Finanziamento Apple 2018: come funziona con Apple Store, tasso zero, senza busta paga e studenti

Il sogno di acquistare un iPhone, iPad o Mac può essere realizzato nel 2018 grazie al finanziamento Apple. Ripartire la spesa in comode rate mensili è l’opportunità per molti utenti di poter avere tra le mani un gioiellino della tecnologia firmato Apple. Con la possibilità di richiedere un finanziamento si potrà entrare nell’innovativo mondo dell’Apple Store e lasciarsi coinvolgere in un’appassionata ricerca del proprio iPhone preferito, quello che stupirà per il sistema operativo ios o per l’efficienza della fotocamera, oppure dell’iPad più funzionale o del Mac più soddisfacente. Una volta risolto il dubbio amletico sull’acquisto da compiere, basterà semplicemente seguire pochi passaggi online per optare per il pagamento rateale e vivere un nuovo modo di fare shopping sull’Apple Store.

E’ arrivato il momento di scoprire come funziona nel dettaglio il finanziamento, se esiste la possibilità del tasso zero, se viene concesso anche senza busta paga e se sono previste agevolazioni per gli studenti.

Finanziamento Apple 2018 concesso dall’Apple Store: come funziona?

Stiamo per scoprire un innovativo modo di fare acquisti sull’Apple Store che cambierà la visione delle proprie possibilità economiche per molti utenti. I costi dei prodotti Apple rispecchiano l’elevata qualità proposta dal brand risultando proibitivi per parecchie persone. Alcune punte di diamante arrivano a costare 1.400,00 euro (come l’iPhone xs da 512 GB o l’Ipad Pro da 12,9″), cifra importante per pensare di spenderla tutta in una volta. Ecco, allora, che si può pensare di richiedere un finanziamento Apple per realizzare l’acquisto dei sogni per sé, per fare un regalo o per ottenere un aiuto tecnologico negli studi.

Finanziare un prodotto Apple è semplice come imparare l’utilizzo di un iPhone, un Mac o un iPad. Ci sono soluzioni differenti rivolte ai privati, alle aziende e agli istituti scolastici che sono accomunate dalla possibilità di effettuare un pagamento rateale. I servizi finanziari offerti dal brand sono legati alla collaborazione con altre società e sottostanno alla soddisfazione di determinati requisiti da parte del cliente.

Per avere un sistema potente con pochi euro in più al mese, senza rinunciare al migliore hardware, software e alla più soddisfacente attrezzatura Apple, occorrerà innanzitutto accedere all’Apple Online Store, recarsi presso un Apple Store (sono presenti 458 Apple Store in 16 Paesi del mondo) oppure presso un rivenditore autorizzato dell’azienda statunitense. Utilizzando il primo metodo, quello telematico, si usufruirà della collaborazione della Apple con Agos Ducato, la nota finanziaria che si presterà all’erogazione del denaro necessario per importi superiori a 350,00 euro e inferiori a 6 mila euro. Un finanziamento di 500,00 euro, per esempio, potrà essere rimborsato in 24 rate mensili da 23,42 euro con Tan al 11,50% e Taeg al 16,20% (per un importo totale dovuto di 580,08 euro). Salendo a 1000,00 euro, il piano di rimborso potrebbe prevedere 24 rate mensili da 46,84 euro con Tan all’11,50% e Taeg al 14,13% mentre richiedendo un finanziamento di 1.500,00 euro si potrebbero pagare 24 rate al mese da 70,26 euro con Tan all’11,50% e Taeg al 13,45%.

Per richiedere il prodotto e rateizzarlo basterà cliccare, nel momento del pagamento, su “Vai alla Cassa” all’interno della sezione “Dettagli pagamento e fatturazione” e selezionare “Finanziamento”. Questo gesto darà il via alla pratica presso Agos Ducato che consentirà di ottenere l’approvazione o il rifiuto alla richiesta di prestito. In caso di esito positivo dell’operazione, il cliente riceverà le informazioni precontrattuali e la copia del testo contrattuale che potrà accettare o meno. Recandosi presso un Apple Store o un rivenditore autorizzato di prodotti Apple si dovrà, allo stesso modo, inoltrare la richiesta di finanziamento che darà il via alla procedura di valutazione della domanda. Sarà Agos Ducato a decidere se l’erogazione sarà possibile, Apple non ha alcuna voce in capitolo sull’approvazione del prestito. L’esito verrà determinato dalla soddisfazione di specifici requisiti e dalla presentazione della giusta documentazione. Approfondiamo questo importante aspetto del finanziamento Apple scoprendo le esigenze avanzate dalla finanziaria.

E’ possibile ottenere un finanziamento Apple senza busta paga?

A dividere il sogno di avere un prodotto Apple tra le mani e la sua realizzazione troviamo Agos Ducato, la finanziaria che collabora con Apple in merito ai servizi finanziari. Come per qualsiasi tipologia di prestito, infatti, anche quello dedicato all’acquisto di un prodotto Apple deve sottostare a determinati requisiti. Parliamo dell’età compresa tra 18 e 70 anni, della residenza in Italia, dell’essere in possesso di un conto corrente italiano che accetti gli addebiti indiretti e della richiesta della consegna al proprio domicilio per gli acquisti online.

Tra la documentazione richiesta troviamo la carta di identità, il codice fiscale e un documento che attesti il reddito (busta paga per i lavoratori dipendenti, cedolino della pensione per i pensionati o modello Unico per i lavoratori autonomi). Come fare se non si è in possesso della busta paga? Gli studenti o gli utenti che non si sono ancora lanciati stabilmente nel mondo del lavoro devono rinunciare all’acquisto di un prodotto Apple? Se possono usufruire dalla figura di un garante non avranno problemi ad accedere al finanziamento al pari di dipendenti e pensionati. Un altro modo per poter acquistare un iPhone o un iPad a rate senza busta paga è utilizzare un provider, il gestore telefonico italiano di riferimento. Questo, infatti, propone soluzioni per associare un prodotto Apple ad un piano telefonico che comprenda minuti, messaggi e giga di internet e pagare il tutto in comode rate. Normalmente viene richiesta solamente una quota di anticipo e tutti gli importi verranno addebitati su carta di credito. Nel caso in cui non si possedesse un bancomat, sarà necessario essere in possesso di libretto degli assegni, del codice IBAN e dei dati bancari personali. Richiedendo la rateizzazione presso un provider, dunque, non occorrerà mostrare la busta paga e in pochi minuti si entrerà in possesso del proprio prodotto Apple.

Richiedendo il finanziamento presso l’Apple Store (online o fisico), invece, la data in cui si potrà iniziare ad utilizzare l’iPhone, iPad o il Mac si prolungherà dato che sarà necessario attendere l’approvazione dell’operazione da parte di Agos Ducato e la presentazione dei documenti citati in precedenza prima di vedersi recapitare presso il proprio domicilio l’acquisto effettuato.

Diversa dal finanziamento e dall’acquisto presso un provider è una soluzione alternativa che consente l’acquisto dei prodotti Apple a rate mensili senza mostrare la busta paga. Questa soluzione corrisponde al nome di PAGODIL e si presenta come un sistema di dilazione del pagamento che è possibile grazie alla collaborazione con l’esercente scelto. L’acquisto viene dilazionato in più quote da risarcire mese dopo mese tramite conto corrente bancario. Non ci sono spese di incasso, costi di gestione né interessi da pagare. Con PAGODIL, infatti, si paga il reale costo del prodotto Apple. Nel momento del pagamento alla cassa, il negoziante che collabora con PAGODIL richiederà il bancomat oppure un assegno bancario per reperire le coordinate bancarie, il numero di telefono di cellulare (necessario in quanto verrà inviato via sms un codice di sicurezza da comunicare al negoziante), il codice fiscale e un documento d’identità in corso di validità. Fornendo questa documentazione, in poco tempo la transazione verrà effettuata e si potrà ottenere il prodotto Apple pagandolo a rate e senza aver dovuto presentare la busta paga.

Con la presentazione del sistema di dilazione del pagamento abbiamo introdotto un argomento da approfondire, la possibilità di procedere all’acquisto dell’iPhone, dell’iPad, del Mac o degli accessori Apple approfittando del tasso zero degli interessi.  E’ realtà o vana speranza?

Finanziamenti Apple a tasso zero e soluzioni per studenti

Periodicamente, Apple Store online e gli Apple Store fisici propongono soluzioni di finanziamento Apple a tasso zero per agevolare ulteriormente gli utenti e ottimizzare le vendite. Di solito, è possibile riscontrare delle limitazioni relative a questa particolare ed interessante tipologia di offerta. Il tasso zero è applicato ad alcuni specifici prodotti, con costi vicini ai mille euro, e la durata del rimborso non deve superare i 12 mesi.

L’ultima promozione presente nell’Apple Store con tasso zero risale allo scorso giugno 2018, quando i clienti Apple hanno potuto acquistare prodotti dal valore minimo di 200,00 euro fino ad un costo massimo di 6 mila euro con Tan allo 0% e Taeg allo 0%. L’offerta è durata fino al mese di agosto e l’aziende statunitense ha potuto riscontrare un aumento di vendite soddisfacente. Quando potremo approfittare nuovamente del tasso zero?

In attesa di questa opportunità, affrontiamo un ultimo interessante argomento relativo al finanziamento Apple. Come accennato in precedenza, Apple offre la possibilità di mettere la tecnologia tra le mani degli studenti attraverso il programma di finanziamento Education proposto dalle società del gruppo General Electric. Education si compone di diversi piani di pagamento in modo tale da accontentare ogni budget. Finanzia le attrezzature necessarie agli istituti scolastici inclusi hardware, software, aggiornamenti, formazione e assistenza e propone differenti opzioni di pagamento. Con il programma di finanziamento Education, l’istituto scolastico avrà un supporto e una consulenza continua relativa alle nuove attrezzature e potrà approfittare dell’elevata qualità dei prodotti Apple per introdurre nuovi metodi di apprendimento agli studenti.

Per ottenere maggiori informazioni e richiedere il finanziamento Apple chiamato Education occorrerà chiamare il rappresentante o rivenditore Apple e prendere appuntamento per una consulenza. In questo modo si potrà trovare la soluzione migliore alle proprie esigenze, discutere ogni aspetto finanziario e tecnologico e capire come ottimizzare il budget per dotare studenti ed insegnanti di un valido supporto formativo firmato Apple.