Catalogo Premi Conad Scuola 2019: raccolta punti

Conad ha deciso di riproporre anche quest’anno la speciale raccolta punti “Insieme per la scuola”. Una raccolta punti particolare che coinvolge anche le scuole e che permette di ottenere materiali didattici. Un altro progetto molto interessante, come già visto con la Carta Conad Insieme Più, che vede la catena di supermercati in prima linea a sostegno della scuola. Nell’anno 2019 questa iniziativa è pronta a ripetersi.

Raccolta Punti Conad Scuola 2019

Il progetto consiste in una speciale raccolta punti presenti in tutti i punti vendita con insegna Conad. In poche parole, le famiglie che faranno la spesa sosterranno le scuole permettendo agli istituti iscritti all’iniziativa di ottenere materiale didattico, attrezzature informatiche e materiale vario necessario per lo svolgimento delle attività. Le scuole comprese nel progetto sono le scuole primarie e secondarie di primo grado, sia pubbliche che private. È compito del dirigente scolastico iscrivere il proprio istituto, on-line, al sito www.insiemeperlascuola.it. La raccolta punti nel 2016 è avvenuta nel periodo dal 29 marzo al 22 maggio. In quel periodo coloro che facevano la spesa nei negozi o supermercati Conad hanno ricevuto un buono necessario a collezionare i libri della raccolta “Scrittori in Classe” e 1 buono “Insieme per la Scuola”. I buoni ricevuti dovevano poi essere consegnati da coloro che avevano fatto la spesa alla scuola che intendevano “premiare”.

Le scuole potevano poi scegliere dal catalogo premi ciò che serviva in base al numero di buoni accumulati. Per richiedere i premi bisognava procedere con la richiesta on-line, tramite la quale andava compilato un modulo. Il modulo andava poi stampato, firmato e timbrato dal responsabile della scuola (dirigente scolastico) e inviato insieme ai buoni ricevuti e necessari per riscuotere il premio.

Catalogo Premi Conad

È possibile consultare il catalogo premi sia on-line che scaricarlo in formato pdf. I premi sono di vario tipo e sono divisi in 5 macro-aree: Coding, Arte, Scienza e Geografia; Informatica e Attrezzature Multimediali; Libri e Dizionari; Musica; Sport e Psicomotricità. Per quanto riguarda il numero di buoni necessario per ottenere i premi si va dai 220 buoni che servono per ottenere un dizionario di Inglese per la scuola primaria, ai 17500 buoni necessari per avere il monitor touch da 65”. Tra le possibilità ci sono tablet e notebook, libri e scanner, microscopi e laboratori, carte geografiche e mappamondi.

Un insieme di prodotti che coniugano i vecchi e i nuovi metodi di insegnamento e possono permettere un passo avanti alle scuole che riescono ad ottenere un bel po’ di buoni. Un progetto molto valido, che andrebbe comunque maggiormente pubblicizzato proprio per permettere non solo alle scuole di farlo conoscere, ma di far sì che venga conosciuto anche da coloro che non hanno figli e che non frequentano scuole e allo stesso tempo facendo la spesa possono rendersi utili. Tali progetti troppo spesso rimangono circoscritti e questo impedisce di raccogliere i buoni necessari per ottenere materiale molto utile e non sempre in possesso delle scuole, perennemente in lotta non finanziamenti che non sempre arrivano o che spesso sono inferiori alle reali necessità.

Le scuole che si sono iscritte per il 2019 al progetto in questo periodo stanno per ricevere i premi richiesti, in quanto dovrebbero essere consegnati a partire dal 15 settembre. Per il prossimo anno è già invece attivo il progetto “Scrittori di classe”, un concorso nazionale destinato, anche in questo caso, alle scuole primarie e secondarie di primo grado nazionali. Si tratta di un concorso di scrittura creativa che quest’anno entra nel mondo del fumetto. Per partecipare infatti le scuole dovranno inviare il soggetto di un fumetto dedicato al tema dell’alimentazione. Le iscrizioni scadono il 18 novembre.