta è di accedere alla prova gratuita e successivamente alla sottoscrizione dell’abbonamento senza utilizzare la carta di credito, ricordate che non avrete la possibilità di modificare la decisione in seguito dato che l’account è legato ad un unico metodo di pagamento. Nel caso in cui si desiderasse cambiare sistema di pagamento, sarà necessario disattivare il servizio e creare un nuovo account.

Le alternative alla carta di credito per visualizzare gli interessanti contenuti di Netflix non si limitano alle carte prepagate, a PayPal e alle carte regalo della piattaforma. Esiste la possibilità di richiedere l’inclusione del costo di Netflix in bolletta affidandosi, però, a Tim o Vodafone. Occorrerà, dunque, per non incorrere in problematiche, sottoscrivere l’offerta preferita di una delle due compagnie telefoniche e successivamente attivare l’account della piattaforma seguendo le direttive indicate. Occasionalmente, scegliere di affiancare alla visione di Netflix uno dei pacchetti Tim o Vodafone risulta decisamente conveniente dato che possono includere periodo di prova gratuiti più lunghi rispetto ai trenta giorni, fino anche ai tre o sei mesi, oppure costi di abbonamento più bassi per sempre o per un determinato periodo.

Ottenere un ribasso sul costo dell’abbonamento è possibile anche se si è propensi a condividere l’account con altre tre persone (account premium), eseguendo la registrazione iniziale condividendo e-mail e password. E’ arrivato il momento di scoprire come procedere alla disdetta dell’abbonamento a conclusione del periodo di prova o perché si desidera creare un nuovo account per cambiare il metodo di pagamento.

Come disdire l’abbonamento Netflix dopo il periodo gratis

Può capitare che dopo il periodo gratis di trenta giorni, un utente decida che non vale la pena di spendere i soldi per attivare l’abbonamento di Netflix. Ecco, allora, che bisognerà procedere con la disdetta per non rischiare di dover pagare l’importo del piano scelto al momento della registrazione. La disdetta avviene online, attraverso il sito netflix.com, nella sezione “Il tuo account”, selezionando la voce “Disdici abbonamento” e, poi, “Completa la disdetta”. Decidendo di procedere alla conclusione dell’abbonamento prima della fine dei trenta giorni di prova, si potrà continuare a visualizzare i contenuti della piattaforma fino alla disattivazione dell’account alla data prevista. Dopo la disdetta, nei 10 mesi successivi i dati di visione rimarranno memorizzati nel sito, superati i quali occorrerà procedere con una riconfigurazione completa delle proprie preferenze. La riattivazione dell’account, invece, potrà avvenire in qualsiasi momento accedendo alla pagina “Il mio account” e selezionando “Riattiva Abbonamento”. Se al momento della disdetta si è in possesso di una carta regalo o di una promozione particolare della piattaforma con attivo del credito, si potranno continuare a visionare i contenuti fino all’esaurimento dell’importo a disposizione.

Siamo arrivati alla fine del nostro articolo. Abbiamo scoperto come guardare gratis Netflix nel 2018 per trenta giorni, come accedere al servizio senza carta di credito, come disdire l’abbonamento e abbiamo anche accennato ai costi della piattaforma (aspetto approfondito in un precedente articolo). I contorni sono stati delineati, ora spetta a voi usufruire del periodo di prova e scegliere se la visualizzazione (legale) in streaming di film, serie tv, documentari pluripremiati è talmente soddisfacente da decidere di sottoscrivere un abbonamento con la piattaforma Netflix.