Concorsi Pubblici per diplomati 2018: bandi non scaduti liceo scientifico e classico

I concorsi pubblici per diplomati sono l’occasione giusta per i ragazzi che hanno frequentato il liceo scientifico e classico di intraprendere una carriera lavorativa nel 2018. Vi mostreremo i bandi non ancora scaduti, presi dai Concorsi Pubblici della Gazzetta Ufficiale, con prossima scadenza che ricercano personale diplomato per occupazioni di varie tipologie.

Concorsi Pubblici per Diplomati 2018: i bandi attivi non scaduti

Dando una occhiata alla Gazzetta Ufficiale, si possono notare tutti quei concorsi che ancora non sono scaduti e riservati alle diverse tipologie di giovani che sono alla ricerca di una occupazione, in modo tale da vere l’occasione di entrare a far parte del mondo del lavoro.

Tra i bandi ancora aperti riservati ai diplomati al liceo scientifico e classico troviamo quello istituito dal Comune di Reggio Calabria: si tratta di un concorso indetto per l’assunzione di centoventi agenti di polizia municipale – Cat.C, posizione economica C1. Questo concorso è riservato a tutte le persone in possesso di un diploma e non è necessario avere esperienza. Le risorse verranno assunte con un contratto a tempo pieno o parziale a tempo determinato per esigenze di carattere stagionale. La data di scadenza di questo bando è fissata per il prossimo 23 febbraio 2018. Tra i diversi requisiti che una persona deve possedere per poter partecipare a questo bando troviamo quelli relativi all’età: il candidato, infatti deve essere maggiorenne. Deve avere idoneità psico-fisica all’impiego, deve essere in possesso della patente di guida di categoria B (o superiore), non deve aver avuto condanne penali o altre misure che ne escludono dalla possibilità di assunzioni in enti locali. Le procedure di selezione verranno effettuate tenendo in considerazione la valutazione relativa ai titoli di studio e di tutti quei requisiti che vengono indicati nel bando.

Il Comune di Firenze ha indetto un concorso pubblico, finalizzato all’assunzione di 23 risorse da impiegare nel ruolo di Istruttore Amministrativo. Queste selezioni sono rivolte a tutte le persone diplomate. Il tipo di contratto offerto è a tempo indeterminato e pieno in categoria C. Tutte le persone che sono interessate a questo bando hanno la possibilità di presentare la propria domanda entro il 22 febbraio 2018. Uno dei 23 posti è riservato alle categorie protette. Inoltre, è prevista anche la riserva in favore dei volontari delle FF.AA. Il bando è indetto contestualmente alle procedure di mobilità. Dunque solamente dopo la chiusura di queste procedure si saprà con esattezza il numero effettivo di posti di lavoro disponibili per chi accede a questo concorso pubblico. Per poter essere ammessi a questo concorso, i candidati devono possedere degli specifici requisiti. Tra cui l’essere maggiorenne, l’idoneità fisica all’impiego, assenza di condanne penali e il diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata di cinque anni. La selezione delle risorse tramite questo concorso avverrà in diverse fasi. Ci sarà una prima prova preselettiva: nel caso in cui il numero dei candidati fosse superiore a quello consentito, allora sarà necessaria una ulteriore prova di selezione, che consiste in un quiz di tipo professionale sulle materie previste dal programma d’esame. In più in questa fase è previsto anche un quiz di tipo logico-matematico. Successivamente ci sarà la prima vera prova scritta, cioè un test con domande a risposta aperta sulle materie oggetto d’esame. Poi si passa alla seconda prova scritta: si tratta in particolare di test a contenuto pratico-teorico, che consiste in un elaborato finalizzato a valutare la capacità di affrontare casi e problemi tipici della mansione oggetto della selezione. Infine, ci sarà una prova orale, ovvero un colloquio sulle materie oggetto d’esame. Inoltre verrà valutata la capacità di utilizzo delle varie applicazioni informatiche più diffuse (Word, Excel, internet, ecc.) e la conoscenza della lingua inglese.

Una nuova opportunità di lavoro viene fornita anche in Emilia Romagna, dove l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha indetto un concorso per il ruolo di istruttore addetto ai servizi culturali. La risorsa verrà assunta a tempo determinato per dodici mesi, con contratto di formazione e lavoro presso l’area cultura, comunicazione e partecipazione del Comune di Bagnacavallo, in provincia di Ravenna. Tra i vari requisiti che un candidato deve possedere ce ne è uno relativo all’età. Questo concorso è infatti riservato a tutte le persone con una età compresa tra i diciotto e i trentadue anni. Nel caso in cui il numero di domande dovesse essere superiore a dieci, allora ci sarà una prova preselettiva, che consiste in un test a risposta multipla o aperta. Successivamente verrà effettuata anche una prova orale, in cui verranno prese in considerazione le materie che vengono indicate nel bando di selezione. Questo bando di concorso scadrà il prossimo 6 febbraio 2018.

Restando sempre in Emilia Romagna, l’Azienda Servizi per la Persona (ASP) Opus Civium, infatti, che è presente a Reggio Emilia, ha organizzato un corso per l’assunzione a tempo pieno di un Istruttore Amministrativo-Cat.C posizione economica C1. A questo bando sarà possibile candidarsi entro il 19 febbraio 2018. Oltre ai soliti requisiti già descritti nei precedenti concorsi, a questo bando possono partecipare tutte i candidati che non sono stati licenziati per motivi disciplinari. Inoltre, i soggetti che si iscrivono a questo bando devono possedere un qualsiasi diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale e devono avere anche la patente B. Nel caso in cui il numero di iscrizioni dovesse essere elevato, la selezione potrà essere preceduta da una prova preselettiva. Questa prova consiste in particolare in test a risposta multipla, che sono volti ad accertare la conoscenza delle materie che sono previste dal programma d’esame. Una volta effettuato l’eventuale prova di preselezione, il vero e proprio concorso verrà organizzato su tre differenti prove, due scritte e una orale. Queste prove riguarderanno diversi argomenti, tra i quali: normativa sui procedimenti amministrativi, nozioni di diritto amministrativo e costituzionale, nozioni di diritto di lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione, conoscenza della lingua inglese, conoscenza delle apparecchiature informatiche più diffuse e altro ancora.

La stessa posizione, ovvero quella di Istruttore Amministrativo-Cat.C posizione economica C1, viene offerta anche in Piemonte, in particolare dal Comune di Crodo, in provincia del Verbano Cusio Ossola. In questo caso, la risorsa verrà inserita con un contratto a tempo pieno e indeterminato presso il settore relativo ai servizi demografici. Questa selezione è riservata a tutti i diplomatici, compresi ovviamente quelli del liceo scientifico e classico. Il bando scadrà il prossimo 8 febbraio 2018. Anche in questo caso ci potrebbe essere una preselezione nel caso in cui il numero di partecipanti al concorso dovesse essere elevato. Successivamente, le procedure di selezione verranno eseguite attraverso la valutazione dei titoli e dei requisiti, ma anche tramite il superamento di una prova scritta teorico-dottrinale-attitudinale e di una prova orale. Le materie oggetto d’esame saranno: elementi di diritto costituzionale, elementi di diritto amministrativo, ordinamento degli Enti Locali, norme in materia di servizi demografici, elettorale e stato civile. Inoltre, verrà valutata la conoscenza di una lingua straniera a scelta del candidato e la conoscenza di applicazioni informatiche più diffuse e utilizzate.

Attenzione anche a non sottovalutare i concorsi pubblici per infermieri, rivolti anche ai diplomati, di cui vi abbiamo parlato in un nostro precedente articolo.

Altri bandi attivi per diplomati di liceo classico e scientifico

Posizioni aperte anche nel Lazio, in particolar modo a Terracina (provincia di Latina), dove sono stati indetti tre concorsi pubblici per l’assunzione di otto risorse a tempo indeterminato. Entrando maggiormente nello specifico, i tre concorsi sono volti alla ricerca di cinque risorse per il profilo di Agente di Polizia Locale (da assumere con un contratto parziale di sei mesi), una per il posto di Istruttore Amministrativo (contratto full time) e altre due per il profilo di Istruttori Direttivi Tecnici (contratto a tempo pieno). Per quest’ultimo concorso è necessario però che il candidato sia in possesso di una laurea di vecchio ordinamento, una laurea specialistica oppure una magistrale in Architettura. Per gli altri due bandi, invece, basta solamente un diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale. Anche per questi concorsi può essere prevista una preselezione nel caso in cui il numero di iscritti fosse superiore. I candidati verranno poi selezionati sulla base della valutazione dei titoli e dei requisiti. Ma verrà valutato anche il superamento di un totale di tre prove, due scritte e una orale. Le iscrizioni a questo bando chiuderanno il prossimo 5 febbraio del 2018.

I Comuni di Castelfranco Veneto e di Forte dei Marmi hanno invece istituto dei concorsi per Agenti di Polizia. Per quanto riguarda il primo caso, il Comune in provincia di Treviso, ha indetto un concorso per due agenti di polizia locale, il cui bando scadrà il 5 febbraio 2018. Sono previste assunzioni a tempo pieno e indeterminato. I candidati devono avere una età compresa tra i diciotto e i quaranta anni, non devono essere esclusi dall’elettorato politico attivo, devono possedere un diploma di scuola secondaria di secondo grado (la maturità, per intenderci). Inoltre, devono fornire la propria disponibilità per quanto riguarda la conduzione di tutti i veicoli in dotazione al corpo e devono essere disponibili ad utilizzare tutte le armi in dotazione. Un altro requisito importante è quello relativo alla conoscenza della lingua inglese. Anche in questo caso, ci può essere una preselezione che avverrà prima dell’avvio del vero e proprio bando, che prevede diverse prove. In primo luogo una prova scritta, poi una prova teorico-pratica, a cui seguirà una prova fisica e infine una prova orale.

Anche il Comune di Forte dei Marmi (provincia di Lucca), come già detto in precedenza, ha pubblicato un concorso per agenti di polizia municipale. Tale bando è finalizzato alla formazione di una graduatoria per assunzioni stagionali, attraverso un contratto a tempo determinato. A questo concorso sarà possibile candidarsi fino al 18 febbraio 2018. Posso partecipare a questo bando tutte le persone in possesso di un diploma di maturità, che abbiano la patente di guida di tipo B e per motocicli e che siano disponibili a condurre veicoli in dotazione al corpo di Polizia Municipale. Tutti i candidati dovranno superare una prova scritta, che sarà costituita da quiz a risposta multipla e che possono riguardare in particolare diversi argomenti. Tra i quali: nozioni sull’ordinamento e funzioni della polizia locale, illeciti amministrativi e sistema sanzionatorio, nozioni di diritto e procedura penale, nozioni in materia di normativa sugli stranieri ed altro ancora. Inoltre, è necessaria anche una conoscenza scolastica della lingua inglese e una conoscenza basilare per quanto riguarda l’uso del computer e delle principali applicazioni.

Importante iniziativa da parte dell’Università di Roma “La Sapienza”, che ha indetto nuovi concorsi pubblici per assunzioni a tempo indeterminato di personale per quanto riguarda aree tecniche e amministrative. I bandi sono in particolare rivolti a diplomati e laureati. Per poter partecipare a questi bandi c’è tempo fino al prossimo 8 febbraio 2018. Entrando maggiormente nello specifico, l’Università “La Sapienza” ha pubblicato quattro differenti bandi che sono finalizzati alla copertura di dodici posti di lavoro, in cui vengono offerti contratti a tempo indeterminato. Nei singoli bandi sono specificati i titoli di studio necessari per potersi iscrivere, ricordando che questi concorsi sono rivolti non solo ai laureati ma anche ai diplomati. I dodici posti messi a disposizione da questi concorsi sono suddivisi in questa maniera: sette posti relativi all’area tecnica ed elaborazione dati, due posti nell’area amministrativa-gestionale e infine tre posti nell’area che riguarda le biblioteche. La selezione avverrà tramite la valutazione dei titoli di studio in possesso e anche attraverso il superamento d due differenti prove, una scritta e una orale.

Questi sono solamente alcuni esempi di tutti i bandi che sono ancora aperti e che sono a disposizione di tutti i giovani diplomati al liceo scientifico o classico che sono alla ricerca di un posto di lavoro. Accedendo semplicemente al sito della Gazzetta Ufficiale si potrà in maniera rapida visualizzare tutti quelli che sono i concorsi ancora aperti e a disposizione di tutti quei ragazzi che sono desiderosi di entrare nel mondo del lavoro.

Per essere sempre aggiornati sui concorsi per diplomati in uscita o attivi è bene consultare spesso la Gazzetta Ufficiale e i Bollettini Regionali. Si potranno così visualizzare non solo i bandi attivi nel 2018 ma anche i requisiti per accedervi, le modalità di invio della domanda e si scoprirà in cosa consisteranno le prove da superare.