Finanziamenti Regione Piemonte 2018: prestiti a fondo perduto, nuove imprese start up e B&B

La regione Piemonte eroga prestiti e finanziamenti a fondo perduto per aiutare la crescita di nuove imprese start up e B&B in un’ottica di sviluppo regionale e di sostegno per i giovani che desiderano entrare nel mondo del lavoro come imprenditori. La Giunta Regionale ha stanziato per il periodo temporale 2014/2020 ben 8 milioni e mezzo di euro per consentire l’attuazione di percorsi che hanno come obiettivo la creazione di imprese innovative e spin off della ricerca pubblica. Seguendo le direttive e l’esperienza acquisita attraverso i fondi europei, sono state create nuove misure che vanno a supportare le esigenze avanzate in vari settori economici.

Cultura, turismo, manifattura, digitale sono i diversi ambiti per cui sono previsti finanziamenti per le start up o per la nascita di B&B in Piemonte. Scopriamo se ci sono bandi attivi a fondo perduto in questo 2018 e gli elementi che li caratterizzano.

Prestiti a fondo perduto per star up nella regione Piemonte nel 2018

Un bando aperto fino ad esaurimento fondi nella Regione Piemonte prevede agevolazioni per le nuove PMI inserite in tutti i settori di attività tranne quello agricolo. Condizione necessaria per ottenere fino a 120 mila euro è essere una start up attiva da non più di 24 mesi oppure di nuova costruzione o essere un neo imprenditore autonomo. Questa delibera va da inserirsi all’interno del quadro prima delineato relativo agli interventi volti a favorire start up innovative per favorire l’imprenditoria giovanile e soprattutto il lavoro delle donne.

L’accesso ai finanziamenti della regione Piemonte è concesso a società individuali, di persone, di capitali e a società a responsabilità limitata semplificata che includano nell’organico inoccupati e disoccupati in cerca di occupazione, occupati che hanno contratti con prestazioni discontinue oppure a rischio di disoccupazione, soggetti sottoposti a misure restrittive riguardanti la libertà personale o persone che desiderano iniziare un’attività di auto impiego.

Il finanziamento coprirà fino al 100% delle spese ammissibili e degli investimenti e prevede l’erogazione di somme comprese tra 10 mila e 120 mila euro per le imprese e tra 5 mila e 60 mila euro per i lavoratori autonomi. Inoltre, il prestito sarà composto per il 60% da fondi regionali a tasso zero e per il 40% da tassi agevolati se alla costituzione dell’impresa partecipano attivamente donne o lavoratrici autonome. Non si tratta, dunque, di un vero e proprio finanziamento a fondo perduto. Questo prevederebbe l’erogazione di un capitale da parte della Regione o di un ente per il quale non è prevista la restituzione né il pagamento di interessi. I sostegni che attualmente sono attivi per le start up sono prestiti che affiancano quelli a fondo perduto e che prevedono agevolazioni per il rimborso della somma.

Finanziamenti per l’apertura di B&B in Piemonte: ecco il fondo rotativo turismo e altre iniziative interessanti

Se l’idea di un giovane neo imprenditore era quella di aprire un B&B in Piemonte, negli anni passati si è potuto fare affidamento sul fondo rotativo turismo, compreso all’interno degli “Interventi regionali a sostegno dell’offerta turistica”. L’aiuto era rivolto alle imprese con meno di 50 dipendenti ed un bilancio annuo o fatturato inferiore a 10 milioni di euro. I finanziamenti si proponevano di coprire le spese ammissibili effettuate per concretizzare il sogno di aprire un bed and breakfast, per esempio, con una riduzione del tasso di interesse fino al 70% rispetto al tasso convenzionato. L’importo massimo finanziabile era di 50 mila euro e tra gli interventi ammessi erano presenti la nascita di una nuova ricettività, il miglioramento o l’ampliamento di un patrimonio ricettivo già esistente ola realizzazione, la ristrutturazione, la riqualificazione di impianti e di attrezzature riguardanti il turismo.

Periodicamente vengono attivati bandi simili a quello appena mostrato al fine di agevolare l’imprenditoria e il turismo nella regione Piemonte. Per rimanere sempre informati sugli ultimi prestiti agevolati sarà opportuno controllare spesso il portale www.regione.piemonte.it e la sezione dedicata ai bandi, avvisi e finanziamenti oppure il sito www.finpiemonte.it. Grazie al Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 che mette a disposizione delle regioni italiane le risorse economiche dell’Unione Europea, è possibile che a breve uscirà un interessante bando che permetterà ai giovani imprenditori di realizzare il proprio sogno di avviare una start up o di aprire un B&B in Piemonte. Per prepararsi adeguatamente all’evento, è possibile “studiare” i bandi precedenti e approfondire i requisiti e le modalità di richiesta dei finanziamenti a fondo perduto o agevolati.