Finanziamenti Associazioni Culturali 2019: requisiti per avere accesso ai fondi europei

Le Associazioni Culturali hanno la possibilità di richiedere finanziamenti e fondi europei per promuovere progetti sociali. L’iter che dovranno seguire per ottenere l’erogazione della somma necessaria per affrontare le spese è un percorso preciso e non sempre semplice da seguire. Non bisogna pensare che enti locali, comuni, regioni o l’ente europeo finanzino qualsiasi progetto venga proposto. I bandi attraverso i quali si conoscono le idee di imprenditori o, nel nostro caso, delle associazioni culturali richiedono la presentazione di un progetto valido, che soddisfi determinati requisiti e prevedono che il richiedente sia in possesso di specifiche caratteristiche. Scopriamo, dunque, quali sono questi requisiti indispensabili per avere accesso ai fondi europei dedicati alle associazioni culturali nel 2019.

Requisiti per l’accesso ai finanziamenti per le Associazioni culturali nel 2019

Ogni bando che uscirà nel 2019 volto al finanziamento delle Associazioni Culturali no profit presenterà una serie di richieste che l’associazione dovrà soddisfare per potervi accedere. I requisiti potrebbero, di volta in volta, variare ed essere più o meno rigidi ma è possibile creare una generalizzazione che permette di conoscere le caratteristiche universali valide per tutti i bandi.

E’ possibile iniziare dalla documentazione che occorrerà presentare per accedere ai bandi europei per finanziare le Associazioni Culturali. Tra i documenti troviamo l’atto costitutivo dell’associazione, lo statuto, i bilanci consuntivi approvati negli ultimi due anni e il bilancio preventivo approvato per l’anno in corso. Ogni bando, poi, richiederà informazioni aggiuntive come la descrizione del progetto che si desidera attuare, il piano economico, i dati di eventuali partner che contribuiranno al progetto e le previsioni future.

I progetti sociali finanziabili attraverso i bandi europei sono numerosi. Case rifugio, supporto e aiuto ai disabili, centri antiviolenza, progetti teatrali, musicali, cinematografici, culturali, enogastronomici, di valorizzazione del territorio, del turismo sociale o l’istituzione di associazioni di volontariato che lottano contro la povertà o l’esclusione sociali. Tante idee rientrano tra i requisiti che consentiranno di accedere ai finanziamenti europei (ma anche comunali o regionali) per le Associazioni Culturali in questo 2019. L’importante è che il progetto non sia a scopo di lucro e che vengano specificati nella presentazione precisi aspetti che consentano alla commissione di valutare la rilevanza, la fattibilità e l’efficacia del progetto stesso.

Per ogni requisito soddisfatto la commissione fornirà un punteggio e le valutazioni saranno legate ai principi di presentazione della domanda inclusi nel bando. L’erogazione dei finanziamenti avverrà fino all’esaurimento del fondo stanziato per le Associazioni Culturali. Per scoprire i bandi attivi e i requisiti per parteciparvi basterà accedere a specifici portali online, come www.confinionline.it, www.sportelloattivitaproduttive.com, www.contributieuropa.com o www.contributiafondoperduto.it.

Fondi europei per le Associazioni Culturali no profit attivi nel 2019

La lista completa dei programmi dell’Unione Europea per il finanziamento di progetti di Associazioni Culturali no  profit si può reperire accedendo al sito www.ec.europa.eu. I finanziamenti vengono proposti, come detto, attraverso specifici bandi e vengono erogati tramite il Fondo sociale Europeo volto al finanziamento di progetti che intendono aiutare le persone e a migliorare le competenze professionali. La candidatura ai bandi deve essere effettuata da una associazione no profit dopo aver contattato l’ente preposto alla gestione del Fondo sociale Europeo nel paese di residenza.

Lo scopo dei bandi indetti a livello europeo è volto sia al supporto e al miglioramento della qualità della vita delle persone indigenti e colpite da disabilità motorie sia al sostegno di una importante innovazione sociale. Tra i bandi attivi in questo momento troviamo, ad esempio, quello indetto da UN Woman contro la violenza sulle donne. Il bando vuole sostenere le organizzazioni della società civile che sono attive in tre specifici ambiti, l’accesso a servizi multisettoriali che contrastino la violenza di genere, il miglioramento delle politiche per la prevenzione della violenza sulle donne e la prevenzione attuata attraverso il cambiamento della mentalità e dei comportamenti alla base della violenza stessa. Un altro bando attivo rivolge il proprio supporto ai festival cinematografici europei. Il programma Europa Creativa si pone l’obiettivo di risvegliare l’interesse del pubblico e di migliorare l’accesso alle opera audiovisive finanziando festival cinematografici di impatto europeo. Horizon è un altro progetto della Commissione Europea che attraverso un bando vuole sostenere interventi volti alla promozione della diversità culturale e della coesione sociale per creare un impatto positivo sulle istituzioni culturali con un maggior coinvolgimento a livello comunitario.

Le proposte a livello europeo per finanziare le Associazioni Culturali no profit non mancano e si diversificano in maniera tale che ogni associazione possa trovare il finanziamento adatto al proprio progetto sociale da realizzare nel 2019.