Fondi Pensione BCC 2017: info su “Risparmio&Previdenza”, area iscritti e riscatto del fondo

E’ arrivato il momento di approfondire la conoscenza con i Fondi Pensione BCC. Vi daremo le info necessarie per valutare il prodotto proposto da “Risparmio&Previdenza” al fine di decidere se è per voi arrivato il momento di investire in questa forma previdenziale. Scopriremo, poi, se è presente un’area iscritti nel sito internet di BCCRisparmio&Previdenza e come procedere al riscatto del fondo.

BCC Risparmio&Previdenza è stata già protagonista di un precedente articolo. In quel caso l’area di nostro interesse è stata BCC Selezione Investimento. Oggi, invece, ci spostiamo dai fondi comuni ai fondi pensione, rimanendo comunque nell’ambito di investimenti flessibili e su misura. La società di cui parliamo è la Società di gestione del risparmio del Credito Cooperativo e nasce con l’intento di essere uno strumento funzionale in grado di supportare le BCC/CR all’interno del risparmio gestito e della previdenza complementare. La BCCRisparmio&Previdenza, infatti, propone 9 fondi comuni, 5 linee di gestione individuale e 1 fondo pensione aperto dotato di quattro comparti. Iniziamo subito ad approfondire quest’ultimo prodotto.

Fondi Pensione BCC “Risparmio&Previdenza” nel 2017

Il fondo pensione BCC offre l’opportunità ad ogni partecipante di integrare la propria previdenza riuscendo a garantirsi, tramite una serie di versamenti periodici, un tenore di vita decisamente migliore una volta raggiunta l’età pensionabile. Il sottoscrittore sceglie in totale autonomia la somma da investire in uno specifico comparto. Nel momento in cui si raggiungeranno i requisiti per ottenere la pensione sociale, il capitale maturato potrà essere convertito del tutto in una rendita vitalizia oppure potrà essere ritirato per un massimo del 50% del montante raggiunto.

Il Fondo Pensione BCC, chiamato Aureo, è a contribuzione definita e come accennato sottoscritto da più aderenti che verseranno ognuno somme differenti. Le somme versate verranno ripartite in maniera da attivare e predisporre, non appena conseguiti i diritti, le prestazioni finali in base ai risultati  raggiunti dalla gestione del fondo. Il primo requisito per poter partecipare al fondo pensione aperto è l’adesione alla Previdenza Sociale Obbligatoria (ad esempio INPS o INPDAI). Le categorie a cui si rivolge sono i lavoratori dipendenti, i lavoratori autonomi e i liberi professionisti, tutti i cittadini interessati anche se svolgono lavori di cura non retribuiti per responsabilità familiari e i commercianti.

Abbiamo precedentemente definito i Fondi Pensione BCC a quattro comparti. Ogni comparto di investimento risponde ad esigenze e obiettivi dei partecipanti in relazione al periodo di riferimento e al sistema prescelto. In base al regolamento del Fondo Pensione Aperto Aureo si può cambiare comparto solamente una volta all’anno.
E’, però, possibile per gli aderenti suddividere simultaneamente i contributi in due o più comparti e con percentuali liberamente scelte dato che il fondo è multi-comparto.

La possibilità di distribuire gli investimenti in quattro differenti comparti permette al partecipante di costruire un piano previdenziale su misura, creato e definito in base ai propri obiettivi e necessità. Costruzione agevolata anche dall’opportunità di programmare una serie di switch tra i comparti. Se il fine della partecipazione al fondo pensione BCC è quello di riuscire a mettere da parte un buon capitale da utilizzare come rendita vitalizia, il modo migliore per sfruttare tutta la linea azionaria è quello di dettare una permanenza minima degli investimenti di circa 15 anni.

I comparti previsti da BCCRisparmio&Previdenza sono quello azionario (alto rischio per ricercare una elevata crescita del capitale), bilanciato (rischio medio-alto investendo in obbligazioni e azioni), obbligazionario (rischio medio basso per una crescita graduale) e garantito (rischio basso per preservare il capitale).

Come accedere all’area iscritti e al riscatto del Fondo Pensione BCC

Il portale presentato da BCCRisparmio&Previdenza è ben dettagliato, dalla grafica semplice e intuitiva e diviso in varie sezioni per ricercare velocemente la tematica di proprio interesse. Dalla home page del sito www.bccrisparmioeprevidenza.it è possibile accedere all’area iscritti spostando il cursore e cliccando su “Area Riservata”. Appariranno due differente diciture, Fondo Pensione e Aziende. Naturalmente, nel nostro caso cliccheremo sulla prima per procedere, poi, inserendo username e password, precedentemente create selezionando “Registrazione”.

Le ultime informazioni che vi forniremo sui fondi pensione BCC riguardano la possibilità di richiederne il riscatto.  E’ previsto che in qualsiasi momento l’aderente possa richiedere un’anticipazione fino al 75% del capitale maturato con la motivazione di far fronte a spese sanitarie di particolare gravità, che possono coinvolgere anche il coniuge e i figli. Occorre, invece, aspettare minimo otto anni per poter richiedere un’anticipazione, sempre fino al 75%, per procedere con l’acquisto della prima casa di abitazione, per se o per i propri figli, e per pagare le spese di ristrutturazione della prima casa. Un’anticipazione fino al 30% può anche essere richiesta per altre esigenze personali. Inoltre, trascorsi due anni dall’adesione al Fondo è possibile richiedere un trasferimento in un’altra forma pensionistica complementare.

Infine, per problematiche legate alla vita lavorativa (per esempio in caso di disoccupazione) è consentito richiedere il riscatto, tutto o in parte, indipendentemente dagli anni che mancano al raggiungimento della pensione.