Concorsi pubblici per Ingegneri Civili: tutti i bandi non scaduti

Siamo pronti per presentarvi tutti i bandi non scaduti rivolti agli Ingegneri Civili. Approfittare dei concorsi pubblici per accedere al mondo del lavoro significa compiere un passo importante verso l’affermazione personale e lavorativa impegnandosi nella direzione dettata dai propri studi. Siete laureati in ingegneria civile? Allora è arrivato il momento di scoprire quali concorsi attivi richiedono come requisito questa laurea per preparare la presentazione della domanda e approfondire le condizioni di accesso e superamento degli esami che si dovranno affrontare.

Concorsi pubblici attivi per Ingegneri Civili

Vi presenteremo una panoramica dei concorsi pubblici non scaduti che richiedono, tra gli altri requisiti, una laurea in ingegneria civile. Parliamo di un importante ramo dell’ingegneria rivolto alla progettazione di infrastrutture destinate all’uso civile. Gli ambiti di competenza sono quello edile, geotecnico, infrastrutturale, idraulico, strutturale e urbanistico. Gli sbocchi lavorativi per gli ingegneri civili sono molteplici in quanto la laura offre una preparazione multidisciplinare che permette di poter essere inseriti in svariati settori.

Un primo concorso che richiede come requisito una laurea in ingegneria civile (o architettura, ingegneria ambientale e ingegneria edile) riguarda la ricerca di un istruttore direttivo tecnico al Comune di Belluno. Parliamo di un concorso pubblico per esami che prevede un contratto a tempo pieno e indeterminato. Oltre lo specifico titolo di studio, i candidati dovranno soddisfare i requisiti base richiesti ad ogni concorso, la cittadinanza italiana, il godimento dei diritti politici, non aver riportano condanne penali o essere stati esonerati da un lavoro presso una Pubblica Amministrazione, essere in possesso dell’idoneità fisica e avere una posizione regolare verso l’obbligo di leva (per i nati entro il 31 dicembre 1985).

L’esame comprenderà una prova scritta su specifiche materie del settore (Urbanistica, edilizia, pianificazione territoriale statale e regionale, Legislazione in materia di espropriazioni per pubblica utilità, Normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e nei cantieri e Legislazione sulla tutela ambientale e dei beni culturali e paesaggistici), una prova orale sulle materie prima citate e su altre discipline come nozioni di diritto penale o conoscenza e utilizzo dei programmi informatici di base. Sarà valutata, poi, la conoscenza della lingua inglese. Le domande dovranno essere inviate entro il 19 aprile 2019.

Un secondo concorso non scaduto è rivolto agli ingegneri civili che vogliono diventare funzionari tecnici presso l’Ente di gestione delle aree protette dei Parchi Reali. Il concorso scadrà il 22 aprile 2019, prevede un contratto a tempo determinato e si svolgerà per titoli ed esami. Oltre ai requisiti base segnalati all’interno della presentazione del precedente concorso, i candidati dovranno presentare un titolo di studio tra il diploma di laurea triennale conseguito con il nuovo ordinamento universitario o un diploma universitario equivalente conseguito con il vecchio ordinamento universitario in ingegneria civile e ambientale. Gli esami consisteranno in una prova scritta (con materie quali Diritto amministrativo e costituzionale, Progettazione e realizzazione di interventi finalizzati alla riqualificazione naturalistica, forestale, alla conservazione della biodiversità ed alla difesa del suolo, Progettazione e realizzazione di interventi per la gestione di aree verdi a fruizione pubblica),  una seconda prova scritta a contenuto teorico-pratico e una prova orale (sulla conoscenza della lingua inglese e dell’uso di mezzi informatici, sul Diritto penale, con riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione e sul Codice di comportamento dei dipendenti pubblici).

Bandi di concorso non scaduti per ingegneri civili

Nel 2019 scadranno altri bandi che ricercano come figura professionale un ingegnere civile da inserire come istruttore direttivo tecnico a Bologna, nel Comune di Cavriglia (Arezzo), nel Comune di Concordia Sagittaria (Venezia) e come direttore tecnico nel Comune di Casoria (Napoli). Quest’ultimo bando prevede un contratto a tempo indeterminato da inserire nel settore ambiente e patrimonio. E’ richiesta la conoscenza di una lingua straniera scelta dal candidato, la conoscenza dei principali programmi informatici per l’automazione d’ufficio (come word, excel, posta elettronica e navigazione in internet) e il possesso di una laura triennale o specialistica in Ingegneria Civile.

Il Comune di Tarvisio e il Comune di Loreto ricercano un istruttore tecnico ingegnere civile con termine ultimo di invio della domanda per partecipare al concorso pubblico 2019. Tra i requisiti richiesti troviamo il possesso della patente di guida di categoria B in corso di validità. A Gallipoli, è indetto un concorso per ricercare una figura di dirigente tecnico con contratto a tempo indeterminato e pieno tramite un colloquio orale che si terrà il 15 maggio 2019.

A Treviso (comune di Cappella Maggiore), a Cagliari e a Salerno (comune di Nocera Inferiore), invece, si ricercano, tramite bando, istruttori direttivi tecnici per un lavoro a tempio pieno e indeterminato. Vi abbiamo offerto un’ampia panoramica sui concorsi non scaduti per ingegneri civili. Per visualizzare tutti i bandi e tenersi aggiornati sui nuovi in uscita è bene consultare spesso la Gazzetta Ufficiale o il sito www.concorsipubblici.com.