Migliori carte di credito revolving 2019

La novità del 2019 è nelle carte di credito revolving, ovvero delle particolari carte che permettono, a chi le possiede, di fare acquisti decidendo se dilazionare poi la restituzione della cifra spesa in rate mensili posticipate, oppure in un’unica soluzione.

Carte di credito revolving migliori del 2019

Uno strumento sicuramente molto comodo per fare acquisti in momenti di difficoltà o quando si presenta una necessità non prevista. Importante, però, stare molto attenti alle condizioni economiche che le regolamentano, in quanto spesso hanno tassi di interesse troppo alti o clausole non sempre chiare. Abbiamo voluto analizzarle per voi, e farvi conoscere le tre migliori carte di credito revolving offerte attualmente dal mercato.

Unicredit Flexia Classic, la carta revolving

Unicredit Flexia Classic, la carta di credito revolving offerta da Unicredit, è un prodotto molto flessibile che permette di scegliere tra il rimborso in un’unica soluzione, in rate mensili (opzione revolving) oppure rateizzando un singolo acquisto o un gruppo di acquisti (anche tutti), effettuato/i in modalità a saldo, nell’arco del mese di riferimento, dilazionando quindi l’esborso economico. Questa ultima opzione, caratteristica peculiare di questa carta, prevede l’applicazione di una competenza fissa, predefinita e trasparente e dà luogo ad un unico piano di rimborso.

Le somme vengono addebitate il 5 del mese successivo alle spese effettuate o possono su richiesta del cliente essere posticipate al 27. È sempre possibile, in caso di rateizzazione, decidere di chiudere anticipatamente il debito senza costi aggiuntivi.

La carta ha un costo annuale di 38 euro (e nel caso di richiesta di carta aggiuntiva vanno versati 28 euro), ma in caso di opzione revolving ha dei tassi inferiori alla maggior parte delle carte dello stesso tipo con un TAN fisso del 13,90% e soprattutto un TAEG del 14,82%. Il fido concesso va dai 1000 ai 5000 euro.

Carta Compass Flex Revolving, la carta flessibile

Come ogni carta revolving, la carta Compass Flex permette la scelta di restituire le somme spese a saldo oppure in comode rate mensili (12, 18, 24 o 36 rate). In questo caso il fido minimo è 1500 euro e il massimo 3000 euro. I lati positivi di questa carta sono il suo essere a canone annuo pari a zero, di avere un TAN fisso pari a zero e costi di uno 0,90% mensile per l’utilizzo rateale già compresi nel TAEG. Quest’ultimo si mantiene sui livelli di mercato considerando che ipotizzando una spesa di 3000 euro si ha un TAEG del 22,86% con il rimborso in 12 mesi e un TAEG del 22,60% in caso di rimborso in 36 rate.

La rata minima di rimborso è in questo caso pari a 180 euro e il rimborso viene effettuato il 15 del mese successivo all’acquisto.

La richiesta della carta può essere fatta tranquillamente online oppure fissando un appuntamento con un consulente in una delle filiali Compass presenti in tutto il territorio.

Fineco Card Credit 2019, la carta di credito online sicura

La carta di credito Fineco Card Credit è una carta che garantisce la libertà di scegliere comodamente online se rimborsare le proprie spese a saldo oppure a rate grazie all’opzione pago facile. Con un semplice clic si può scegliere la modalità di rimborso associata alla carta.

A seconda delle esigenze si può optare per il rimborso a saldo con addebito delle spese il giorno 10 del mese successivo oppure a rate scegliendo tra una rata fissa (diversa a seconda del plafond della carta, 100 euro per plafond a 1.600 euro e 200 euro per plafond a 2.600 euro) o una rata variabile (il 10% dell’importo che ti rimane da pagare). Il cambio rimborso decorre dal giorno lavorativo successivo alla data di richiesta. ed è comunque possibile riportare in qualsiasi momento la proprio carta in modalità “a saldo”. Interessanti i tassi in caso di revolving, con un TAEG che si mantiene intorno al 17% per le somme al di sotto della soglia dei 5 mila euro.