Musei Gratis Roma 2019: quali sono gratuiti la prima domenica del mese e quali sempre

Roma e i suoi musei sono una meta imperdibile per i turisti di tutto il mondo che amano perdersi tra le meraviglie della città eterna. Un viaggio romantico, una gita in famiglia, qualunque sia il motivo della visita della capitale italiana girare per Roma significherà ammirare panorami mozzafiato, passeggiare nella storia, lasciarsi trasportare nell’arte e nella cultura e gustare i tipici piatti romani. Nell’itinerario del viaggio a Roma non può mancare una tappa al Colosseo, a Villa Borghese, all’Altare della Patria, a Fontana di Trevi, a Piazza di Spagna, a Castel Sant’Angelo, all’Ara Pacis, a Piazza Venezia, Piazza Navona e alla basilica di San Pietro con i suoi affascinanti Musei Vaticani. I luoghi citati sono tra i preferiti dei turisti ma per una vera immersione nella cultura e nel passato si dovrà abbinare a questo itinerario un giro per i tanti musei presenti nella capitale. Questo consiglio è valido sia per i turisti ma anche per tutti i residenti di Roma che spesso non si accorgono dei regali speciali che riserva loro la città in cui vivono. Occasione da non perdere per approfondire la conoscenza con la capitale riguarda soprattutto la prima domenica del mese dato che è possibile visitare i musei gratuitamente in questo 2019. Scopriamo, allora, quali sono gratis e quali sempre gratuiti per iniziare a pianificare il proprio viaggio nella città eterna.

Musei gratis la prima domenica del mese a Roma nel 2019: ecco quali sono e come funziona

Una tra le iniziative ministeriali più interessanti è quella che prevede l’entrata gratuita ai musei la prima domenica di ogni mese. I musei comunali che aderiscono all’iniziativa sono veramente numerosi ma ricordiamo che non è inclusa nell’offerta l’accesso alle mostre presenti all’interno delle strutture. La visita gratis comprende, invece, aree archeologiche, eventi, gallerie, parchi e giardini monumentali. Per un’organizzazione perfetta della gita che farà passare una giornata diversa all’insegna dell’arte e della cultura è consigliabile contattare o visitare il sito internet del museo da visitare per evitare sorprese non gradite dell’ultimo momento.

La prossima prima domenica del mese è il 6 ottobre perciò non rimane molto tempo, scopriamo quali musei poter visitare gratuitamente. Il più imponente di tutti, il Colosseo, vi attende per essere ammirato in tutto il suo splendore. L’Anfiteatro Flavio, la cui costruzione fu iniziata nel 72 d.C. da Vespasiano, riporterà indietro nel tempo, fino alle lotte dei gladiatori e alle scene di caccia con animali feroci ed esotici. Si potranno visitare il sistema teatrale sotterraneo con montacarichi, le rampe, le trappole e meravigliarsi davanti alle incredibili tecniche ingegneristiche utilizzate dai romani. L’ingresso gratuito, poi, è previsto per il Foro Romano, una tra le aree archeologiche più affascinanti in cui si respira il passato. E’ considerato il cuore pulsante dell’Antica Roma e lascia ammirare i corredi delle tombe dell’Età del Ferro, le opere d’arte del complesso augusteo e le residenze del degli imperatori. Imperdibili anche le Terme di Caracalla, uno dei complessi termali più grandi e meglio conservati dell’antichità. Si attraverserà il calidarium, il tepidarium, il frigidarium e le natatio, le palestre e altri ambienti che erano circondati da enormi colonne di marco e caratterizzati da una pavimentazione in marmi colorati orientali, mosaici in pietra vitrea e marmi alle pareti.

Tra i musei gratuiti la prima domenica del mese rientra la Domus Aurea. La visita sarà al cantiere di restauro con una realtà virtuale che porterà in un percorso di dodici tappe per un viaggio nel tempo interessante e stimolante. La Galleria Borghese, interna a Villa Borghese, poi, sarà l’occasione ideale per girare tra le meravigliose sale del piano terra e del primo piano. Ricordiamo, tra le tante, Sala della Paolina, Sala del Sole, Sala di Apollo e Dafne, Sala del Sileno, Sala di Didone, Sala di Ercole, Sala di Elena e Paride e Sala delle Baccanti. Una gita tra i musei di Roma deve includere i Musei Capitolini, che custodiscono magnifiche opere scultoree e pittoriche donate dai papi oppure ritrovate durante gli scavi nella città, e il Museo dell’Ara Pacis, la prima opera di architettura presente nel centro di Roma costruita dopo il fascismo. Gli ausili audiovisivi renderanno l’esperienza ancora più suggestiva e si respirerà un’atmosfera di epoche passate a costo zero se ci si recherà la prima domenica del mese.

Museo di Roma in Trastevere, Museo di Roma in Palazzo Braschi, i Musei di Villa Torlonia e il MACRO sono altre interessanti mete che prevedono l’ingresso gratis ogni prima domenica del mese dal 6 ottobre 2019 al 1° marzo 2020. Il Museo Civico di Zoologia è una tappa imperdibile per una famiglia con bambini. Si avrà a disposizione l’incredibile opportunità non solo di ammirare reperti e collezioni per un viaggio nel mondo che porterà a conoscere numerosi animali estinti ma anche di vivere in prima persona il lavoro degli zoologi attraverso lo Zoolab, un modernissimo laboratorio di biologia che ospita divertenti attività educative.

Altri musei con entrata gratuita la prima domenica del mese sono il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, l Museo M. Praz, il Museo HC Andersen, il Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti decorative ed il Costume, il museo Nazionale Romano, la Galleria Nazionale di Arte Antica del Palazzo Corsini, la Galleria Spada, il Museo Nazionale di Piazza Venezia, il Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo, il Museo Nazionale d’arte orientale G. Tucci, il Museo Nazionale dell’Alto Medioevo, il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali e gli Scavi di Ostia Antica. Ogni persona troverà a Roma il Museo adatto alla propria passione e potrà visitarlo gratuitamente recandosi nella struttura la prima domenica di ogni mese.

Quali sono i musei sempre gratuiti a Roma nel 2019?

Una domanda collegata all’iniziativa che prevede la gratuità del biglietto per l’entrata in tantissimi musei della capitale italiana la prima domenica del mese riguarda la possibilità di entrare gratis in ogni giorno dell’anno. Ci sono musei sempre gratuiti a Roma? Oltre ai già citati panorami incantevoli, fontane meravigliose ed edifici affascinanti, la città eterna regala l’opportunità di entrare senza pagare in qualsiasi momento dell’anno, senza distinzione tra stagioni o giorni della settimana. Il vantaggio di queste mete è che sono meno conosciute ed offrono una tranquillità maggiore accompagnato comunque dal profumo della storia e dell’arte.

Un primo museo sempre gratuito da segnalare è la Galleria Nazionale San Luca che ospita interessanti lavori artistici dei membri dell’Accademia e i lavori barocchi di Guido Reni. Di notevole interesse, poi, il Museo Storico della Liberazione che racconta gli eventi successi a Roma durante l’occupazione nazista e include i luoghi in cui vennero imprigionati e torturati i leader nazisti, celle mai toccate dopo la fuga dei tedeschi. Nel museo si possono ammirare cimeli, raccolte di fotografie, documenti, manufatti artistici e 400 registrazioni originali di racconti sui fatti.

Gli amanti delle monete e delle medaglie possono, invece, recarsi gratuitamente presso il Museo numismatico della Zecca italiana per ammirare più di 20 mila pezzi appartenente ad un’ampia collezione. Unica condizione è una prenotazione di minimo due giorni prima della visita. Chi si interessa delle opere classiche e del Vicino Oriente dovrebbe inserire tra le tappe da visitare il Museo Barracco, situato vicino a Campo de’ Fiori. Le esposizioni più apprezzate sono quelle dell’arte egizia, sumera e assira, dell’arte etrusca, cipriota, greca ed ellenistica.

Di grande interesse storico è il Museo Napoleonico di Roma che vanta numerosi cimeli di Napoleone come, per esempio, la coppia di candelabri a cinque braccia e tirso oppure il dipinto “Napoleone sul campo di battaglia di Wagram” di Joseph Chabord. Altri Musei con entrata sempre gratuita sono il Museo della Repubblica Romana e della Storia Garibaldina, il Museo Carlo Bilotti (ospita opere di Giorgio de Chirico, Larry Rivers, Gino Severini, Andy Warhol e Giacomo Manzù), il Museo Hendrik Christian Andersen (con più di 200 sculture e 200 dipinti), il Museo Boncompagni Ludovisi (ospita dipinti, arredi, sculture, oggetti d’arte) e il Museo Mario Praz (si può visionare la collezione che include 1.200 oggetti dello scrittore, saggista e critico Praz).

In conclusione, volendo entrare gratis in un museo in qualsiasi giorno dell’anno si potrà optare per strutture meno conosciute ma che nascondono interessanti esperienze educative che permetteranno di ampliare la propria conoscenza passando una giornata diversa. I musei per i quali è prevista l’entrata gratuita la prima domenica del mese sono quelli più noti e che contengono le opere più straordinarie ed affascinanti presenti a Roma. Per questo motivo le persone locali e i turisti interessati a visitarli saranno un numero notevole e bisognerà rassegnarsi all’idea di fare la fila prima di riuscire ad entrare. Inoltre, è consigliabile pianificare una gita con non più di tre musei da visitare in una giornata sia per il motivo delle possibili attese sia per vivere l’esperienza culturale senza fretta concedendosi tutto il tempo a disposizione per ammirare e respirare il profumo della Roma antica e moderna.