Concorsi Pubblici Infermieri 2019: bandi attivi non scaduti, date e requisiti

Sulla Gazzetta Ufficiale sono presenti concorsi pubblici per infermieri attivi in questo inizio di 2019. Vi mostreremo alcuni dei bandi non scaduti, completi di requisiti e delle date di scadenza.

Concorsi pubblici per infermieri dalla Gazzetta Ufficiale 2019: requisiti

Tra i concorsi pubblici della Gazzetta Ufficiale è attivo un Bando di Concorso Operatore professionale sanitario infermiere a Seriate, in Lombardia. I posti da assegnare sono 2. Il concorso pubblico avviene per titoli ed esami. Le figure ricercate sono infermieri con funzioni di coordinamento, di categoria D e livello economico super.

A Torino è attivo un concorso pubblico, per titoli ed esame, per l’assunzione di quattro infermieri di categoria D, ruolo sanitario, a tempo indeterminato. E’ stato indetto in associazione dall’A.O.U. Citta’ della Salute e della Scienza di Torino, dall’A.O. Ordine Mauriziano di Torino, dall’A.S.L. Citta’ di Torino e dall’A.S.L. TO 5 di Chieri-Carmagnola-Moncalieri-Nichelino.

A Storo, in Trentino Alto Adige, si ricercano due infermieri, categoria C, livello evoluto per l’assunzione a tempo parziale di 24 ore settimanali con contratto a tempo indeterminato. Un posto è riservato ai volontari delle forze armate.

La Gazzetta regionale del Veneto ha pubblicato un Concorso pubblico, per titoli ed esami, per ricercare 5 infermieri professionali per un contratto a tempo pieno ed indeterminato. I requisiti sono il possesso del Diploma di Infermiere Professionale oppure del Diploma di Laurea in Scienze Infermieristiche e l’iscrizione all’Albo Professionale. Nel caso in cui il titolo sia stato conseguito all’estero, è necessario mostrare il riconoscimento dell’equipollenza in Italia da parte del Ministero della Salute.

Altri bandi attivi non scaduti per infermieri professionisti

Tra i concorsi pubblici infermieri troviamo quello indetto in Valsugana, nella provincia di Trento, per la copertura di un posto a tempo pieno indeterminato. La figura ricercata è un funzionario collaboratore e coordinatore dei servizi socio sanitari e assistenziali, di categoria D, livello base e di prima posizione retributiva. E’ richiesto il possesso della laurea triennale, o di un titolo con eguaglianza di valore ed efficacia, che abiliti alla professione sanitaria di infermiere, l’iscrizione all’Albo e un’esperienza pregressa di almeno un anno maturata presso enti privati o pubblici. E’ accettato anche un master in coordinamento delle professioni sanitarie.

L’azienda USL della Romagna ha emesso un pubblico avviso di mobilità volontaria per l’Area Comparto di un collaboratore professionale sanitario infermiere di categoria D, ruolo sanitario. E’ previsto un colloquio di idoneità, la valutazione del curriculum vitae e la verifica delle conoscenze specifiche e delle competenze nell’ambito delle attività legate all’Area blocco operatorio, all’Area critica, al servizio di dialisi e alle aree di degenza medica e  chirurgica.

Come requisiti per inoltrare la domanda sono richiesti l’essere dipendente in Aziende ed Enti del Comparto del Servizio Sanitario Nazionale a tempo indeterminato, con il ruolo di infermiere di categoria D oppure in Amministrazioni pubbliche.

Ricordiamo, infine, quali sono i requisiti generali che ogni candidato deve soddisfare per poter essere ammessi. L’esaminando non dovrà avere un’età inferiore ai 18 anni. E’ richiesta la cittadinanza italiana o di uno degli Stati appartenenti all’Unione Europea oppure il diritto di soggiorno permanente o il permesso di soggiorno per lungo periodo. Inoltre, il candidato non deve essere stato escluso dall’elettorato politico attivo né essere stato destituito o licenziato dall’impiego presso una pubblica amministrazione e deve avere l’idoneità fisica adatta all’impiego.

Altri concorsi pubblici infermieri sono pronti per essere pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale. Chi vuole cogliere una opportunità occupazionale unica deve seguire costantemente l’uscita dei bandi ed inoltrare la domanda entro i successivi trenta giorni.