Finanziamento MediaWorld 2018: tasso zero e senza busta paga, documenti, ecco cosa serve

Una grossa spesa da MediaWorld può essere effettuata richiedendo un finanziamento che aiuti a rimborsare in tranquillità la somma da spendere. Ecco cosa serve, tra documenti e requisiti, per poter ottenere l’erogazione della liquidità necessaria e quali sono gli interessi applicati. E’ disponibile il tasso zero? E’ possibile avanzare la richiesta senza mostrare la busta paga? Risponderemo a questi ed altri quesiti approfondendo i finanziamenti di MediaWorld, la nota catena di negozi di elettronica, telefonia ed elettrodomestici che spesso propone ai suoi clienti promozioni e offerte interessanti. Tutte le regioni italiane ospitano grandi store pronti ad ospitare utenti interessati all’acquisto di frigoriferi, computer, smartphone, televisori, robot da cucina e tanto altro. In più, online è presente un sito completo e dettagliato, ricco di prodotti in offerta da comprare con pochi click. Se la spesa è ingente, è possibile, poi, scegliere di dilazionare il pagamento nel tempo. Vediamo come fare.

MediaWorld Finanziamento 2018: caratteristiche e tasso zero

La libertà di scegliere la metodologia di pagamento preferita è resa possibile da MediaWorld grazie alla collaborazione con Findomestic. Comode rate mensili affiancate da un piano da personalizzare in base alle proprie esigenze rappresentano la soluzione perfetta, ideata dalla nota catena, per utenti che devono affrontare una grossa spesa e non hanno la liquidità necessaria per sostenerla. Periodicamente, l’offerta di finanziamento si rinnova proponendo anche prestiti a tasso zero. Parliamo della possibilità di procedere al rimborso della somma erogata con rate da 10, 20 o 25 mesi che presentano Tan allo 0% e Taeg allo 0% per l’acquisto di elettrodomestici, a fronte di una spesa minima di 200 euro.

Ecco, ad esempio, che acquistare un frigorifero da 700,00 euro significherà dover pagare 20 rate mensili da 35 euro con costi e spese accessorie azzerate. La richiesta di finanziamento dovrà partire al momento dell’acquisto, anche se si procede telematicamente. Una volta inserito il prodotto desiderato nel carrello, l’utente dovrà selezionare la voce “Acquista” per poi scegliere come modalità di pagamento “Finanziamento Findomestic”. In seguito, si verrà reindirizzati direttamente al sito www.findomestic.it per procedere con la conclusione dell’ordine dopo aver inserito dati e compilato correttamente l’apposito form. Si conoscerà il piano di ammortamento che si dovrà affrontare, completo di importo mensile, della durata del prestito e dei tassi di interessi applicati (qualora non sia attiva la promozione del Tan allo 0% e Taeg allo 0%).

L’intera procedura, dunque, potrà essere svolta online grazie alla possibilità di caricare telematicamente i documenti richiesti con l’upload e di poter procedere alla stipula del contratto attraverso la firma digitale. Quella della firma digitale è una soluzione sicura, gratuita e semplice. Ha validità pari alla firma autografa ma consente di velocizzare le procedure che portano all’erogazione del prestito. E’ sicura perché controllata da un sistema di salvaguardia dei dati personali del cliente creato da Findomestic. E’ semplice perché un video con le istruzioni accompagnerà il richiedente durante l’iter che dovrà affrontare e, in più, è previsto un doppio sistema di one-time password che prevede la ricezione di un codice numerico sul cellulare dell’utente da inserire nel momento della sottoscrizione del contratto.

Qualora l’acquisto e la richiesta di finanziamento partisse da uno degli store sparsi in tutta Italia, la procedura si svolgerà insieme ad un esperto collaboratore di MediaWorld. E’ arrivato il momento di conoscere quali sono i documenti da presentare per poter ottenere l’erogazione del finanziamento e procedere, così, all’acquisto del prodotto desiderato.

Documenti e requisiti necessari per i finanziamenti da MediaWorld

L’accettazione della domanda di finanziamento dipende non solo da MediaWorld ma soprattutto da Findomestic, la finanziaria che collabora con la catena di elettrodomestici per poter agevolare i clienti durante gli acquisti importanti. Come qualsiasi banca, per poter procedere all’erogazione della somma richiesta, Findomestic dovrà valutare l’affidabilità del possibile cliente e diminuire il più possibile il rischio di insolvenza nel pagamento delle rate. Di conseguenza, gli utenti dovranno mostrare una specifica documentazione che consentirà uno svolgimento rapido e senza problematiche delle pratiche in questione. Nello specifico, volendo effettuare un acquisto da MediaWorld, l’utente dovrà presentare un documento d’identità in corso di validità (carta d’identità, patente, passaporto, porto d’armi o tessera ministeriale per i cittadini italiani) , un documento che attesti il reddito, il codice fiscale e un documento che attesti l’indirizzo di residenza o il domicilio (solo nel caso in cui non sia specificato o sia diverso rispetto al documento di identità). I cittadini extracomunitari o stranieri, invece, dovranno aggiungere alla documentazione un documento di soggiorno mentre i cittadini stranieri appartenenti alla comunità europea dovranno presentare carta d’identità, certificato di residenza contestuale, attestazione di iscrizione anagrafica o attestazione di regolarità di soggiorno.

Tra i documenti di reddito più “apprezzati” dalla finanziaria troviamo sicuramente la busta paga. Presentata come una solida garanzia, permetterà la veloce accettazione della domanda di finanziamento con successiva erogazione della liquidità necessaria. Tutto nell’arco di pochi giorni. Gli utenti che non sono in possesso di una busta paga, però, non devono scoraggiarsi. Mostrando un altro documento di reddito (come il modello Unico per i lavoratori autonomi, il cedolino della pensione per i pensionati o le ricevute dei pagamenti INPS) oppure un’entrata fissa mensile (come un affitto o un assegno di mantenimento) che copra l’intera durata del rimborso sarà possibile procedere con la richiesta di finanziamento ed ottenere la somma necessaria. Probabilmente, l’assenza della busta paga andrà ad influire sulla tempistica di ottenimento del prestito, ma la presentazione di ulteriori garanzie consentirà, comunque, di ottenere un responso positivo alla richiesta di finanziamento.

La documentazione indicata, poi, dovrà essere affiancata da specifici requisiti che il richiedente dovrà possedere per acquistare un prodotto da MediaWorld procedendo con il pagamento rateale. Per aprire una pratica di finanziamento online o dallo store in cui si è proceduto all’acquisto occorrerà avere un’età compresa tra i 18 e i 75 anni, essere residenti in Italia, essere una persona fisica dato che non verranno erogati prestiti a persone giuridiche, sottostare alla procedura di Identificazione imposta dalla Normativa Antiriciclaggio se richiesta e dimostrare la disponibilità di un conto corrente bancario o postale. La somma richiesta verrà, infatti, erogata sul conto personale del richiedente, anche se non è cliente Findomestic e dunque non risulta in possesso di un conto corrente presso la finanziaria.

La documentazione dovrà essere presentata entro 5 giorni lavorativi dal momento dell’acquisto e dall’inoltro della domanda di pagamento rateale. Superato tale termine, MediaWorld avrà la facoltà di decidere se annullare l’ordine o attendere i documenti. Online, sarà possibile, poi, seguire lo stato di avanzamento della richiesta di finanziamento e ricevere via e-mail tutti gli aggiornamenti. Non appena Findomestic avrà accettato la richiesta, invierà una comunicazione allo store fisico o online in moda tale da consentire l’immediata spedizione del prodotto direttamente a casa del richiedente.

Entro 14 giorni dalla stipula del contratto, poi, il cliente potrà liberamente decidere di recedere il contratto di finanziamento con Findomestic senza dover pagare alcuna penale. La comunicazione di questa decisione dovrà avvenire per iscritto ed essere inviata tramite raccomandata A/R alla finanziaria all’indirizzo Via J. da Diacceto 48, 50123 Firenze. Il cliente dovrà specificare gli estremi che identificano la propria posizione presenti nel messaggio ricevuto all’accettazione del finanziamento. Una procedura diversa dovrà essere seguita nel caso in cui si voglia usufruire del diritto di recesso dall’acquisto di uno o più prodotti effettuato mediante pagamento rateale con Findomestic. In tal caso, l’utente dovrà comunicare al portale e-commerce la sua scelta di procedere con il recesso e specificare i prodotti per cui si opta per la restituzione. Importante sarà comunicare il numero di pratica dl contratto con la finanziaria, facilmente reperibile nelle comunicazioni precedenti. Dopo l’avvenuta comunicazione, il cliente dovrà rispedire il prodotto che non lo ha soddisfatto al sito e-commerce. L’annullamento totale del finanziamento è possibile solamente qualora si proceda al recesso di tutto l’ordine effettuato. Per annullamenti parziali, invece, il richiedente verrà informato e prenderà visione delle nuove condizioni che Findomestic applicherà al piano di ammortamento per procedere con il rimborso dell’acquisto effettuato da MediaWorld.

Vi abbiamo fornito tutte le indicazioni di cui è bene essere a conoscenza nel momento in cui si decide di comprare a rate uno o più prodotti della nota catena di elettrodomestici. Semplicità, trasparenza e convenienza sono le parole chiave che delineano i contorni di un finanziamento MediaWorld. Approfittare, poi, delle promozioni a tasso zero è un ulteriore incentivo all’acquisto della lavastoviglie, del portatile o del televisore che desideravate da tanto tempo. Senza indugiare oltre, accedete al sito www.mediaworld.it, scoprite l’articolo adatto a soddisfare le vostre esigenze e preparate la documentazione necessaria per ottenere al più presto il finanziamento e, di conseguenza, la spedizione direttamente nella vostra casa.