Fatturazione Elettronica Aruba 2019: istruzioni, costi, opinioni, rinnovo, accesso e tutorial

Passeremo al vaglio la fatturazione elettronica di Aruba approfondendo ogni aspetto importante di questo interessante servizio. Scopriremo i costi, le opinioni, come effettuare l’accesso e vedere il tutorial ma soprattutto vi forniremo le istruzioni necessarie per utilizzare al meglio la fatturazione elettronica nel 2019.

I vantaggi che derivano dall’utilizzo della fattura elettronica sono molteplici. L’obbligatorietà di questo servizio a partire dal 1° gennaio 2019, dunque, mira a creare più praticità per le aziende e non ha intenzione di complicare le procedure ma di agevolarle. Con la fatturazione economica si produrranno, conserveranno e  si trasmetteranno le fatture mediante un sistema digitale. L’origine della fattura sarà elettronica e andrà firmata con la firma digitale per poi essere conservata a fini fiscali seguendo le precise regole in atto e dovrà essere trasmessa attraverso il Sistema di Interscambio gestito dall’Agenzia delle Entrate. Tra pochi giorni, quindi, imprese e professionisti avranno l’obbligo di creare, firmare e scambiare fatture per via elettronica. Vediamo come procedere con Aruba, società italiana leader nel mercato per hosting, cloud, domini e pratiche online.

Istruzioni di Aruba sulla fatturazione elettronica in vigore dal 1° gennaio 2019

Un addio alle vecchie fatture cartacee e un benvenuto alla fatturazione elettronica, ecco cosa ci regala l’inizio del 2019. E’ opportuno, di conseguenza, cercare di chiarire il meglio possibile cosa significherà questo cambiamento ed approfondire le modalità del nuovo servizio che regalerà innovazione e miglioramenti a molte imprese e professionisti. Secondo le istruzioni di Aruba, la fatturazione elettronica dovrà seguire dei precisi passaggi, primo tra tutti la creazione di file digitali in formato XML. Questi documenti dovranno essere, poi, trasmessi mediante il Sistema di Interscambio predisposto dall’Agenzia delle Entrate. Il recapito delle fatture in formato digitale dovrà seguire una delle modalità di ricezione previste dalla normativa vigente e tutte le fatture inviate e ricevute dovranno essere conservate digitalmente.

A grandi linee abbiamo descritto il sistema di fatturazione che tra pochi giorni entrerà in vigore. E’ ora il momento di approfondire ogni passaggio per ottenere le idonee istruzioni per riuscire ad utilizzare al meglio il servizio. La creazione dei file nel formato XML è molto più della creazione di un semplice documento digitale. Esistono appositi software che creano il formato tecnico e poi c’è Aruba, che consente all’utente di utilizzare una semplice interfaccia per procedere alla creazione dei file XML o al caricamento di fatture XML già pronte per essere inviate. La comodità dell’utilizzo dell’interfaccia risiede nel fatto di poter usufruire di soluzioni già pronte per venire usate, che non necessitano di installazioni o conoscenze approfondite. L’utente dovrà solamente configurare il servizio al primo accesso in modo tale da reperire le informazioni utili per la gestione della fatturazione elettronica.

Le istruzioni sul funzionamento del servizio offerto da Aruba sottolineano come sia fondamentale porre la dovuta attenzione ai parametri previsti dal regime fiscale. Le impostazioni inserite nel regime, infatti, verranno applicate per ogni fattura e calcolate automaticamente. L’utente potrà gestire le impostazioni personalizzabili, come quelle per le casse previdenziali e la ritenuta d’acconto, in piena autonomia.

Dopo aver impostato i parametri, si potrà iniziare ad inviare e ricevere fatture elettroniche. Il servizio offerto da Aruba guiderà l’utente verso la corretta compilazione della fattura con i dati necessari, compilazione che sarà del tutto similare a quella cartacea. Grazie alla digitalizzazione, però, la procedura sarà più veloce dato che tutte le informazioni verranno salvate in “anagrafica” e si creeranno archivi di dati che sarà possibile riportare in fattura semplicemente selezionandoli.  Aruba semplifica le operazioni grazie anche ai calcolatori automatici che modificano il totale della fattura e procedono con il conteggio di ciò che è necessario, mantenendo aggiornate le informazioni.

E’ possibile, poi, utilizzare i software creati appositamente per generare file in formato XML. Contemporaneamente alla compilazione dei documenti, il sistema convertirà i dati in maniera automatica in modo tale che al momento dell’invio, il file risulti in regola con i formati imposti dalla normativa. Duplice vantaggio, dunque, dall’utilizzo di Aruba. Semplicità nella compilazione e possibilità di eseguire numerosi operazioni personalizzabili.

Il servizio offerto da Aruba è dedicato sia a chi ha la necessità di creare un file XML sia a chi è già in possesso di un documento in quel formato ed ha solamente l’esigenza di caricarlo ed inviarlo al Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate. Anche in questo secondo caso, le istruzioni per procedere con il caricamento sono molto semplici. L’utente eseguirà il caricamento con un semplice drag&drop. L’invio del file da parte di un professionista o di un impresa innescherà una serie di procedure ideate per controllare il documento che transita in direzione del Sistema di Interscambio per poi recapitarlo al destinatario.

Tutorial, accesso e costi del servizio di fatturazione elettronica Aruba

Le istruzioni sull’utilizzo della fatturazione elettronica utilizzando i servizi di Aruba sono semplici da replicare. Esistono, però, dei tutorial che agevolano ulteriormente la comprensione dei procedimenti prima elencati e che possono essere visualizzati accedendo al sito www.aruba.it. Passo dopo passo si potranno vedere i tutorial relativi a “Come configurare il pannello al primo accesso”, “Come impostare i dati relativi alla cassa previdenziale”, “Come impostare i dati relativi alla ritenuta da applicare”, “Come creare una fattura in modalità smart”, “Come creare una fattura in modalità guidata”, “Come caricare fatture in formato XML”, “Come ricevere fatture e area fatture ricevute”. La ricezione delle fatture è legata all’indicazione del codice destinatario da parte del destinatario. Il codice alfanumerico che identifica Aruba è KRRH6B9. Comunicando tale codice, si potranno ricevere le fatture elettroniche direttamente sull’applicazione.

Ulteriore comodità di cui si potrà usufruire utilizzando il servizio di fatturazione elettronica di Aruba è la conservazione automatica delle fatture, operazione indispensabile in caso di controlli successivi. Nello specifico, il cliente ha a disposizione 1 GB di spazio per conservare fino a 100 mila fatture dal peso medio di 10 KB ciascuna. In qualsiasi momento, i pacchetti di archiviazione potranno essere scaricati e mostrati all’autorità di competenza che esegue il controllo fiscale.

Istruzioni e tutorial aiutano imprese e professionisti nell’utilizzo della fatturazione elettronica, ma come avviene l’accesso su Aruba? Per accedere al pannello “Fatturazione elettronica”, il cliente dovrà entrare sul sito di Aruba ed effettuare il login, inserendo username e password. In caso di primo accesso all’Area Clienti occorrerà procedere con la registrazione inserendo nell’apposito form i dati di iscrizione, l’indirizzo di residenza, il codice fiscale e i contatti la domanda di recupero dei dati. Una volta completata la registrazione si potrà accedere in qualunque momento all’Area Clienti e, dunque, al pannello di fatturazione elettronica per inviare o ricevere fatture in formato XML.

Qual è il costo di questo servizio pratico ed utile? La fatturazione elettronica con Aruba ha un costo annuo di 25,00 euro più IVA. L’acquisto potrà essere effettuato direttamente dal sito www.aruba.it. Attualmente è attiva una promozione per cui il prezzo del servizio per il primo anno è scontato a 5,00 euro se l’acquisto verrà effettuato entro le ore 23.59 del 2 gennaio 2019.

Rinnovo e opinioni conclusive della fatturazione Aruba

E’ il momento di approfondire le modalità di rinnovo della fatturazione elettronica di Aruba. Il rinnovo può essere effettuato in qualunque momento, per uno o più anni (fino ad un massimo di 5 anni), a condizione che venga concluso 15 giorni prima della scadenza. Contemporaneamente al rinnovo, il cliente può scegliere se aumentare o meno i giga di spazio a disposizione per conservare le fatture elettroniche, uno per ogni anno di rinnovo. Per rinnovare il servizio di fatturazione elettronica si potrà, dopo aver eseguito l’autenticazione, accedere al pannello di fatturazione, cliccare su “rinnova” in alto a sinistra della Home Page e seguire la procedura indicata. Un’altra modalità di rinnovo potrà, invece, essere eseguita attraverso l’Area Clienti selezionando “Gestisci” e successivamente “Rinnova”.

Non completando la procedura di rinnovo entro la scadenza, il cliente potrà continuare a gestire il servizio con dei limiti per i successivi 60 giorni. Si potranno effettuale solo operazioni di consultazioni e recupero delle fatture presenti nell’archivio. Superati i 60 giorni, il servizio non sarà più accessibile e i dati contenuti verranno cancellati.

In conclusione del nostro articolo sulla fatturazione elettronica di Aruba, cerchiamo di soffermarci sulle opinioni espresse sul servizio offerto. Analizzando in lungo e largo le opportunità, i costi, la semplicità di utilizzo e la sicurezza prevista da Aruba non possiamo che tranne conclusioni positive sull’utilizzo del servizio. Ma cosa dicono i clienti che hanno acquistato il servizio? Per ora le recensioni creano dubbi sulla reale possibilità di utilizzo e di gestione della fatturazione elettronica. Sono state riscontrate problematiche e le attese sono state disilluse. Molti utenti lamentano la discordanza tra offerta promessa e reale addebito del costo di acquisto, mentre altri riportano la poca gentilezza e mancanza di attenzione da parte dell’ufficio reclami.

Quella della fatturazione elettronica è una realtà nuova e che sicuramente dovrà essere ancora perfezionata. L’obbligatorietà dell’invio e della ricezione di fatture elettroniche dal prossimo 1° gennaio 2019 porta, però, la necessità di una scelta. Aruba sarà quella giusta?