Mutuo 90 Per Cento 2020: opportunità per acquisto prima casa, le migliori offerte al 90% del valore

L’acquisto della prima casa risulterebbe più semplice riuscendo ad ottenere un mutuo al 90 per cento del valore dell’immobile. Poter anticipare una somma di denaro tale da diminuire notevolmente l’importo da richiedere alla banca per procedere all’acquisto dell’appartamento dei propri sogni è difficile per molte famiglie e specialmente per i più giovani. La copertura quasi totale del progetto sarebbe, dunque, l’opportunità ideale per riuscire a concludere l’acquisto ma non è semplice da ottenere. La richiesta è in aumento ma l’offerta riesce a sostenere le domande? Grazie all’evoluzione del mercato dei mutui è possibile rispondere affermativamente al quesito anche se occorre sottolineare che le garanzie economiche necessarie per riuscire ad ottenere un finanziamento fino al 90% del valore dell’immobile dovranno essere solide e inequivocabili. Naturalmente, poi, maggiore sarà l’importo del mutuo richiesto più elevati saranno i tassi di interesse applicati e non si potrà usufruire di quelle agevolazioni e riduzioni previste per chi chiede, ad esempio, un finanziamento al 50% del valore della casa che si intende acquistare. La necessità di coprire il più possibile il costo dell’immobile, come già detto, è sempre più frequente. Per questo motivo scopriremo, nel nostro articolo di oggi, le opportunità del 2020 per l’acquisto della prima casa con un mutuo al 90 per cento.

Le migliori offerte di mutuo al 90 per cento del valore dell’immobile

Aver trovato la casa dei propri sogni, magari dopo un’estenuante ricerca durata parecchi mesi se non anni, richiede un passo molto importante, fare domanda di finanziamento per realizzare il proprio sogno. Fino a pochi anni fa pensare di richiedere un mutuo per l’acquisto della prima casa con la copertura quasi totale, parliamo del 90 per cento, del valore dell’immobile era un vano desiderio di difficile realizzazione. Oggi con i cambiamenti del mercato dei mutui e delle esigenze delle famiglie e dei giovani la situazione è cambiata ed è possibile approfittare di interessanti opportunità che vedono superare l’80% del valore della casa da acquistare. Occorrerà fare riferimento a specifiche offerte proposte da alcune banche in particolare perché, per quanto un’evoluzione ci sia stata, non tutti gli istituti di credito si sono adeguati alle nuove necessità creando prodotti ad hoc per i clienti che non possono anticipare cifre importanti e diminuire, così, l’importo del mutuo da richiedere.

Una prima opportunità da approfondire è offerta da BNL, la banca volta all’innovazione che si propone di seguire ogni cambiamento. Non poteva, dunque, lasciarsi fuggire l’opportunità di essere uno dei pochi istituti di credito a proporre un prodotto interessante e, alle volte, indispensabile come un mutuo al 90 per cento del valore dell’immobile. Solitamente, il capitale erogato da una banca o istituto di credito viene stimato sulla base del loan to value (LTV), la differenza tra capitale erogato e il valore di mercato della casa da comprare. Questo valore si decide attraverso specifici parametri utilizzati da un perito della banca per definirlo e sarà determinante per il calcolo del preventivo del mutuo. BNL ha pensato di agevolare i suoi clienti estendendo la concessione dei mutui ipotecari per l’acquisto di immobili ad uso abitativo (ecco una prima condizione) fino ad un loan to cost (LTC), ossia alla differenza tra capitale erogato e  prezzo dichiarato, del 90%. Le garanzie richieste per questo tipo di offerta sono precise e devono essere necessariamente soddisfatte per sperare che la banca conceda il mutuo. Le condizioni base sono un reddito da lavoro fisso per i dipendenti pubblici o delle entrate sostanziose per i lavoratori autonomi. BNL tende a prendere in considerazione, infatti, le richieste dei possibili mutuatari con un rapporto rata/reddito equivalente a minimo il 30% in caso delle famiglie monoreddito e del 35% per le famiglie con più entrate mensili. La valutazione, dunque, prende in considerazione, in primo luogo, il rispetto della soglia di sussistenza minima prevista dalla Legge in base al numero dei componenti del nucleo familiare. Un altro requisito da possedere per provare a richiedere un mutuo al 90% del valore dell’immobile è la giovane età. Questa condizione è legata al fatto che la durata del rimborso di una cifra a copertura quasi totale per l’acquisto di un immobile sarà sicuramente lunga, anche di 40 anni, con la conseguenza che la banca valuterà le domande dei possibili mutuatari con età non superiore ai 35 anni. BNL, poi, prenderà in esame le richieste dei cittadini italiani residenti in Italia, nella Città del Vaticano o nella Repubblica di San Marino e dei cittadini stranieri che risiedono in Italia da minimo 5 anni. Soddisfacendo tutte le condizioni previste dalla banca, si avrà la possibilità di sperare di ottenere un mutuo che sostenga fino al 90% del valore dell’immobile o almeno l’80%. Non è presente, infatti, un’offerta specifica che vagli la possibilità della copertura pressoché totale della casa da acquistare, ma BNL lascia aperte più opportunità per sperare di procedere serenamente con il finanziamento. Opportunità che prevedono, inoltre, la scelta della tipologia di mutuo tra tasso fisso, variabile o variabile con tetto massimo.

Credit Agricole è un’altra banca che prevede LTC al 90% con un valore dell’immobile pari all’80%. La durata massima del finanziamento è di 30 anni e si può richiedere un mutuo per una casa da un valore minimo di 50 mila euro fino ad un massimo di 1 milione di euro. Un esempio di simulazione offerta dal portale www.credit-agricole.it vede, per esempio, associare ad un valore dell’immobile pari a 200 mila euro la possibilità di ottenere l’erogazione di 160 mila euro che distribuiti in 30 anni porterebbero ad avere una rata mensile di 529,83 euro con tasso variabile e tetto massimo di spesa (Tan dell’1,205% e Taeg dell’1,37%). Per un preventivo personalizzato circa l’opportunità di una copertura più totale del mutuo è consigliabile recarsi in una filiale della banca e presentare tutte le garanzie a favore della propria domanda di erogazione del finanziamento.

Mutuo 90% per acquisto prima casa 2020: tutte le informazioni

La ricerca di un mutuo vantaggioso che consenta di procedere con l’acquisto della prima casa nel 2020 coprendo una parte importante dell’importo necessario per comprare l’immobile ci ha portato a conoscere le offerte di BNL e Credit Agricole. Passiamo ora ad un’altra interessante opportunità che Intesa Sanpaolo dedica ai giovani di età inferiore ai 35 anni che hanno il sogno della prima casa ma poca liquidità a loro disposizione. Mutui Giovani è la proposta della banca per non rimandare i progetti di vita.Tra i vantaggi dell’offerta troviamo la copertura totale del valore dell’immobile e l’opportunità di conoscere in anticipo l’importo che la banca è disposta a concedere in base al profilo di rischio e alle credenziali economiche del possibile mutuatario. Prima ancora di cercare casa, dunque, sarà possibile conoscere la cifra per cui ricercare l’immobile ideale in modo tale da ottenere la copertura completa del valore della casa stessa. Parliamo di Mutuo in Tasca, il prodotto rivolto ai giovani residenti in Italia o all’estero che desiderano lanciarsi verso l’acquisto della prima casa. La delibera che informa circa il valore massimo del mutuo è gratuita e copre fino al 95% del valore dell’immobile. Inoltre, è possibile richiedere un anticipo del 10% per far fronte alle prima spese del finanziamento e si avrà libera scelta tra mutuo a tasso fisso o variabile, con vari piani tra cui decidere in base alle proprie personali esigenze. Oltre all’opportunità di conoscere in anticipo l’importo del mutuo da richiedere per vederlo erogato facilmente, si avranno 6 mesi di tempo per trovare l’immobile da acquistare e si potrà usufruire dell’aiuto della banca per svolgere tale ricerca.

Una volta saputo l’importo massimo ottenibile e aver trovato la casa perfetta si potrà procedere con l’inoltro della domanda del Mutuo Giovani e con la scelta di ulteriori agevolazioni. Oltre alla copertura quasi totale, infatti, si potrà approfittare di rate più leggere pagando solamente gli interessi per un periodo di preammortamento che va dai 12 mesi ai 10 anni al termine del quale la rata aumenterà perché si inizierà con il rimborso del capitale. In più, Mutui Giovani consente di sospendere il pagamento della rata per tre volte nell’arco dell’intero finanziamento (la prima volta dopo aver corrisposto minimo 12 mensilità) grazie all’opzione “Sospensione rate”. La documentazione e le quietanze di pagamento saranno sempre disponibili online avendo attivo l’home banking e si avrà la possibilità di associare al mutuo a più del 90 per cento una Polizza Proteggi Mutuo per proteggere se stessi e la propria famiglia da eventi che potrebbero incidere sulla possibilità di poter procedere con il pagamento della rata mensile.

L’offerta Intesa Sanpaolo è allettante per i più giovani, ma quali sono i requisiti per poter ottenere un mutuo con una copertura così elevata? Occorrerà, come già accennato, avere un’età inferiore a 35 anni e una fonte di reddito certa che dia la sicurezza alla banca di veder rimborsato il credito e la somma richiesta dovrà essere destinata all’acquisto di una prima casa con uso abitativo. Per conoscere altre condizioni ed ottenere un preventivo personalizzato è consigliabile recarsi in una filiale e scoprire quanto si è vicini alla realizzazione del sogno di comprare un immobile con una copertura quasi totale.

Se fino qualche anno un mutuo al 90% era impossibile da ottenere, nel 2020 le possibilità sono maggiori. Basterà avere tutti i requisiti necessari per soddisfare le richieste delle banche che propongono tra i tanti prodotti l’offerta di mutuo che state cercando.